Zone di Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Suddivisioni di Roma.

Le zone di Roma sono suddivisioni toponomastiche all'interno dell'area dell'Agro Romano, ripartite tra Roma Capitale e il comune di Fiumicino.
Costituiscono il quarto ed ultimo livello di suddivisioni toponomastiche di Roma Capitale.

Con delibera del Commissario Straordinario n. 2453 del 13 settembre 1961, a causa della nuova urbanizzazione, l'intera area dell'Agro Romano ricadente nel comune di Roma, fu suddivisa in 59 zone, codificate con la lettera Z seguita dalla numerazione romana.
Nel 1992, con la costituzione del comune di Fiumicino[1], sei zone complete e parte di altre tre furono soppresse, in quanto i territori passarono al neocostituito comune.

La seguente tabella riporta le 59 zone.

Z. I
Val Melaina
Z. II
Castel Giubileo
Z. III
Marcigliana
Z. IV
Casal Boccone
Z. V
Tor San Giovanni
Z. VI
Settecamini
Z. VII
Tor Cervara
Z. VIII
Tor Sapienza
Z. IX
Acqua Vergine
Z. X
Lunghezza
Z. XI
San Vittorino
Z. XII
Torre Spaccata
Z. XIII
Torre Angela
Z. XIV
Borghesiana
Z. XV
Torre Maura
Z. XVI
Torrenova
Z. XVII
Torre Gaia
Z. XVIII
Capannelle
Z. XIX
Casal Morena
Z. XX
Aeroporto di Ciampino
Z. XXI
Torricola
Z. XXII
Cecchignola
Z. XXIII
Castel di Leva
Z. XXIV
Fonte Ostiense
Z. XXV
Vallerano
Z. XXVI
Castel di Decima
Z. XXVII
Torrino
Z. XXVIII
Tor de' Cenci
Z. XXIX
Castel Porziano
Z. XXX
Castel Fusano
Z. XXXI
Mezzocammino
Z. XXXII
Acilia Nord
Z. XXXIII
Acilia Sud
Z. XXXIV
Casal Palocco
Z. XXXV
Ostia Antica
Z. XXXVI
Isola Sacra[2]
Z. XXXVII
Fiumicino[2]
Z. XXXVIII
Fregene[2]
Z. XXXIX
Tor di Valle
Z. XL
Magliana Vecchia
Z. XLI
Ponte Galeria[3]
Z. XLII
Maccarese Sud[2]
Z. XLIII
Maccarese Nord[3]
Z. XLIV
La Pisana
Z. XLV
Castel di Guido[3]
Z. XLVI
Torrimpietra[2]
Z. XLVII
Palidoro[2]
Z. XLVIII
Casalotti
Z. XLIX
Santa Maria di Galeria
Z. L
Ottavia
Z. LI
La Storta
Z. LII
Cesano
Z. LIII
Tomba di Nerone
Z. LIV
La Giustiniana
Z. LV
Isola Farnese
Z. LVI
Grottarossa
Z. LVII
Labaro
Z. LVIII
Prima Porta
Z. LIX
Polline Martignano
-
-
Zone di Roma

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Legge regionale n. 25 del 6 marzo 1992
  2. ^ a b c d e f Soppressa. Dal 1992 passata interamente al comune di Fiumicino.
  3. ^ a b c Dal 1992 una sezione è passata al comune di Fiumicino.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonietta Brancati, La Cartografia dell'Agro Romano, Roma, Palombi & Partner, 1990, ISSN 0394-9753.
  • Comune di Roma, Ripartizione Antichità e Belle arti, Carta storica archeologica monumentale e paesistica del suburbio e dell'agro romano, Roma, Comune di Roma, 1982-1988, SBN IT\ICCU\RML\0080975.
  • Maria Luisa Marchi e Fiorenzo Catalli, Suburbio di Roma. Una residenza produttiva lungo la via Cornelia, Bari, Edipuglia, 2008, ISBN 978-88-7228-494-0.
  • S. Mezzapesa, Planimetria di Roma. Suburbio. Agro Romano, 5ª ed., Roma, Istituto Cartografico Italiano, 1962, OCLC 636568726, SBN IT\ICCU\BVE\0638191.
  • Paolo Montanari, Sepolcri circolari di Roma e suburbio. Elementi architettonici dell'elevato, Roma, Fabrizio Serra Editore, 2009, ISBN 978-88-6227-198-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma