Alessandro Alessandroni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Alessandroni
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop
Periodo di attività 1951 – in attività
Etichetta RCA Italiana, ARC, CDB, Beat Records Company
Album pubblicati 2
Studio 2

Alessandro Alessandroni (Roma, 16 marzo 1925[1]) è un compositore, direttore d'orchestra e arrangiatore italiano.

È noto per la sua grande abilità nel fischiare (dimostrata prevalentemente in molte colonne sonore di spaghetti western di Ennio Morricone), ed anche per aver fondato e diretto il gruppo vocale I Cantori Moderni: è uno di quei personaggi che, pur restando prevalentemente dietro le quinte, hanno contribuito in prima persona alla realizzazione di moltissime musiche di successo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a suonare la chitarra da autodidatta, con l'aiuto di un amico chitarrista; a 13 anni acquista il suo primo mandolino, dedicando gran parte del suo tempo all'ascolto della musica classica e diventando in poco tempo un virtuoso dello strumento[2].

All'ultimo anno di liceo forma quindi la sua prima band, con la quale si esibisce in vari spettacoli danzanti, passando da uno strumento all'altro e diventando un polistrumentista: suona la chitarra, il pianoforte, la fisarmonica, il sax, il flauto, il mandolino e il sitar.

Il fischio[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il diploma al Conservatorio di Roma, Alessandroni inizia a lavorare per la casa di produzione cinematografica Fonolux: qui ha modo di conoscere il maestro Nino Rota, che lo chiama a lavorare con lui come chitarrista nella sua orchestra, con la quale inizia a partecipare alle incisioni di alcune colonne sonore.

È proprio il maestro barese d'adozione che, avendo bisogno per la realizzazione di una colonna sonora di un brano fischiato, ed essendosi Alessandroni offerto come volontario per fischiare, scopre questa qualità nel musicista che, da quel momento, viene spesso chiamato per incidere parti fischiate, specialmente in colonne sonore di spaghetti western.

La collaborazione più nota è quella con Ennio Morricone: è di Alessandroni, ad esempio, il fischio in Per un pugno di dollari, Un sacco bello, ma collaborerà anche a Per qualche dollaro in più e Il buono, il brutto, il cattivo[3]; per questo motivo, Federico Fellini lo soprannominerà Fischio.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1967 riscuoterà anche un buon successo con un 45 giri, Ero l'attendente del kaiser, pubblicato per la CDB.

Un'altra sua collaborazione celebre è quella con il maestro Piero Umiliani, per il quale canterà insieme alla moglie nel celebre motivo Mah-nà mah-nà (dalla colonna sonora di Svezia, inferno e paradiso), e in molte altre colonne sonore.

Nel 1970, per la ARC, esce un album dedicato a dodici delle canzoni partecipanti a Canzonissima 1969 in versione strumentale: solista all'organo Hammond è un non meglio precisato Ron Alexander, che altri non è che lo stesso Alessandroni, il quale assume per l'occasione uno pseudonimo.

Alessandroni è anche autore di musica per colonne sonore, che ha inciso, spesso facendosi accompagnare dal gruppo dei Marc 4; ha inoltre collaborato con il maestro Franco Mannino.

Insieme a Bruno Battisti D'Amario e a Bruno De Filippi è stato uno dei primi suonatori di sitar italiani, partecipando con questo strumento a molte incisioni.

Con la sua orchestra ha pubblicato alcune incisioni per la Beat Records Company, casa discografica dell'amico Franco De Gemini.

Negli ultimi anni si è anche dedicato alla pittura.

Nel 1999 la sua Roman song è stata inserita nella colonna sonora del film di Rob Reiner Storia di noi due (con Michelle Pfeiffer e Bruce Willis).

Dal 2000 numerosi concerti e registrazioni con il chitarrista Sisto Feroli di cui tra l'altro ha eseguito e inciso, col fischio e col mandolino varie composizioni tra cui Tema d'Amore.

Nel 2008 ha collaborato con i Baustelle, fischiando nella canzone Spaghetti western (contenuta nel loro album Amen).

Nel 2009 ha collaborato con i Guano Padano, fischiando nel brano "Bull Buster"

I Cantori Moderni di Alessandroni[modifica | modifica wikitesto]

Quartetto Caravels - I Cantori Moderni di Alessandroni[modifica | modifica wikitesto]

Alessandroni, Nora Orlandi, Paola Orlandi e Massimo Cini, i due + due, nel 1955

Dotato di una buona voce, Alessandroni affianca all'attività nel mondo del cinema anche quella di corista nel gruppo vocale I "2 + 2" di Nora Orlandi (che in seguito diventeranno i 4 + 4) dal 1954 al 1956; si stacca poi da esso per fondare il Quartetto Caravels (che incide molti 45 giri per la Juke Box di Carlo Alberto Rossi), dove tra i componenti vi è anche Giulia De Mutiis, che diventa la sua prima moglie (e la madre di sua figlia Cinzia, anche lei cantante).

Nel 1961 il Quartetto partecipa alla manifestazione Giugno della canzone napoletana; l'anno dopo Alessandroni muta il nome del gruppo in I "Cantori Moderni" di Alessandroni, allargando la formazione da quartetto ad ottetto, ed è con questa denominazione che il gruppo partecipa all'incisione di moltissimi dischi realizzati per la RCA Italiana.

Oltre alla moglie Giulia, cantano nel gruppo, tra gli altri, il soprano Edda Dell'Orso (che poi si darà alla carriera solista), Augusto Giardino, Franco Cosacchi, Nino Dei, Enzo Gioieni e Gianna Spagnulo.

Collaborano anche alla realizzazione di molte colonne sonore, non solo realizzate da Alessandorni; nel 1968 collaborano con Stefano Torossi e il soprano Edda Dell'Orso per la musica del film "L'età del malessere" (del regista Giuliano Biagetti, tratto dal romanzo di Dacia Maraini).

I dischi a cui hanno collaborato I Cantori Moderni di Alessandroni[modifica | modifica wikitesto]

Le colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro Alessandroni è stato anche autore di alcune colonne sonore; tra esse, ricordiamo:

Altre collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro Alessandroni e i suoi Cantori Moderni sono presenti in altre collaborazioni musicali:

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

33 giri[modifica | modifica wikitesto]

45 giri[modifica | modifica wikitesto]

CD[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Canzoni scritte per altri artisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 15 minuti con Alessandro Alessandroni - Intervista di Ivana Mattei. URL consultato il 18 aprile 2014.
  2. ^ Dizionario, op. cit., Enzo Giannelli, «Cantori Moderni» pag. 269
  3. ^ Elio Pirari, Il fischio più veloce del West in La Stampa, 9 luglio 2007. URL consultato il 15 febbraio 2011.
  4. ^ (EN) The Maestro's complete Discography. URL consultato il 15 febbraio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., Dizionario della canzone italiana, a cura di Gino Castaldo, Roma, Curcio, 1990.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]