Wydad Casablanca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wydad Athletic Club
Calcio Football pictogram.svg
Wac-logo.gif
Les Rouges
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Rosso3.png Rosso
Dati societari
Città Casablanca
Nazione Marocco Marocco
Confederazione CAF
Federazione Flag of Morocco.svg FRMF
Campionato Botola Maroc Telecom
Fondazione 1937
Presidente Marocco Said Naciri
Allenatore Francia Sébastien Desabre
Stadio Stade Mohamed V
(67.000 posti)
Sito web wac.ma
Palmarès
Titoli nazionali 18 Campionati marocchini
Trofei nazionali 9 Coppa del Trono
Trofei internazionali 1 CAF Champions League
1 Coppa delle Coppe d'Africa
1 Coppa dei Campioni afro-asiatica
1 Champions League araba
1 Arab Super Cup
Si invita a seguire il modello di voce

Il Wydad Athletic Club (in arabo: نادي الوداد الرياضي) è una società calcistica marocchina con sede nella città di Casablanca. Fondato l'8 maggio 1937 da parte di Haj Mohamed Benjelloun Touimi, oggi milita nella Botola Maroc Telecom, la massima divisione del calcio marocchino.

Fu storicamente il primo club di calcio costituito soltanto di giocatori marocchini, un club anticolonialista. Gioca le partite casalinghe allo Stade Mohamed V (67.000).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La nascita del Wydad Athletic Club, avviene durante la Resistenza all'oppressione del protettorato francese. Prima dell'Indipendenza, Casablanca aveva un gran numero di piscine, e per avere accesso a queste piscine si doveva far parte di un club, club che però erano stati creati e gestiti da europei. Dal 1935/1936, anche i marocchini ebrei e musulmani potevano unirsi a questi club, cosicché potessero usufruire delle piscine della città. Ma ben presto il numero di marocchini che frequentavano queste piscine crebbe, il che ha causato qualche forma di timore da parte degli europei che gli "indigeni" potessero appropriarsi dei club da loro creati. Così è nata l'idea di creare un club marocchino, in modo da consentire agli ebrei e musulmani di usufruire delle piscine della città. Dopo di ché è nata pure l'idea di creare un club di nome Wydad con l'obiettivo dichiarato di competere nella Pallanuoto.

  • La difficoltà nel creare un club al 100% marocchino al tempo del protettorato francese in Marocco:

Non è stato tutto facile nella storia del Wydad, perché dopo aver ripetutamente chiesto domanda di permesso alle autorità francesi per la realizzazione del club, le domande però furono ogni volta senza risposta. Quindi i dirigenti del Wydad in prima linea (Haj Mohamed Benjelloun e il Dr. Abdellatif Benjelloun Benjelloun haj ), contattarono l'associazione franco-marocchina per cercare di risolvere il problema nella registrazione del club. Fu così, che il residente generale Nogues intervenì personalmente per permettere la creazione del club Wydad, però con determinate condizioni molto severe: la rimozione ideologica religiosa (niente religione nello sport), la lontananza dalla politica, e no al razzismo (verso i francesi), la condivisione di 12 posti a sedere nel Comitato tra marocchini e francesi in parti uguali. Così, l'8 maggio 1937 per la prima volta in Marocco, nasce un club marocchino fondato da marocchini.

  • I primi dirigenti del Wydad:

I membri del primo comitato direttivo del Wydad furono: Haj Mohamed Benjelloun (Presidente), Maitre Mohamed Zarouk Mohamed Ben Lahsan, Haj Mohamed Ben Mohamed Ben Lahsan Benjelloun, Ralph Botbol, ​​Charles Benchetrit, Lucien Bilikrinieu, Pierre André, Boravel, Crone Vivirel Mohamed Masson, infine, dobbiamo notare il grande contributo del Dr. haj Abdellatif Benjelloun Benjelloun, che doveva occuparsi della scrittura e della stesura dello statuto del club, quest'ultimo ha avuto l'idea di creare statuti generali e non specifiche per il nuoto, in modo tale da creare sezioni aggiuntive per il club, cosicché da farla diventare polisportiva, appunto nel 1938 nasceva la sezione della pallacanestro e nel 1939 quella calcistica, sezioni che furono creati da Haj Tounsi alias Père Jégo.

  • La scelta del nome Wydad:

Diverse versioni circolano circa l'origine del nome Wydad Casablanca. Wydad in arabo significa amore, ogni storico ha portato la sua spiegazione. Ma quella riportata da Ahmed Lahrizi nel suo libro Wydad Volume 1, è la più diffusa e la più plausibile. Secondo la sua teoria, durante i frequenti incontri avvenuti tra i dirigenti prima della creazione del club, uno dei membri fondatori è arrivato in ritardo, il motivo fu perché stava guardando l'ultimo film dell'attrice e cantante egiziana Umm Kulthum, il cui titolo era: "Wydad." Cosìcche è nata l'idea da parte dei fondatori di dare come nome del club, il nome del film stesso.

  • Il Wydad incarna la resistenza contro l'occupazione francese:

A causa della sua storia, il Wydad era l'incarnazione della forza del popolo marocchino contro l'occupazione francese. Infatti in tutto i campi da calcio del Marocco, dove giocasse il Wydad, il Wydad era incoraggiato da migliaia di tifosi, tutti i marocchini. A differenza di altri club come il Racing Casablanca o l'USM, il Wydad era composto dalla maggior parte da calciatori marocchini (10 giocatori su 11 era il massimo consentito dalla normativa) e in qualche modo veniva considerata dai tifosi come una nazionale marocchina. Quindi attraverso lo sport e il Wydad, simbolicamente i marocchini potevano sconfiggere l'occupante. Questa qualità era specifica del Wydad, nessun altro club marocchino prima dell'indipendenza può vantare tale status. Il Wydad era il "porta bandiera" del Marocco ovunque giocava, durante una partita di Coppa del Nord Africa, in Algeria, i giocatori marocchini del Wydad hanno rifiutato di giocare perché la bandiera del Marocco non era sbandierata in alto accanto a quella francese. La partita non cominciò fin quando gli organizzatori non decisero di sollevare la bandiera del Marocco accanto a quella tricolore francese. Uno dei tanti aneddoti che dimostra quanto davvero erano patrioti e coraggiosi i giocatori del Wydad, fu quando un giocatore del Wydad, Abdeslam, che durante il pre-partita di una partita urino in direzione dei musicisti che suonavano la Marsigliese. Le grandi vittorie del Wydad di fronte alle squadre di proprietà del protettorato francese come l'USM, venivano vissuti come una festa nazionale per tutti i marocchini. Non per caso, il principe ereditario al trono del Regno del Marocco, Hassan II era il principale supporter della squadra, e non esitava durante la fine dei primi tempi delle partite, per scendere nello spogliatoio a incoraggiare i giocatori del Wydad, che da lui venivano considerati e chiamati "truppe marocchine".

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

La parte nord dello Stade Mohamed V è occupata dagli ultras del Wydad, ci sono principalmente tre tipi di ultras: i membri delle associazioni di tifosi, i membri ultras e gli indipendenti (quelli che non appartengono a nessun gruppo di sostenitori), i gruppi ultras si suddividono in :

Tipo di gruppo Nome Data di creazione
Gruppo Ultras Ultras Winners 2005 13 novembre 2005
Associazione di supporters Rouge & Blanc 2000 (Dissoluzione nel 2007)
Associazione di supporters Al Bayet Al Ahmar 2002
Associazione di supporters Tawasoul 2007
Associazione di supporters Association Anssare Wydad Al Ouma 2010

Gli ultras del Wydad ogni anno vengono riconosciuti tra i 10 migliori ultras al mondo. Nel 2013 l'Associazione Mondiale degli Ultras ha riconosciuto gli ultras del Wydad 5° al mondo di fronte agli ultras del Borussia Dortmund.

Giocatori celebri del Wydad[modifica | modifica wikitesto]

Tariq Jarmouni
Nadir Lamyaghri
Badou Zaki
Malick Evouna
Badr El Kaddouri
Kalilou Mohamed
Yassine Bounou
Kamel Chafni
Pascal Angan
Jean Jacques Gosso
Ait Ben Idir
Giocatore che ha giocato sia nel Raja che nel Wydad

Rivalità[modifica | modifica wikitesto]

Il Derby di Casablanca oppone i 2 club più grandi di Casablanca (entrambi mai retrocessi), il Wydad e il Raja Casablanca. Nel computo dei 129 incontri giocati, il Raja Casablanca è in vantaggio per numero di vittorie rispetto al Wydad (41 a 32)

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionati marocchini di calcio (18)
    • Campione:1948,1949,1950,1951,1954, 1957, 1966, 1969, 1976, 1977, 1978, 1986, 1990, 1991, 1993, 2006, 2010,2015
    • Secondo posto: 1958, 1959, 1972, 1980, 1982, 1994, 1997, 2000, 2002, 2016
  • Coppa del Marocco (9)
    • Campione: 1970, 1978, 1979, 1981, 1989, 1994, 1997, 1998, 2001
    • Secondo posto: 1957, 1958, 1961, 1964, 2003, 2004, 2010

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 31 ottobre 2014

N. Ruolo Giocatore
1 Marocco P Mohamed Akid
2 Marocco C Anas El Asbahi
4 Marocco C Salaheddine Saidi
5 Marocco D Amine Attouchi
6 Marocco C Brahim Nekkach
7 Costa d'Avorio C Bakari Koné
8 Marocco A Reda Hajhouj


10 Marocco C Mohammed Berrabeh
11 Marocco C Yassine Lakhal
12 Marocco P Badreddine Benachour
13 Marocco D Youssef Rabeh
14 Marocco C Bilal Assoufi
N. Ruolo Giocatore
16 Marocco D Ayoub Qasmi
17 Argentina A Gustavo Blanco Leschuk
18 Marocco C Walid El Karti
20 Marocco D Yassine El Kordy
21 Rep. del Congo A Fabrice N'Guessi
23 Marocco C Kamel Chafni
24 Marocco D Mohamed Saidi
28 Marocco D Abdelatif Noussir
30 Marocco C Rachid Housni
42 Marocco P Hamza Ouzal
25 Belgio D Naïm Aarab
Marocco C Khalid Zinedinej

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Marocco Mohamed Benjelloun (1939–42)
  • Marocco Abdelkader Benjelloun (1943–44)
  • Marocco Abdellatif Alami (1944–45)
  • Marocco Mohamed Belahssan Benjelloun (1945–48)
  • Marocco Abderrahmane Slaoui (1948–49)
  • Marocco Abderrahmane El-Khatib (1949–56)
  • Marocco Azzedine Benjelloun (1956–62)
  • Marocco Nacer Laraki (1962–63)
  • Marocco Hassan El-Joundi (1963–65)
  • Marocco Ahmed Lahrizi (1965–71)
  • Marocco Abderrazak Lahlou (1971–72)
  • Marocco Abderrazak Mekouar (1972–93)
  • Marocco Boubker Jdahim (1996–97)
  • Marocco Abdelmalik Sentissi (1993–99)
  • Marocco Nasserdine Doublali (1999–03)
  • Marocco Abdelilah El-Manjra (2003–05)
  • Marocco Taïb El-Fechtali (2005–07)
  • Marocco Abdelillah El-Akram (2007-2014 )
  • Marocco Said Naciri (2014- )

Sponsors[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]