Villamarzana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Villamarzana
comune
Villamarzana – Stemma
Villamarzana – Bandiera
Villamarzana – Veduta
Villamarzana – Veduta
Municipio
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Veneto
Provincia Rovigo
Amministrazione
SindacoDaniele Menon (lista civica Progresso e innovazione per Villamarzana) dal 15-5-2023
Territorio
Coordinate45°01′N 11°41′E / 45.016667°N 11.683333°E45.016667; 11.683333 (Villamarzana)
Altitudinem s.l.m.
Superficie14,15 km²
Abitanti1 142[1] (30-6-2022)
Densità80,71 ab./km²
Comuni confinantiArquà Polesine, Costa di Rovigo, Frassinelle Polesine, Fratta Polesine, Pincara
Altre informazioni
Cod. postale45030
Prefisso0425
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT029049
Cod. catastaleL967
TargaRO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 466 GG[3]
Nome abitantivillamarzanesi o marzanesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Villamarzana
Villamarzana
Villamarzana – Mappa
Villamarzana – Mappa
Posizione del comune di Villamarzana nella provincia di Rovigo
Sito istituzionale

Villamarzana (Viłamarsana in veneto[4]) è un comune italiano di 1 142 abitanti della provincia di Rovigo in Veneto.

Terra fertile mantiene ancora una forte trazione agricola seppur dotata di due importanti zone industriali. Il comune è insignito della Medaglia d'argento al Valor Militare in ricordo dell'eccidio fascista del 1944 durante il quale furono assassinate 43 persone.

Villamarzana ha una frazione, Gognano, antico borgo che mantiene inalterato il proprio fascino nel tempo impreziosito dalla chiesa di S. Bartolomeo Apostolo con il campanile risalente all'anno 1000 e Villa Cagnoni-Boniotti.

Numerose le località, la più importante per dimensioni è il Passo di Villamarzana.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Villamarzana si estende nel cuore del Polesine, 11 km a sud-ovest di Rovigo, occupando una superficie di 14,15 km². Il capoluogo comune sorge lungo le rive dello scolo Valdentro. I Confina con il comune di Costa di Rovigo a nord, Arquà Polesine ad est, Frassinelle Polesine a sud, e Fratta Polesine a ad ovest.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Le origini dell'abitato vengono fatte risalire al periodo protostorico del bronzo finale, suffragato dai ritrovamenti di manufatti di varia natura rinvenuti tra gli anni '70 e i primi del '90 durante una campagna di scavi in località Michela ,ora conservati presso il Museo Archeologico Nazionale di Fratta Polesine e il Museo dei grandi fiumi di Rovigo.

Fino ad all'ora si pensava che Villamarzana fosse un villaggio staccato della vicina e ben più conosciuta Frattesina.

Nel 2022 un ritrovato interesse, grazie al progetto "Prima Europa - la protostoria del Polesine", sta portando alla luce una realtà diversa nella quale Villamarzana al pari di Frattesina era una grande ed importante via di commercio tra l'Europa ed il medio Oriente. Probabilmente poté svilupparsi grazie alla presenza in questi luoghi di uno degli allora rami principali del fiume Po che la misero al centro della "via dell'Ambra".

Nel 2023 sono ripresi gli scavi nel sito archeologico in località Michela. I primi risultati confermano l'importanza della zona e mostrano una prospettiva ben più ampia del previsto.

L'abitato è citato anche durante il periodo romano con il nome di Villa Martinana o Villa Martialis, riferimento alla Gens Marcia, e che diede origine all'attuale toponimo Villamarzana. In quel periodo si trovava al centro delle direttrici che collegavano Adria a Trecenta e Lendinara a Ficarolo.

Il Novecento[modifica | modifica wikitesto]

Sacrario in memoria dell'eccidio dell'ottobre 1944

Villamarzana è tra le città decorate al valor militare per la guerra di Liberazione, insignito della Medaglia d'argento al valor militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale.

Il 15 ottobre 1944 i fascisti della Repubblica Sociale Italiana, nel corso di un rastrellamento contro la Resistenza locale si resero responsabili dell'eccidio di Villamarzana fucilarondo 43 persone nel centro di Villamarzana[5][6].

Nel 1951 anche Villamarzana fu colpita dalla grande alluvione del Po e dal conseguente fenomeno della migrazione della sua popolazione.

Anni Duemila[modifica | modifica wikitesto]

Villamarzana, come molti comuni polesani, intraprese un percorso di studio per la creazione di un ente comunale più grande che potesse aumentare servizi e ridurre le spese. Dopo numerosi tentativi prese corpo il progetto di fusione con Costa di Rovigo, Arquà Polesine, Pincara, Frassinelle Polesine e Villanova del Ghebbo in un unico comune chiamato Civitanova Polesine. Nonostante il sostegno dei primi cittadini dei paesi coinvolti e un'intensa campagna elettorale, i cittadini bocciarono il progetto attraverso il referendum del 9 febbraio 2014 [3] Archiviato il 30 novembre 2018 in Internet Archive..

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Villamarzana è tra le città decorate al valor militare per la guerra di liberazione, insignita della medaglia d'argento al valor militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per l'attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale[7]:

Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Monumento ai 43 Martiri di Villamarzana - centro documentale e museo alla memoria
  • Monumento in ricordo dei Caduti nella grande guerra 1915-1918 e della Seconda Guerra Mondiale
  • Monumento all'Emigrante

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa parrocchiale di Santo Stefano Martire.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Casa Padronale Labia con annesso parco secolare
  • Villa Cagnoni - Boniotti, nella frazione di Gognano

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[8]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

La principale via d'accesso al paese è lo svincolo di Villamarzana-Rovigo sud dell'A13. Villamarzana è un importante sndo ostradale del Polesine centrale essendo situata all'intersezione tra l'A13 e la SS 434 Transpolesana.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1995 1999 Fausto Previato Lista civica Sindaco
1999 2004 Fausto Previato Lista civica Sindaco
2004 2006 Giorgio Pezzuolo Lista civica Sindaco
2006 2011 Valerio Galvan Lista civica (centro-sinistra) Sindaco
2011 2016 Valerio Galvan Lista civica (centro-sinistra) Sindaco
2016 2021 Claudio Vittorino Gabrielli Lista civica Progresso e innovazione Sindaco
2021 2022 Claudio Vittorino Gabrielli Lista civica Progresso e innovazione Sindaco [9]
2023 in carica Daniele Menon Lista civica Progresso e innovazione per Villamarzana Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bilancio demografico mensile anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Renzo Ambrogio, Nomi d'Italia: origine e significato dei nomi geografici e di tutti i comuni, Istituto geografico De Agostini, 2004.
  5. ^ [1]Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia - VILLAMARZANA 15-10-1944
  6. ^ [2]Patria Indipendente - 1944. Massacro fascista a Villamarzana
  7. ^ http://www.istitutonastroazzurro.it/istituzionidecoratemedagliaargentovalormilitare.html
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  9. ^ Deceduto il 21 giugno 2022.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Il Veneto paese per paese, Firenze, Bonechi, 2000, ISBN 88-476-0006-5.
  • Elios Andreini. La repressione antipartigiana nell'estate del 1944: i fatti di Villamarzana. Minelliana - Rovigo - 1986.
  • Elios Andreini e Andrea Rossi. Villamarzana, cinquant'anni dopo Associazione Culturale Minelliana - Stanghella, 1993;

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su comune.villamarzana.ro.it. Modifica su Wikidata
  • Villamarzana, su sapere.it, De Agostini. Modifica su Wikidata
  • Villamarzana, su Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo, polesineterratraduefiumi.it. URL consultato il 13 marzo 2011.
  • Villamarzana, su rovigobox.it. URL consultato il 1º agosto 2009sito=RovigoBox.it.
  Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto