Pincara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pincara
comune
Pincara – Stemma
Pincara – Veduta
La palazzina municipale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Rovigo-Stemma.png Rovigo
Amministrazione
SindacoStefano Magon (lista civica Per il futuro) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate45°00′N 11°37′E / 45°N 11.616667°E45; 11.616667 (Pincara)Coordinate: 45°00′N 11°37′E / 45°N 11.616667°E45; 11.616667 (Pincara)
Altitudinem s.l.m.
Superficie17,51 km²
Abitanti1 100[2] (28-2-2021)
Densità62,82 ab./km²
FrazioniBernarda, Gambaro, Paolino, Roncala[1]
Comuni confinantiCastelguglielmo, Fiesso Umbertiano, Frassinelle Polesine, Fratta Polesine, San Bellino
Altre informazioni
Cod. postale45020
Prefisso0425
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT029036
Cod. catastaleG673
TargaRO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 370 GG[4]
Nome abitantipincaresi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pincara
Pincara
Pincara – Mappa
Posizione del comune di nella provincia di Rovigo
Sito istituzionale

Pincara (Pincara in veneto[5]) è un comune italiano di 1 100 abitanti[2] della provincia di Rovigo in Veneto, situato a sud-ovest del capoluogo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'abitato deve la sua origine ai lavori di bonifica effettuati dopo la rotta del Po del 1471, dove le sue acque fuoriuscite dall'alveo a Bariano aggravarono la già compromessa situazione idrogeologica della zona, sito di territorio paludoso. L'allora Duca di Ferrara Ercole I d'Este concesse, tramite investitura, al suo consigliere Guglielmo Pincaro di Parma di controllare la zona, incarico formalizzato con il decreto di investitura a Feudo sottoscritto il 10 aprile 1473 che prevedeva privilegi ed esenzioni fiscali. Il toponimo è di conseguenza originato dalla villa del nobile Pincaro che si formò sul retratto, proprietà che riuscì comunque ad amministrare per breve tempo in quanto lo stesso morì a Ferrara nel 1476.[6]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Giovanni Battista, originariamente costruita nel XVII secolo e poi rifatta nell'Ottocento
  • Museo d'impresa Antiche Distillerie Mantovani, nato dalla storica attività di produzione liquori e distillati avviata nell'Ottocento dalla famiglia Mantovani, che tutt'oggi ne gestisce la collezione di strumenti dell'arte della distillazione, aperta ad un pubblico di appassionati e curiosi.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Pincara - Statuto.
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2021 (dato provvisorio).
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, UTET, 2006.
  6. ^ Il Veneto paese per paese, IV volume, p. 157.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su comune.pincara.ro.it. Modifica su Wikidata
  • Pincara, su Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo, polesineterratraduefiumi.it. URL consultato il 7 agosto 2011.
Veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto