San Martino di Venezze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Martino di Venezze
comune
San Martino di Venezze – Stemma San Martino di Venezze – Bandiera
San Martino di Venezze – Veduta
Palazzo Mangili-Valmarana, sede municipale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Rovigo-Stemma.png Rovigo
Amministrazione
SindacoElisa Sette (lista civica Venezze futura) dal 4-10-2021
Territorio
Coordinate45°08′N 11°52′E / 45.133333°N 11.866667°E45.133333; 11.866667 (San Martino di Venezze)
Altitudinem s.l.m.
Superficie31,05 km²
Abitanti3 748[2] (30-4-2022)
Densità120,71 ab./km²
FrazioniBeverare
Località: Ca' Donà, Palazzo Corni, Saline[1]
Comuni confinantiAdria, Anguillara Veneta (PD), Cavarzere (VE), Pettorazza Grimani, Rovigo, Villadose
Altre informazioni
Cod. postale45030
Prefisso0425
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT029044
Cod. catastaleH996
TargaRO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 466 GG[4]
Nome abitantisammartinesi
Patronosan Martino e san Rocco
Giorno festivo11 novembre e 16 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Martino di Venezze
San Martino di Venezze
San Martino di Venezze – Mappa
Posizione del comune di San Martino di Venezze nella provincia di Rovigo
Sito istituzionale

San Martino di Venezze (San Martin in veneto) è un comune italiano di 3 748 abitanti della provincia di Rovigo in Veneto, situato ad est del capoluogo.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Situato a nord-est di Rovigo, il territorio è completamente pianeggiante. A nord il comune è delimitato dall'Adige ed è collegato ad Anguillara Veneta da un ponte che attraversa il fiume.

Il fiume Adige visto da San Martino di Venezze, località Penisola

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stazione meteorologica di San Martino di Venezze.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ritrovamenti archeologici dimostrano che il territorio di San Martino era frequentato già nel corso dell'età del Bronzo, come testimonia l'insediamento del Bronzo finale di Saline[5] e fu colonizzato, in epoca romana. Nel 1484 San Martino fu ceduta dagli Estensi alla Repubblica di Venezia, a cui appartenne fino alla caduta avvenuta nel 1797. Nel 1844 e nel 1882 San Martino fu soggetta a due rovinose alluvioni dell'Adige. Dopo il passaggio al Regno d'Italia, avvenuto nel 1866, al comune di San Martino fu aggiunta la denominazione di Venezze.
Alla rotta dell'Adige del 1882 seguì un processo migratorio verso il Sud America che ebbe termine solo agli inizi degli anni venti. Nel 1951, dopo l'alluvione del Po, iniziò un nuovo processo migratorio verso le regioni del Triangolo Industriale ed un progressivo spopolamento del comune.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di San Martino Vescovo (San Martino di Venezze).
  • Chiesa arcipretale di San Martino Vescovo (XVIII secolo), edificio religioso sito nel centro cittadino nei pressi dell'argine destro del fiume Adige. Eretta in sostituzione della precedente risalente al XVI secolo, l'attuale chiesa di San Martino è caratterizzata dalla pianta a croce latina e presenta al suo interno l'altare maggiore più altri tre altari e due cappelle impreziosite da dipinti di scuola veronese. Al suo fianco si staglia il campanile caratterizzato da una sensibile pendenza.
  • Chiesa di Santa Maria Assunta in località Beverare.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[8]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Da paese prevalentemente agricolo quale è stato fino agli anni settanta, San Martino di Venezze si è progressivamente trasformato in paese a vocazione artigianale e piccolo industriale. Numerose sono le attività di servizi ed i professionisti, mentre sono meno presenti attività commerciali significative. Negli ultimi anni stanno nascendo nuove attività legate al turismo naturalistico: agriturismi, centri ippici, aziende per la produzione di prodotti da agricoltura biologica, ecc.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaci dall'unità d'Italia ad oggi[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1870 1876 Stefano Venezze Sindaco
1876 1879 Carlo Marcassa Sindaco
1879 1880 Edoardo Guillon Sindaco
1880 1881 Felice Dall'Ara Sindaco
1881 1889 Ezio Marcassa Sindaco
1889 1893 Giovanni Battista Belloni Sindaco
1893 1896 Alberto Guillon Sindaco
1896 1919 Giovanni Battista Belloni Liberale Sindaco
1919 1921 Orfeo Traversi Socialista Sindaco
1921 1926 Carlo Marcassa Liberale Sindaco
1926 1945 Antonio Belloni Partito Fascista Podestà
1945 1946 Emanuele Ferrarese e Alberto Favaron Commissario prefettizio Ruolo straordinario
1946 1949 Pietro Traversi Socialista Sindaco
1949 1953 Giovanni Mingotti Democrazia Cristiana Sindaco
1953 1958 Luigi Menarello Democrazia Cristiana Sindaco
1958 1960 Luigi Menarello Democrazia Cristiana Sindaco 2º mandato
1960 1965 Rino Gherardo Democrazia Cristiana Sindaco
1965 1970 Rino Gherardo Democrazia Cristiana Sindaco 2º mandato
1970 1975 Rino Gherardo Democrazia Cristiana Sindaco 3º mandato
1975 1980 Anerzio Bacco Democrazia Cristiana Sindaco
1980 1983 Anerzio Bacco Democrazia Cristiana Sindaco 2º mandato
1983 1986 Antonio Volpe Democrazia Cristiana Sindaco
1986 1991 Nettuno Orfaci Democrazia Cristiana Sindaco
1991 1993 Nettuno Orfaci Democrazia Cristiana Sindaco
1993 1998 Pierpaolo Barison lista civica centro-destra Sindaco
1998 2001 Pierpaolo Barison lista civica centro-destra Sindaco 2º mandato
2001 2006 Tiziano Bonato lista civica centro-destra Sindaco
2006 2011 Roberto Merlin lista civica di centro Sindaco
2011 2016 Vinicio Piasentini lista civica centro-sinistra Sindaco
2016 2021 Vinicio Piasentini lista civica centro-sinistra Sindaco 2º mandato
2021 in carica Elisa Sette lista civica centro-sinistra Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di San Martino di Venezze - Descrizione acustica del territorio comunale (PDF) (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016)..
  2. ^ Bilancio demografico anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ Bellintani P, Insediamento del Bronzo finale a Saline (San Martino di Venezze RO)., in Padusa, vol. 1986, XXII.
  6. ^ San Martino di Venezze, su Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo, http://www.polesineterratraduefiumi.it/pagine/home.php. URL consultato il 13 marzo 2011.
  7. ^ Enrico Giustiniani, Villa Giustiniani detta "Ca' Venezze", su Storia dei Giustiniani di Genova, http://www.giustiniani.info/. URL consultato il 16 aprile 2011.
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28 dicembre 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Il Veneto paese per paese, Firenze, Bonechi, 2000, ISBN 88-476-0006-5.
  • Antonio Volpe, San Martino di Venezze Tra cronaca e storia (1º libro), San Martino di Venezze (Ro), 1991.
  • Antonio Volpe, San Martino di Venezze Tra cronaca e storia (2º libro), San Martino di Venezze (Ro), 2008.
  • AA.VV., "Nono Contame de..." San Martino dal 1935 al 1951, San Martino di Venezze (Ro), 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto