Ceneselli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ceneselli
comune
Ceneselli – Stemma Ceneselli – Bandiera
Ceneselli – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Rovigo-Stemma.png Rovigo
Amministrazione
SindacoAngela Gazzi (lista civica Cenesellinsieme) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate45°01′N 11°22′E / 45.016667°N 11.366667°E45.016667; 11.366667 (Ceneselli)Coordinate: 45°01′N 11°22′E / 45.016667°N 11.366667°E45.016667; 11.366667 (Ceneselli)
Altitudine13 m s.l.m.
Superficie28,62 km²
Abitanti1 612[2] (31-12-2018)
Densità56,32 ab./km²
Frazioninessuna Località: Branzetta, la Gatta, Granarone[1]
Comuni confinantiCalto, Castelmassa, Castelnovo Bariano, Giacciano con Baruchella, Salara, Trecenta
Altre informazioni
Cod. postale45030
Prefisso0425
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT029014
Cod. catastaleC461
TargaRO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanticenesellesi
PatronoSanta Maria Annunziata
Giorno festivo25 marzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ceneselli
Ceneselli
Ceneselli – Mappa
Posizione del comune di Ceneselli nella provincia di Rovigo
Sito istituzionale

Ceneselli (Ceneseli in dialetto ferrarese) è un comune italiano di 1 612 abitanti della provincia di Rovigo in Veneto, situato ad ovest del capoluogo.

Ceneselli è uno dei paesi del Polesine in cui si parla un dialetto affine a quello di Ferrara, perché venutosi a trovare in territori estensi, ne ha sentito una forte influenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1893 nasce l'organizzazione del Partito Socialista Italiano (PSI) a Ceneselli. Il padre del socialismo rodigino fu Nicola Badaloni con la collaborazione di Gino Piva. L'entusiasmo politico e sindacale di Gino Piva fu così contagioso che il primo sciopero del 1894 rimase memorabile tra i braccianti del Polesine da essere ricordato in un canto popolare del tempo:

Evviva Gino Piva / che col suo bel parlare / tutta la provincia / ha fatto ribellare.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa parrocchiale dell'annunciazione di Maria Santissima[modifica | modifica wikitesto]

La struttura attualmente presente risale alla seconda metà del 1700; di elevato interesse storico è la statua di Maria Santissima, probabilmente di scuola ferrarese. Su questa statua si narra una leggenda sul suo ritrovamento miracoloso in un canale presente nella parrocchia di Ceneselli, e per ricordare tale avvenimento ogni 3 anni si effettua una funzione religiosa (con processione fino al luogo di presunto ritrovamento) molto sentita nella parrocchia polesana.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaco[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito, i Sindaci di Ceneselli dal 1980 in poi. Le ultime elezioni amministrative si sono svolte il 26 maggio 2019 e hanno visto affermasi come Sindaco l'avvocato Angela Gazzi, con la lista civica "Cenesellinsieme".

Dal Al Sindaco Partito
1980 1995 Giorgio Miatto Democrazia Cristiana
1995 2004 Mario Pinotti centro-sinistra
2004 2019 Marco Trombini lista civica "Uniti per Ceneselli"
2019 - Angela Gazzi lista civica "Cenesellinsieme"

Assessori (in carica dal 2019)[modifica | modifica wikitesto]

  • Sabrina Andreasi (Cenesellinsieme), Vicesindaco
  • Alberto Trombini (Cenesellinsieme)

Consiglieri (in carica dal 2019)[modifica | modifica wikitesto]

  • Sara Faccioli (Cenesellinsieme)
  • Mauro Bimbatti (Cenesellinsieme)
  • Mauro Sproccati (Cenesellinsieme)
  • Matteo Burizzi (Cenesellinsieme)
  • Renato Cavicchioli (Cenesellinsieme)
  • Chiara Sproccati (Noi per Ceneselli)
  • Roberta Evangelisti (Noi per Ceneselli)
  • Chiara Menabò (Noi per Ceneselli)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Ceneselli - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2018.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]