New Miami Stadium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sun Life Stadium)

Coordinate: 25°57′28.51″N 80°14′19.83″W / 25.957919°N 80.238842°W25.957919; -80.238842

New Miami Stadium
Joe Robbie Stadium, Pro Player Stadium, Dolphin Stadium, Land Shark Stadium,Sun Life Stadium
Dolphinstadiumvikes.jpg
Informazioni
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Ubicazione 2269 Dan Marino Boulevard
Miami, Florida 33169
Inizio lavori 1º dicembre 1985
Inaugurazione 16 agosto 1987
Copertura No
Costo 115 milioni di dollari
Mat. del terreno Erba
Proprietario H. Wayne Huizenga (5%)
Stephen M. Ross (95%)
Progetto HOK Sport
Uso e beneficiari
Football americano Miami Dolphins (NFL) (1987-oggi)
Miami Hurricanes (NCAA) (2008-oggi)
Baseball Florida Marlins (MLB)(1993-2011)
Capienza
Posti a sedere 65 326

Il New Miami Stadium, precedentemente noto come Joe Robbie Stadium (1987–1996), Pro Player Park (1996), Pro Player Stadium (1996-2005), Dolphin Stadium (1984-1987) e (2005-2009) , Land Shark Stadium (2009), e Sun Life Stadium (2009–2016), è un impianto sportivo situato a Miami, Florida. Ospita le partite dei Miami Dolphins di NFL e dei Miami Hurricanes di NCAA.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio, che fu il primo impianto sportivo di questo tipo costruito interamente con fondi privati, venne inaugurato il 16 agosto 1987, intitolato a Joe Robbie, dirigente sportivo, avvocato e imprenditore statunitense di origini libanesi, primo proprietario originale della franchigia di football americano dei Miami Dolphins che cominciò la campagna culminata con la costruzione dello stadio.[1][2]

La realizzazione di sky box esclusivi e la sottoscrizione di abbonamenti a lungo termine che davano accesso a servizi esclusivi aiutarono nella raccolta di fondi per la costruzione dello stadio, cosa che oggi è diventata prassi comune.

Nel 1990 Wayne Huizenga, uomo di primissimo livello della Blockbuster, acquistò il 15% dei Miami Dolphins e il 50% dello stadio, acquisendo poi nel 1994 il restante 50% di proprietà dello stadio e il completo controllo sulla squadra. Lo stesso Huizenga fu anche il promotore dell'ingresso di una squadra di baseball quando la Major League Baseball decise di ampliare la lega aggiungendo due squadre, delle quali una sarebbe stata assegnata alla Florida. La concorrenza era molto agguerrita e rischiava di mandare in fumo i piani di Wayne Huizenga: la città di Orlando reclamava una squadra per via del proprio turismo, mentre Tampa Bay aveva il vantaggio di possedere uno stadio a St.Petersburg (successivamente entrerà con i Tampa Bay Rays), ma alla fine la spuntò la città di Miami che diede il nome alla squadra prendendo spunto dal pesce Marlin. La spesa per l'acquisizione della franchigia, che assunse il nome di Florida Marlins, ammontò a 95 milioni di dollari. Dal 1993 i Dolphins divisero fino al 2011 lo stadio con i Marlins; nel 2012 i Florida Marlins cambiarono nome in Miami Marlins, trasferendosi in un nuovo impianto, il Marlins Park[3] realizzato dove prima sorgeva l'Orange Bowl

Nel 1996 vi fu il cambio del nome in Pro Player Stadium con l'arrivo dello sponsor ufficiale: la Fruit of the Loom.

La prima partita fu un preseason game contro i Bears il 16 agosto 1987. Dal 1991, sono stati innumerevoli gli interventi di miglioramento, soprattutto per il drenaggio dell'erba. Dopo la stagione 2014 l'impianto ha subito un vasto ammodernamento, la cui prima parte è terminata nell'estate 2015 con il rifacimento di parte dell'anello inferiore e l'installazione di nuove sedute, che ha ridotto la capacità a 65.326 spettatori. I lavori prevedono anche l'installazione della copertura parziale dell'impianto[1]

Lo stadio ha ospitato 5 edizioni del Super Bowl (XXIII, XXIX, XXXIII, XLI, XLIV) e due World Series (1997 e 2003).

Lo stadio ha ospitato anche WrestleMania XXVIII, l'evento più importante di wrestling firmato WWE, il 1º aprile 2012, in occasione del quale fu battuto il record di presenze nello stadio: 78363 spettatori.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gli Stadi della AFC East, endzone.it. URL consultato il 02-10-2015.
  2. ^ Dolphins: il Sun Life si rinnova, endzone.it. URL consultato il 02-10-2015.
  3. ^ Miami Marlins Attendance, Stadiums, and Park Factors, Baseball-Reference.com. URL consultato il 29-09-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport