Miami International Autodrome

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Miami International Autodrome
Tracciato di Miami International Autodrome
Tracciato di Miami International Autodrome
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
LocalitàMiami Gardens
Caratteristiche
Lunghezza5 412[1] m
Curve19
Inaugurazione2022
Categorie
Formula 1
W Series
Formula 1
Tempo record1'31"361[1]
Stabilito daMax Verstappen
suRed Bull RB18
l'8 maggio 2022
record in gara
W Series
Tempo record1'56"406[2]
Stabilito daAbbi Pulling
suTatuus F3 T-318
l'8 maggio 2022
record in gara
Mappa di localizzazione
Coordinate: 25°57′29″N 80°14′20″W / 25.958056°N 80.238889°W25.958056; -80.238889

Il Miami International Autodrome[3] è un circuito cittadino non permanente situato a Miami Gardens, in Florida, negli Stati Uniti d'America[4].

Il circuito, ubicato negli immediati pressi dell'Hard Rock Stadium, ha ospitato l'8 maggio 2022 il primo Gran Premio di Miami, il quale ha costituito la quinta prova del campionato mondiale di Formula 1 2022[5], e i primi due turni della W Series 2022[6].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già nel 2017 Formula 1 e Apex Circuit Design, i promotori dell'iniziativa, avevano abbozzato alcuni tracciati nel quartiere di Downtown Miami; tuttavia spostarono la loro attenzione più a nord due anni più tardi. Nell'ottobre 2019[7], infatti, fu ufficializzato che il circuito sede del Gran Premio di Miami — scelto tra 75 circuiti considerati e tra 36 diverse varianti simulate — avrebbe dovuto situarsi nel comune di Miami Gardens[8].

Inizialmente i commissari di Miami Gardens votarono contro la costruzione della pista[9], tuttavia tale voto fu invertito il 14 aprile 2021[10].

Gli organizzatori del Gran Premio e Stephen Ross, proprietario dell'Hard Rock Stadium, avevano un contratto preliminare per disputare la gara presso il predetto stadio già a partire dal 2021[11], però ciò è stato rimandato di un anno.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il circuito, il quale è costruito all'interno dei terreni privati dell'Hard Rock Stadium (non sfrutta quindi strade pubbliche), fa uso di percorsi asfaltati già esistenti e di nuova costruzione e si tratta dell'undicesima sede statunitense di un Gran Premio di Formula 1[12].

Il progetto scelto, da percorrere in senso antiorario, presenta una lunghezza di 5 412 m e si snoda attraverso 19 curve, 7 a destra e 12 a sinistra, ed è percorribile a una velocità media di 223 km/h e massima di 320 km/h. Esso offre tre zone per l'utilizzo del Drag Reduction System, collocate rispettivamente tra le curve 10 e 11, 16 e 17, e sul rettilineo principale dei box. È il secondo circuito, dopo quello di Gedda, in Arabia Saudita, in cui, fin dalla sua realizzazione, vengono stabilite tre zone per l'utilizzo del dispositivo mobile[13].

Il circuito è prevalentemente piatto, tuttavia il terreno presenta delle ondulazioni che i progettisti hanno integrato nella pista. Il maggior dislivello si trova tra le curve 13 e 16, dove il tracciato passa sotto a dei cavalcavia su un terreno irregolare e percorre una corsia di decelerazione della Florida's Turnpike.

La pit lane, i box e il paddock sono stati predisposti lungo il lato nord dello stadio[4], mentre il podio è stato allestito sul lato sud[14].

Per la stagione successiva gli organizzatori annunciano una serie di aggiornamenti della struttura: la zona del paddock viene ampliata, spostando le zone di ospitalità delle squadre sul campo all'interno dello stadio; a seguito dell'elevata domanda di biglietti per l'edizione inaugurale del Gran Premio, viene aumentata di 3 000 posti la capacità delle tribune, vengono aggiunte 61 nuove suite per l'ospitalità e sui box viene costruito un nuovo edificio permanente in grado di accogliere circa 6 000 spettatori[15]. Infine, dopo i problemi di aderenza riscontrati durante la prima edizione[16][17], si procede con la riasfaltatura dell'intero tracciato, con l'intento di migliorarne le condizioni[18].

Il record assoluto del circuito è di 1'28"796 stabilito da Charles Leclerc su Ferrari nelle qualifiche del Gran Premio di Miami 2022[19].

Albo d'oro della Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Anno Pilota Scuderia
2022 Paesi Bassi Max Verstappen Austria Red Bull

Vittorie per pilota[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie Pilota Anno(i)/Vettura
1 Paesi Bassi Max Verstappen 2022/Red Bull

Vittorie per scuderia[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie Scuderia Anno(i)/Pilota
1 Austria Red Bull 2022/Max Verstappen

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Miami International Autodrome, su formula1.com. URL consultato l'8 maggio 2022.
  2. ^ (EN) W Series 2022 Miami Statistics, su motorsportstats.com. URL consultato l'8 maggio 2022.
  3. ^ (EN) Chris Medland, Miami F1 circuit to be called Miami International Autodrome, su racer.com, 2 settembre 2021. URL consultato il 4 dicembre 2021.
  4. ^ a b (EN) Lawrence Barretto, MIAMI GP: Everything you need to know about F1's newest race - including how the track was designed, su formula1.com, 18 aprile 2021. URL consultato il 4 dicembre 2021.
  5. ^ GP Miami 2022, ufficiale la data: sarà l’8 maggio, su gazzetta.it, 23 settembre 2021. URL consultato il 4 dicembre 2021.
  6. ^ (EN) 10 Race Season to Kick Off with Miami Double Header, su wseries.com, 30 marzo 2022. URL consultato il 4 maggio 2022.
  7. ^ (EN) F1 Miami Grand Prix [f1miami], @F1 could be coming to @HardRockStadium. Learn more > http://f1mia.com (Tweet), su Twitter, 16 ottobre 2019. URL consultato il 5 dicembre 2021.
  8. ^ (EN) Dan Ripley, F1 chiefs reveal Miami GP circuit layout for proposed 2021 race, su dailymail.co.uk, 16 ottobre 2019. URL consultato il 4 dicembre 2021.
  9. ^ (EN) Louis Aguirre, Miami Gardens commissioners pushing back against F1 race at Hard Rock Stadium, su local10.com, 24 ottobre 2019. URL consultato il 4 dicembre 2021.
  10. ^ (EN) Franklin White, Miami Gardens commissioners pass resolution to bring incentives to city as Hard Rock Stadium prepares to host F1, su wsvn.com, 15 aprile 2021. URL consultato il 4 dicembre 2021.
  11. ^ (EN) Andrew Dymburt e Reinaldo Llerena, Formula 1, Hard Rock Stadium reach preliminary agreement to host race in 2021, su wsvn.com, 15 ottobre 2019. URL consultato il 4 dicembre 2021.
  12. ^ (EN) Chris Medland, A brand new circuit, Ferrari's fightback and more – 5 storylines we’re excited for ahead of the 2022 Miami Grand Prix, su formula1.com, 2 maggio 2022. URL consultato il 2 maggio 2022.
  13. ^ (EN) Lawrence Barretto, IN NUMBERS: The stats behind the all-new Miami Grand Prix, su formula1.com, 3 maggio 2022. URL consultato il 3 maggio 2022.
  14. ^ (EN) Formula 1® Crypto.com Miami Grand Prix and Hard Rock Announce Campus Entertainment Across Race Weekend, su f1miamigp.com, 29 aprile 2022. URL consultato il 5 maggio 2022.
  15. ^ (EN) Miami Grand Prix organisers increase spectator capacity and launch 'Campus Pass' for 2023 edition, su formula1.com, 23 gennaio 2023. URL consultato il 23 gennaio 2023.
  16. ^ Miami, quell'anomalia dell'asfalto: come stanno le cose. VIDEO, su sport.sky.it, 6 maggio 2022. URL consultato il 22 gennaio 2023.
  17. ^ Nicholas Cincinelli, F1 | Russell critica l’asfalto di Miami il quale ha messo a rischio anche la sicurezza dei piloti, su f1ingenerale.com, 13 maggio 2022. URL consultato il 22 gennaio 2023.
  18. ^ (EN) Miami GP organisers announce track to be resurfaced and paddock moved inside Hard Rock Stadium for 2023 race, su formula1.com, 18 gennaio 2023. URL consultato il 22 gennaio 2023.
  19. ^ (EN) Formula 1 Crypto.com Miami Grand Prix 2022 − Qualifying Session Final Classification (PDF), su fia.com, 7 maggio 2022. URL consultato il 7 maggio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]