Stars Dance

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stars Dance
ArtistaSelena Gomez
Tipo albumStudio
Pubblicazione19 luglio 2013
Durata38:59
Dischi1
Tracce11
GenerePop[1]
EtichettaHollywood
ProduttoreStargate, Toby Gad, The Cataracs, Rock Mafia, Mitch Allen
Registrazione2012–2013
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroArgentina Argentina[2]
(vendite: 20 000+)
Canada Canada[3]
(vendite: 40 000+)
Colombia Colombia[4]
(vendite: 5 000+)
Messico Messico[5]
(vendite: 30 000+)
Dischi di platinoBrasile Brasile[6]
(vendite: 40 000+)
Danimarca Danimarca (2)[7]
(vendite: 180 000+)
Portogallo Portogallo[8]
(vendite: 20 000+)
Selena Gomez - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2014)
Logo
Logo del disco Stars Dance
Singoli
  1. Come & Get It
    Pubblicato: 8 aprile 2013
  2. Slow Down
    Pubblicato: 20 agosto 2013

Stars Dance è il primo album in studio della cantante statunitense Selena Gomez, pubblicato il 19 luglio 2013 dalla Hollywood Records.[9]

Dal momento della sua uscita, Stars Dance ha ricevuto recensioni generalmente contrastanti da parte dei critici musicali contemporanei. Mentre alcuni hanno complimentato sia la maturazione artistica della cantante che il contenuto del disco sia riguardo ai testi che vocalmente, altri hanno sottolineato la pesantezza e la generalità della produzione complessiva. È il suo primo album a debuttare al numero uno della Billboard 200, con una vendita di 97.000 copie.[10] Nonostante ciò, nel paese il disco ha riscontrato vendite inferiori rispetto ai suoi precedenti lavori o al suo successore Revival del 2015.[11]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio del 2012 la cantante ha annunciato che avrebbe preso una periodo di pausa dalla musica per concentrarsi sulla sua carriera di attrice, scrivendo sulla sua pagina Facebook: «io e la mia band prenderemo strade separate per un bel po' di tempo. Quest'anno sarà tutto sui film e sulla recitazione, e voglio che la mia band suoni dovunque con chiunque. Torneremo ma, sarà dopo molto tempo».[12] Nonostante ciò, la Gomez ha confermato nell'ottobre dello stesso anno di aver incominciato a lavorare ad un nuovo album, che però sarebbe stato il suo primo da solista e non il quarto con il suo gruppo.

Nel mese di marzo 2013 la cantante ha annunciato a marzo che il primo singolo dell'album sarebbe stato pubblicato il mese seguente, mentre l'album nel corso dell'estate.[13] Il 15 aprile, ha annunciato il suo primo tour mondiale Stars Dance Tour,[14] il 3 giugno ha rivelato il titolo dell'album insieme alla lista tracce e alla copertina.[15][16]

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Per la lavorazione dell'album la cantante ha lavorato con il duo The Cataracs e il gruppo norvegese Stargate,[17][18] e con il gruppo Rock Mafia per la realizzazione di numerosi brani.[19][20] Con questo nuovo album, la Gomez ha cercato di avere maggiore controllo creativo sulla sua musica, e Jason Evigan, con cui ha lavorato, ha dichiarato: «non è più una bambina, vuole essere così ed essere rispettata come i grandi artisti pop là fuori [...] Ed io penso che lo sia».[21] Prima dell'uscita dell'album, la cantante ha annunciato che avrebbe preso una pausa dalla musica dopo Stars Dance, commentando «Ho detto che ho lavorato molto duramente su questo disco e sento che potrebbe essere il mio ultimo per un po' [...] adoro recitare e adoro il cinema e non mi sento di averne fatto abbastanza».[22]

I brani[modifica | modifica wikitesto]

L'album si apre con Birthday, un brano electropunk definito da Julia Rubin di Headlines and Global News una versione bubblegum di Cockiness (Love It) di Rihanna.[23] Slow Down, secondo singolo estratto, è un brano dance pop il cui testo parla di «rallentare il brano», in modo tale da non far finire la festa.[17] Stars Dance, la title-track dell'album, è un brano dubstep definito dalla critica specializzata come «ansimante e sensuale»,[24] avente un beat orchestrale-dubstep,[25] ed è stata paragonata ad alcuni brani di Britney Spears.[24] Like a Champion è una canzone dancehall, con influenze funk, reggae e soca, ed ha ricevuto numerosi paragoni con i brani di Rihanna.[26] Come & Get It è un brano elettropop,[27] avente un beat bhangra e influenze della musica indiana.[28]

Forget Forever è una canzone dance pop e synth pop e parla di una rottura.[29] Save the Day è un brano pop latino e house.[30] B.E.A.T. è un brano urban hip hop che usa come campionamento il coro del singolo di Dev Bass Down Low.[31] Write Your Name è stata descritta come una canzone house ed electronic dance «esotica».[32]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato anticipato dal singolo di lancio Come & Get It, pubblicato l'8 aprile sull'iTunes Store;[33] il relativo videoclip invece è stato pubblicato il 7 maggio. Il 3 giugno invece è stato reso disponibile per l'ascolto il brano Slow Down, pubblicato dalla cantante attraverso il suo canale YouTube.[34] Il relativo videoclip è stato pubblicato il 19 luglio, mentre il singolo è stato pubblicato il 20 agosto.[35][36]

La promozione dell'album è stata costituita principalmente da apparizioni televisive ed esibizioni dal vivo da parte della cantante. Tra il mese di aprile e quello di maggio 2013, Selena Gomez si è esibita con Come & Get It in diverse occasioni, fra cui la versione statunitense del talent show Ballando con le stelle e i Billboard Music Award.[37][38] Il 17 luglio la Gomez ha pubblicato un'anteprima del disco sul suo profilo Twitter. Dopo aver preso una breve pausa dal pubblicizzare la nuova musica, la cantante è tornata sulle scene proseguendo il tour promozionale, potendo includere ad esso anche il secondo singolo Slow Down, che ha eseguito per la prima volta nel corso della celebrazione del 4 luglio indetta da Macy's.[39]

Come già preannunciato nell'aprile del 2013 dall'artista stessa, è partito nel mese di agosto dello stesso anno il suo primo tour mondiale da cantante solista: lo Stars Dance Tour.[40] Esso ha visitato l'America del Nord e l'Europa nel corso dell'anno, riscuotendo un buon successo commerciale sin dal suo lancio.[41] Avrebbe dovuto incorporare diverse date anche in gran parte dell'Asia e in Australia durante il 2014 ma esse vennero poi cancellate a causa di problemi personali da parte della Gomez stessa.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Selena Gomez in tour a San Diego nel novembre del 2013
  1. Birthday – 3:20 (Crista Russo, Mike Del Rio, Jacob Kasher Hindlin, Selena Gomez)
  2. Slow Down – 3:30 (Lindy Robbins, Julia Michaels, Niles Hollowell-Dhar, David Kuncio, Freddy Wexler)
  3. Stars Dance – 3:37 (Antonina Armato, Tim James, Adam Schmalholz)
  4. Like a Champion – 2:55 (Daniel James, Leah Haywood, Peter Thomas, Bebe Rexha, Mark Myrie, Leroy Sibbles, Selena Gomez)
  5. Come & Get It – 3:51 (Ester Dean, Mikkel Storleer Eriksen, Tor Erik Hermansen)
  6. Forget Forever – 4:11 (Jason Evigan, Clarence Coffee Jr., Alexander Izquierdo, Jordan Johnson, Stefan Johnson, Marcus Lomax)
  7. Save the Day – 3:52 (Mitch Allan, Evigan, Livvi Franc)
  8. B.E.A.T. – 3:04 (Freddy Wexler, Jai Marlon, Heather Jeanette Miley, Selena Gomez)
  9. Write Your Name – 3:16 (Daniel James, Leah Haywood, Arnthor Birgisson)
  10. Undercover – 3:53 (Lindy Robbins, Julia Michaels, Niles Hollowell-Dhar, Rome Ramirez)
  11. Love Will Remember – 3:30 (Selena Gomez, Antonina Armato, Lisa Higgle, Desmond Child, David Jost, Tim James)
Tracce bonus nell'edizione di iTunes[42]
  1. Nobody Does It Like You – 3:56 (Selena Gomez, Toby Gad, Lindy Robbins)
  2. Music Feels Better – 3:10 (Selena Gomez, Leah Haywood, Daniel James, Jeremy Coleman)
Tracce bonus nell'edizione di Target[43]
  1. Lover in Me – 3:28
  2. I Like It That Way – 4:11
DVD bonus presente nell'edizione di Walmart[44]
  1. Hit the Lights – 3:25 – originariamente interpretata dai Selena Gomez & the Scene
  2. Who Says – 3:21 – originariamente interpretata dai Selena Gomez & the Scene
  3. Love You Like a Love Song – 3:41 – originariamente interpretata dai Selena Gomez & the Scene
  4. Come & Get It – 4:50
  5. Naturally – 3:15 – originariamente interpretata dai Selena Gomez & the Scene

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America Stars Dance ha debuttato direttamente in testa alla Billboard 200 con una vendita pari a 97.000 copie distribuite nel corso della prima settimana;[45] tuttavia, durante la seconda settimana l'album ha subito un decremento del 68% (31.000 unità)[46] e in aggiunta a ciò ha perso sette posizioni in classifica.[47] L'album è rimasto complessivamente in classifica fino al gennaio 2014,[48] totalizzando una vendita di 392.000 copie vendute nel territorio statunitense. A causa di ciò, Stars Dance non ha ricevuto alcuna certificazione da parte della RIAA, divenendo l'unico album della Gomez a non ottenere tale riconoscimento.[49]

In Canada l'album ha regalato alla cantante la vetta delle classifiche e, grazie ad una vendita pari a 16.500 unità durante la sua settimana di debutto, è divenuto il suo primo lavoro ad ottenere tale posizionamento.[50] Anche in Messico, l'album ha debuttato al primo posto nella rispettiva classifica, venendo inoltre certificato disco d'oro.[5]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2013) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[56] 62
Canada[57] 42
Francia[58] 148
Stati Uniti[59] 101

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Selena Gomez Collaborator: She Will Be The New Jennifer Lopez, Hollywood Life, 11 aprile 2013. URL consultato il 13 giugno 2013.
  2. ^ (ES) Universal Music Arg, ¡Grandes noticias #Selenators!, Twitter, 3 ottobre 2013. URL consultato il 30 novembre 2013.
  3. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 5 agosto 2015.
  4. ^ (EN) Universal Music Colombia, Y qué mejor noticia para este miércoles que la certificación de la gran artista Selena Gomez como Disco de Oro en Colombia por "Stars Dance"!, Facebook, 5 febbraio 2014. URL consultato il 5 agosto 2015.
  5. ^ a b (ES) Certificaciones, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 5 agosto 2015.
  6. ^ (PT) Leonardo Torres, Selena Gomez: "Stars Dance" se torna disco de platina no Brasil, Portal Pop Line, 3 giugno 2014. URL consultato il 30 marzo 2016.
  7. ^ (DA) Certificeringer, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 27 giugno 2013.
  8. ^ (PT) Estaticas, Associação Fonográfica Portuguesa. URL consultato il 5 agosto 2015.
  9. ^ (EN) Rachel Maresca, Selena Gomez reveals cover art for latest album ‘Stars Dance,' releases new single 'Slow Down', NYDailyNews.com, 4 giugno 2013. URL consultato il 13 giugno 2013.
  10. ^ (EN) Keith Caulfield, Selena Gomez Knocks Jay Z From Top of Billboard 200 With First No. 1 Album, Billboard, 31 luglio 2013. URL consultato il 30 marzo 2016.
  11. ^ (EN) Upcoming Releases: Hits Daily Double, Hits Daily Double. URL consultato il 30 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  12. ^ (EN) Iona Kirby, 'I can't believe it's actually over': 'Bawling' Selena Gomez announces split from her band The Scene, Daily Mail. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  13. ^ (EN) Selena Gomez on new album: 'It's a really fun pop record, su thecelebritycafe.com. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  14. ^ (EN) Selena Gomez Announces "Stars Dance" World Tour: See The Dates, Idolator. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  15. ^ (EN) Selena Gomez Reveals New Album Artwork, Tracklisting, MTV. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  16. ^ (EN) Selena Gomez debut album Stars Dance tracklist and cover art, Daily Mirror. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  17. ^ a b (EN) Selena Gomez Unveils 'Stars Dance' Album Cover & Tracklist, Debuts New Song "Slow Down": Listen, Idolator. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  18. ^ (EN) Selena Gomez Announces New Single, 'Come & Get It', Billboard. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  19. ^ (EN) Selena Gomez's 'Stars Dance' Album Art Is Dripping With Heavy Metal Hardware, MTV. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  20. ^ (EN) Selena Gomez New Music With Rock Mafia — 'In The Booth Killing It" After Justin Bieber Split, Hollywood Life. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  21. ^ (EN) Selena Gomez Will 'Blossom' Into 'New J.Lo' On New Album, MTV. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  22. ^ (EN) Selena Gomez discusses new album 'Stars Dance', su citynews.ca. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  23. ^ (EN) Selena Gomez 'Stars Dance' Leaks & Review: Full Album and Bonus Tracks (AUDIO), su hngn.com. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  24. ^ a b (EN) PREVIEW SELENA GOMEZ'S 'STARS DANCE' ALBUM, PopCrush. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  25. ^ Selena Gomez' "Stars Dance" Reviewed: "Stars Dance", su popdust.com.
  26. ^ (EN) Selena Gomez' "Stars Dance" Reviewed: "Like a Champion", su popdust.com. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  27. ^ (EN) Selena Gomez's "Come & Get It" Video: Watch The Expansive Clip, Idolator. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  28. ^ (EN) Selena Gomez's new single 'Come and Get It' leaks early – hear it here, Entertainment Weekly. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  29. ^ (EN) Selena Gomez's "Rule The World": Hear The Dance-Pop Leak, Which Is Not A Single, Idolator. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  30. ^ (EN) Selena Gomez leaves the Disney pop behind on 'Stars Dance', Yahoo!. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  31. ^ (EN) Selena Gomez' "Stars Dance" Reviewed: "B.E.A.T.", su popdust.com. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  32. ^ (EN) Selena Gomez' "Stars Dance" Reviewed: "Write Your Name", su popdust.com. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  33. ^ Come & Get It - Single, iTunes.com. URL consultato il 13 giugno 2013.
  34. ^ Filmato audio Selena Gomez - Slow Down (Audio), su YouTube.
  35. ^ (EN) Slow Down (Remixes), iTunes.com. URL consultato il 23 agosto 2013.
  36. ^ (EN) Slow Down (Reggae Remixes) - Single, iTunes. URL consultato il 23 agosto 2013.
  37. ^ (EN) Selena Gomez Has Us Begging To Come & Get It On Dancing With The Stars!, PerezHilton.com, 17 aprile 2013. URL consultato il 30 marzo 2016.
  38. ^ (EN) Selena Gomez Stuns With Super Sexy Performance At The Billboard Awards, Hollywood Life, 19 maggio 2013. URL consultato il 30 marzo 2016.
  39. ^ (EN) Selena Gomez Performs 'Come & Get It' + 'Slow Down' at Macy's 4th of July Fireworks Spectacular, PopCrush, 4 luglio 2013. URL consultato il 30 marzo 2016.
  40. ^ (EN) Michael Murray, Selena Gomez Announces Stars Dance World Tour, Ryan Seacrest, 15 aprile 2013. URL consultato il 30 marzo 2016.
  41. ^ (EN) Selena Gomez Sells Out The Staples Center As Hilary Duff, Corbin Bleu & More Party With Fresh Tops, SocialiteLife. URL consultato il 30 marzo 2016.
  42. ^ Stars Dance, iTunes. URL consultato il 13 giugno 2013.
  43. ^ (EN) Selena Gomez - Stars Dance - Only at Target, Target.com. URL consultato il 20 giugno 2013.
  44. ^ (EN) Stars Dance (Deluxe Edition) (Walmart Exclusive) (CD/DVD), Walmart.com. URL consultato il 20 giugno 2013.
  45. ^ (EN) Selena Gomez dethrones Jay Z on album chart, Daily News, 31 luglio 2013. URL consultato il 31 marzo 2016.
  46. ^ (EN) On the Charts: Robin Thicke Hits the Top With Topless Hit, Yahoo!, 7 agosto 2013. URL consultato il 31 marzo 2016.
  47. ^ (EN) SoundScanner: Robin Thicke Has A Big ... Debut!, VH1, 8 agosto 2013. URL consultato il 31 marzo 2016.
  48. ^ (EN) Chart Data: Selena Gomez, mariah-charts.com. URL consultato il 31 marzo 2016.
  49. ^ (EN) HITS Daily Double, HITS Daily Double. URL consultato il 31 marzo 2016.
  50. ^ (EN) Selena Gomez Debuts At #1 With Stars Dance, Universal Music Group. URL consultato il 31 marzo 2016.
  51. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Selena Gomez - Stars Dance, Ultratop. URL consultato il 3 agosto 2013.
  52. ^ (EN) Selena Gomez - Chart history (Billboard Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 3 agosto 2013.
  53. ^ (EN) 2013 Top 40 Official UK Albums Archive - 3rd August 2013, Official Charts Company. URL consultato il 3 agosto 2013.
  54. ^ (EN) Selena Gomez - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 3 agosto 2013.
  55. ^ (EN) Selena Gomez - Chart history (Digital Albums), Billboard. URL consultato il 3 agosto 2013.
  56. ^ (NL) Jaaroverzichten 2013, Ultratop. URL consultato il 30 marzo 2016.
  57. ^ (EN) 2013 Year End Charts - Top Canadian Albums, Billboard. URL consultato il 30 marzo 2016.
  58. ^ (FR) Le Top de l'année : Top Albums Fusionnés, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 30 marzo 2016.
  59. ^ (EN) Top 200 Albums Chart Year End 2013, Billboard. URL consultato il 30 marzo 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica