Spies Like Us (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spies Like Us
Artista Paul McCartney, Paul McCartney & Wings
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1985
Dischi 1
Tracce 2 (7" e promo);
6 (12")
Genere Rock elettronico
Pop
Rock and roll
Pop rock
Etichetta EMI/Parlophone
Produttore Paul McCartney
Formati 7", 12"
Note Stati Uniti #7; Regno Unito #13
Singoli di Paul McCartney - cronologia
Singolo precedente
(1984)
Singolo successivo
Press/It's No True/Hanglide
(1986)
Spies Like Us
Artista Paul McCartney
Autore/i Paul McCartney
Genere Rock
Pubblicazione
Incisione Press to Play
Data giugno 1993
Durata 4:46
Press to Play – tracce
Precedente
Tough on a Tightrope

Spies Like Us' è un brano musicale di Paul McCartney, pubblicato come singolo (il trentaseiesimo per il musicista), su vari formati, alla fine del 1985[1].

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Registrazione[modifica | modifica wikitesto]

Paul McCartney incise il brano per l'omonimo film di Chevy Chase e Dan Ackroyd, flop sia al botteghino che nella critica. Poco prima della pubblicazione del 45 giri, alcune stars della pellicola filmarono, assieme al polistrumentista, un videoclip; girato agli Abbey Road Studios, era diretto da John Landis[1].

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Il 7" Spies Like Us presenta, come b-side, il brano My Carnival, accreditato a "Paul McCartney & Wings"; infatti, l'ex-band del polistrumentista aveva inciso il pezzo nel febbraio 1975, durante le sedute per Venus and Mars, ma non era stato ancora pubblicato ufficialmente. Invece, il 12", ha ben cinque b-sides: oltre My Carnival, è presente un mixaggio, realizzato da John Potoker, che dura oltre 7 minuti, un "Alternative Mix (Known to His Friends as "Tom")", creato dagli Art of Noise, una "DJ Version" di 3:46 ed un "Party Mix" di My Carnival, fatto da Gary Langan, dedicato al "Professor Longhair", con una durata di circa 6 minuti. Sia il 7" che il 12" erano stati commercializzati a partire del 18 novembre 1985; il 2 dicembre dello stesso anno venne pubblicato anche il picture disc da 12", seguito, una settimana dopo, da quello da 7". Un'ultima pubblicazione, destinata alle radio, presentava la "D.J Version" di Spies Like Us e My Carnival[1].

Il 45 giri presentava un incartamento, con la fotografia di copertina scattata dalla moglie Linda Eastman e con quella del retro-copertina da David Morse. All'interno, nel 12" c'è un gran numero di fotografie messe assieme, mentre il 7" presenta una piccola porzione di esse. Il singolo venne cancellato dal catalogo il 31 ottobre 1987[1].

L'SP arrivò alla tredicesima posizione delle classifiche britanniche[1], e, negli States, alla settima di Billboard Hot 100 ed alla trentunesima di Mainstream Rock Songs; fu l'ultimo singolo di McCartney che entrò nella Top 10 di Billboard[2]. Sulla ristampa su CD dell'album Press to Play del 1993, il pezzo è stato aggiunto come bonus track, diventando la quattordicesima traccia del disco[3].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

7"[modifica | modifica wikitesto]

Lato A

  1. Paul McCartneySpies Like Us – 4:42 (Paul McCartney)

Lato B

  1. Paul McCartney & WingsMy Carnival – 3:56 (McCartney)

[4]

12"[modifica | modifica wikitesto]

Lato A

  1. Spies Like Us (Party Mix) – 7:10 (Paul McCartney)
  2. Spies Like Us (Alternative Mix-Known to His Friends as "Tom") – 3:56 (McCartney)

Lato B

  1. Spies Like Us (DJ Version) – 3:46 (McCartney)
  2. My Carnival (Party Mix)

[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Graham Calkin, Paul McCartney - Spies Like Us b/w My Carnival, JPGR. URL consultato il 30 giugno 2014.
  2. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Paul McCartney - Awards, AllMusic. URL consultato il 29 giugno 2014.
  3. ^ (EN) Graham Calkin, Press to Play, JPGR. URL consultato il 30 giugno 2014.
  4. ^ (EN) Paul McCartney - Spies Like Us, Discogs. URL consultato il 30 giugno 2014.
  5. ^ (EN) Paul McCartney - Spies Like Us, Discogs. URL consultato il 30 giugno 2014.