Jet (Wings)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jet
ArtistaPaul McCartney, Wings
Tipo albumSingolo
Pubblicazione15 febbraio 1974
Durata4:07
Dischi1
Tracce2
GenerePower pop
EtichettaApple Records
ProduttorePaul McCartney
ArrangiamentiPaul McCartney
Registrazione1973
Formativinile 7" (45 giri)
Paul McCartney - cronologia
Singolo precedente
(1974)
Singolo successivo
(1974)

Jet è un brano musicale di Paul e Linda McCartney, tratto dall'album Band on the Run, e pubblicato come singolo nel 1974 dalla loro band Wings.

La canzone raggiunse il 7º posto in classifica sia in Gran Bretagna che negli Stati Uniti il 30 marzo 1974.[1]

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Insieme a Helen Wheels e Junior's Farm, è un'altra delle canzoni di McCartney dove la primaria ispirazione per la composizione è tratta dalla sue esperienze di vita.[2] Mentre la gran parte di Band on the Run venne registrata a Lagos, in Nigeria, Jet fu interamente incisa e completata negli Abbey Road Studios di Londra dopo il ritorno del gruppo in patria.

Inizialmente il singolo venne pubblicato con il brano Mamunia, altra traccia da Band on the Run, come B-side. Ma ben presto, la canzone fu rimpiazzata con Let Me Roll It.

Per il titolo della canzone, McCartney si ispirò al suo cucciolo di Labrador: "Abbiamo questo Labrador, comprato in un negozio di animali. Un giorno è tornata incinta. Sette cuccioli di Labrador neri. Jet è uno di questi"[3]. Poi nel 2010, come riporta Luca Perasi nel libro Paul McCartney: Recording Sessions (1969-2011), "nelle interviste promozionali per la Deluxe Edition di Band on the run, McCartney ha parlato di Jet come del nome di un pony. Potrebbe aver fatto confusione"[4]. La strofa «I thought that the major was a lady suffragette», potrebbe essere un riferimento a David Bowie e alla sua canzone Suffragette City.

L'importante critico musicale Dave Marsh ha piazzato il brano alla posizione numero 793 nella sua lista dei migliori 1001 singoli di sempre.[5] Lo scrittore Graham Reid descrisse la canzone come "un'autentica gemma di power pop".[6]

Tracce singolo[modifica | modifica wikitesto]

  1. Jet (Paul & Linda McCartney) - 4:07
  2. Let Me Roll It (Paul McCartney) - 4:47

Cover[modifica | modifica wikitesto]

La band glam rock scozzese Iron Virgin pubblicò una cover del brano nel 1974 per l'etichetta Deram, ma non entrò in classifica. Il trio pop giapponese Shonen Knife ha reinterpretato la canzone per l'album del 2008 Super Group.[7] Nel 2014 una cover del brano ad opera di Robin Zander e Rick Nielsen dei Cheap Trick è stata inserita nel tribute album The Art of McCartney.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paul McCartney singles, allMusic. URL consultato il 12 agosto 2010.
  2. ^ Rees, Dafydd, and Luke Crampton (1991). Rock Movers and Shakers: An A-Z of People Who Made Rock Happen. ABC-CLIO, Santa Barbara, Calif. ISBN 0-87436-661-5.
  3. ^ Paul Gambaccini, Paul McCartney in his own words, p.80, 1977, Omnibus Press.
  4. ^ Luca Perasi, Paul McCartney: Recording Sessions (1969-2011), 2012. ISBN 9788891014399
  5. ^ Marsh, Dave. The heart of rock & soul: the 1001 greatest singles ever made, Da Capo Press, 1999, pag. 505
  6. ^ Graham Reid, PAUL McCARTNEY AND WINGS: The solo career that faltered, flew then faltered, elsewhere.co.nz. URL consultato il 24 luglio 2010.
  7. ^ J-POP ROYALTY SHONEN KNIFE GRACES MANGO'S THIS WEEK Archiviato il 7 luglio 2011 in Internet Archive.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica