Tug of War (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tug of War
ArtistaPaul McCartney
FeaturingCarl Perkins
Tipo albumSingolo
Pubblicazione20 settembre 1982
Album di provenienzaTug of War
GenerePop
Rock and roll
Pop rock
EtichettaEMI/Parlophone
Singoli di Paul McCartney - cronologia
Singolo precedente
(1982)
Singolo successivo
(1982)
Tug of War
ArtistaPaul McCartney
Autore/iPaul McCartney
GenerePop
Pubblicazione originale
IncisioneTug of War
Data26 aprile 1982
EtichettaEMI/Parlophone
Durata4:21

Tug of War è la title track dell'omonimo album di Paul McCartney del 1982[1]. Il 20 settembre venne pubblicata su un singolo (b-side: Get It, duetto con Carl Perkins), ed arrivò alla 53ª posizione sia in Gran Bretagna[2] che nella Billboard Hot 100 negli USA; in quest'ultima nazione, inoltre, è arrivata alla 31ª posizione della classifica dell'Adult contemporary[3]. Il missaggio del lato A del 45 giri è differente rispetto alla versione dell'album, ed il lato B perde la sua coda che lo univa alla successiva Be What You See. Sebbene Get It fosse un duetto McCartney-Perkins, il singolo, pubblicato dalla Parlophone in un 45 giri con il numero di serie 6057, è stato accreditato solamente al primo. Il singolo venne pubblicato con una copertina tipica per l'etichetta, disegnata dal MTI London, e vi compare una fotografia di Paul e sua moglie Linda[2]. Tuf of War venne registrata nell'estate 1981, assieme a buona parte dell'omonimo album, qualche tracce del successivo Pipes of Peace (1983) e la b-side, poi scartata, Blackpool[2]. Il critico musicale Matthew Greenwald di AllMusic ha considerato Tug of War come il "brillante inizio di un album brillante", l'ha paragonata alle musiche di Rubber Soul e Band on the Run, ne ha lodato l'arrangiamento, che, stando alle sue parole, ricorda proprio il gioco che ha dato il nome al pezzo e l'ha citato come un esempio che la "musa ispiratrice" di Macca non fosse scomparsa, ma che stesse solamente dormendo. Nel 2001, una versione accorciata di una ventina di secondi è apparsa sulla compilation Wingspan: Hits and History[4].

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Graham Calkin, Tug of War, JPGR. URL consultato il 6 luglio 2014.
  2. ^ a b c d (EN) Graham Calkin, Paul McCartney - Tug of War, JPGR. URL consultato il 6 luglio 2014.
  3. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Paul McCartney - Awards, AllMusic. URL consultato il 6 luglio 2014.
  4. ^ (EN) Matthew Greenwald, Tug of War - Paul McCartney, AllMusic. URL consultato il 7 luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]