Sergio Tardioli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sergio Tardioli (Spello, 14 luglio 1938[1]) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È un attore italiano caratterista; inizia a farsi notare iniziando a recitare in alcuni film di genere poliziesco, dopodiché prende parte anche ad alcune commedie. Uno dei piccoli ruoli in cui si è saputo destreggiare al meglio è quello del vigile cocciuto che prende in antipatia l'ispettore Giraldi interpretato da Tomas Milian in Delitto al ristorante cinese.

Dotato di un viso particolarmente austero e severo, i ruoli da lui interpretati sono sempre stati quelli di uomini seri e integerrimi; dal vigile urbano un po' ottuso all'uomo tipicamente zelante, spesso e volentieri con uno spiccato accento marchigiano.

Molto attivo in teatro, tra i suoi primi lavori di rilievo La Betìa, commedia del Ruzante nell'adattamento di Franco Parenti (1975).[2] Nella seconda metà degli anni settanta Tardioli ha fatto parte della compagnia Tieri-Lojodice,[3] e all'inizio degli anni ottanta della compagnia di Gino Bramieri.[4] Con Bramieri è stato coinvolto nel 1981 nell'incidente automobilistico di Ariano Irpino in cui ha perso la vita l'attrice Liana Trouché.[5] Negli anni novanta ha fatto parte della compagnia di Turi Ferro,[6] in particolare nel 1997 ha recitato al fianco di Ferro e di Kim Rossi Stuart nel dramma Il visitatore diretto da Antonio Calenda.[7][8]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Spot pubblicitari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco Artisti Settore Audiovisivo Rappresentati da Nuovo IMAIE (al 31/01/2014) (PDF), su areasoci.nuovoimaie.it, IMAIE. URL consultato il 16 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2015).
  2. ^ "Matrimoni di gruppo per l'allegra Betìa", La Stampa. 16/07/1975, pagina 5.
  3. ^ "Pirandello a Roma con Tieri e Lojodice", La Stampa. 9/10/1977, pagina 11.
  4. ^ "«Felici e contenti» all'Alfieri", Stampa Sera. 22/01/1980, pagina 19.
  5. ^ "L'attrice Liana Tronché è morta in un incidente", Stampa Sera. 6/02/1981, pagina 7.
  6. ^ "Il Gambrinus è tornato a vivere", Il Tirreno. 1º settembre 1998, pagina 1.
  7. ^ "Uno sconosciuto a casa Freud", La Repubblica. 3/03/1997, pagina 7.
  8. ^ "Turi Ferro concluderà la stagione al Comunale", La Stampa. 27/04/1997, pagina 39.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]