Delitto al ristorante cinese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Delitto al ristorante cinese
Delitto al ristorante cinese.png
Ciu Ci Ciao (Tomas Milian) e Bombolo
Titolo originaleDelitto al ristorante cinese
Lingua originaleitaliana, romana, cinese
Paese di produzioneItalia
Anno1981
Durata97 minuti
Generecommedia, poliziesco
RegiaBruno Corbucci
SoggettoMario Amendola, Bruno Corbucci
SceneggiaturaMario Amendola, Bruno Corbucci
ProduttoreMario Cecchi Gori, Vittorio Cecchi Gori
Produttore esecutivoMario Cecchi Gori
Casa di produzioneCapital Film
Distribuzione (Italia)Cineriz, General Video, Cecchi Gori Home Video
MontaggioDaniele Alabiso
MusicheMariano Detto
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Delitto al ristorante cinese è un film commedia a sfondo poliziesco del 1981 e diretto da Bruno Corbucci, dove l'attore Tomas Milian interpreta in una duplice parte, il personaggio ciclico dell'ispettore di Polizia Nico Giraldi e un misterioso ristoratore dall'Estremo Oriente, autocitazione di un personaggio del western Il bianco, il giallo, il nero, dello stesso regista.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Roma. Presso il ristorante cinese Tai Tung viene rinvenuto il corpo senza vita di un cliente, un certo Giovanni Papetti, che risulta dall'autopsia come avvelenato da arsenico immesso nelle pietanze.
Il caso viene affidato all'ispettore Nico Giraldi, al quale pesano un'ingessatura ad una gamba ed il voto religioso di astenersi dal turpiloquio.
Indagando a tutto campo, basandosi anche su indizi minori, ed aiutato da Bombolo e Vincenzo - rispettivamente aiuto cuoco e vice-direttore del locale - Giraldi scopre una fitta rete di spionaggio, in cui è coinvolto lo scaltro titolare Chan Zeng Piao.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • In questo film Tomas Milian è nuovamente doppiato da Ferruccio Amendola per il ruolo di Giraldi, mentre egli presta la propria voce per il coprotagonista cinese.
  • Interpreti ricorrenti nel ciclo, svolgono qui ruoli differenti: Enzo Cannavale, con nome diverso, non è amico di Giraldi; Sergio Di Pinto, già parente del protagonista, è un fotografo ricattatore; Bombolo, generalmente interprete del ladruncolo petomane Venticello o Er trippa, viene qui chiamato con il suo nome d'arte.
  • Sulla scia del recente successo del film horror di Stanley Kubrick, Bombolo e il cinese vengono prelevati di notte da un sinistro automobilista che propone loro un impiego stagionale presso un certo Hotel Shining[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ dall'aspetto ed il trucco sembra citare lo spettro di Grady

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema