Sarah Sjöström

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Sarah Sjöström
Sjöström ai Mondiali di Kazan' 2015
NazionalitàBandiera della Svezia Svezia
Altezza182 cm
Peso68 kg
Nuoto
Specialità50 m, 100 m e 200 m stile libero; 50 m, 100 m farfalla
Record
50 m s.l. 23"61 Record mondiale (2023)
100 m s.l. 51"71 Record mondiale (2017)
200 m s.l. 1'54"08 Record nazionale (2016)
50 m farf. 24"43 Record mondiale (2014)
100 m farf. 55"48 Record europeo (2016)
50 m s.l. 23"00 Record nazionale (vasca corta - 2017)
100 m s.l. 50"58 Record europeo (vasca corta - 2017)
200 m s.l. 1'50"43 Record europeo (vasca corta - 2017)
50 m farf. 24"57 (vasca corta - 2017)
100 m farf. 54"61 Record europeo (vasca corta - 2014)
Carriera
Squadre di club
2003 -Södertörns SS
2019 -Energy Standard
Palmarès
Competizione Ori Argenti Bronzi
Giochi olimpici 1 2 1
Mondiali 14 8 3
Mondiali in vasca corta 6 4 1
Europei 17 7 4
Europei in vasca corta 12 13 2
Europei giovanili 20 0 0
Festival olimpico europeo 20 0 0

Vedi maggiori dettagli

Statistiche aggiornate al 18 febbraio 2024

Sarah Fredrika Sjöström (Salem, 17 agosto 1993) è una nuotatrice svedese, specializzata nelle gare veloci della farfalla e dello stile libero di cui è annoverata tra le più grandi interpreti di sempre.

Detiene tre record mondiali, tutti individuali e in vasca lunga: è infatti la primatista mondiale dei 50 m farfalla, dei 50 m stile libero e dei 100 m stile libero.

A soli 15 anni vinse la medaglia d'oro nei 100 m farfalla ai Campionati mondiali di Roma 2009, migliorando per due volte il primato mondiale dell'olandese Inge de Bruijn risalente all'anno 2000.[1]

Nel 2014 divenne la prima donna ad abbattere il muro dei 25" nei 50 m farfalla, fermando il cronometro a 24"43.[2] Nella stessa distanza dello stile libero realizzò la migliore prestazione mai nuotata con costume in tessuto, fermando il cronometro in 23"98.[3] Lo stesso anno si distinse ai Mondiali di Doha in vasca corta, durante i quali vinse tre medaglie d'oro stabilendo due record del mondo.

Nel 2015 le venne conferito il premio "Victoria Scholarship" per gli eccellenti risultati ottenuti.[4][5]

Nel 2007 si regalò i primi successi internazionali quando appena tredicenne prese parte al Festival olimpico della gioventù europea nella città di Belgrado. In quell'occasione vinse tre medaglie, tra le quali un oro nei 100 m stile libero, un argento nei 100 m delfino e un bronzo nella staffetta veloce.[6]

Medagliere Europei
Partecipazione per Bandiera della Svezia Svezia
Eindhoven 2008 - Nuoto femminile
Oro 100 m farfalla 58"44

L'anno successivo gareggiò per la prima volta in carriera in una manifestazione assoluta: gli Europei di Eindhoven. Partecipò a due gare individuali ed altrettante staffette, ottenendo la migliore prestazione nelle semifinali del delfino quando stabilì il nuovo record nazionale in 58"38, togliendolo dopo 5 anni alla connazionale Anna-Karin Kammerling. Nella finale della stessa gara salì sul gradino più alto del podio continentale vincendo l'oro in 58"44. Divenne, all'età di soli 14 anni, la più giovane atleta svedese mai salita su un podio europeo o mondiale in una specialità olimpica.[7]

Medagliere Mondiali
Partecipazione per Bandiera della Svezia Svezia
Roma 2009 - Nuoto femminile
Oro 100 m farfalla 56"06 Record mondiale

Nel 2009, invece, si consacra a livello mondiale. Per la prima volta in carriera partecipò ai Campionati mondiali, tenutisi in quell'anno nella città di Roma. Onorò al meglio la propria partecipazione vincendo, all'età di soli 15 anni, la medaglia d'oro con il nuovo primato mondiale nei 100 m delfino. Si impose come miglior interprete della distanza sin dalla semifinale, nella quale migliorò il record del mondo di Inge de Bruijn stabilito a Sydney nove anni prima. Abbassò il nuovo limite a 56"44,[8] ritoccandolo ulteriormente il giorno successivo quando nella finale vinse la gara in 56"06.[9]

Medagliere Europei
Partecipazione per Bandiera della Svezia Svezia
Budapest 2010 - Nuoto femminile
Oro 100 m farfalla 57"32
Argento 4 × 100 m mista 4'01"18
Bronzo 4 × 100 m stile libero 3'38"81

Nella stagione successiva focalizzò la preparazione per gli Europei di Budapest 2010. Difese il titolo nei 100 m delfino confermando la vittoria ottenuta nell'edizione precedente. Sebbene riuscì a riconfermarsi, non sembrò altrettanto convincente dal punto di vista cronometrico. La prestazione realizzata infatti, non fu particolarmente entusiasmante rispetto a quanto mostrato l'anno prima ai Campionati mondiali. Salì sul gradino più alto del podio in 57"32, un tempo di all'incirca 1,2 secondi più alto rispetto al proprio migliore. Ottenne un secondo e un terzo posto con la staffetta veloce dello stile libero e in quella mista.[10]

Nel 2010 prese parte anche ai Mondiali di Dubai, durante i quali disputò cinque gare individuali senza riuscire a salire sul podio.

Il biennio 2011-2012 fu particolarmente difficile per l'atleta svedese che non riuscì ad ottenere alcun risultato rilevante a livello internazionale, se non agli Europei di Debrecen. Nel 2011, ai Campionati mondiali di Shanghai, scese in acqua in tre gare individuali: 50, 100 m delfino e 200 m stile libero. Centrò la finale in tutte le gare disputate, chiudendo al 4º posto in tutte e tre le distanze.[11]

L'anno seguente ottenne alcuni successi a livello continentale durante gli Europei di Debrecen. Nella città ungherese vinse l'oro nei 100 m stile libero e nella distanza più breve del delfino. Infine, diventò vice-campionessa europea nella staffetta 4 × 100 m stile libero.

Nel mese di agosto esordì ai Giochi della XXX Olimpiade nella città di Londra, ai quali però non arrivò nella migliore condizione. Scese in vasca nella piscina olimpica del London Aquatics Centre in quattro diverse specialità: i 50, 100 e 200 m stile libero e i 100 m delfino. Il miglior piazzamento fu la gara dei 100 m farfalla nella quale chiuse al 4º posto. Nella medesima finale vide cadere anche il suo primato mondiale ad opera della statunitense Dana Vollmer che infranse il muro dei 56"00, portando il nuovo record a 55"98.[12][13]

Sarah Sjöström nel 2013
Medagliere Mondiali
Partecipazione per Bandiera della Svezia Svezia
Barcellona 2013 - Nuoto femminile
Oro 100 m farfalla 56"53
Argento 100 m stile libero 52"87

Nel 2013 tornò al successo in occasione dei Mondiali di Barcellona vincendo due medaglie individuali. Salì sul gradino più alto del podio nei 100 m delfino, nei quali si impose in 56"53.[14] La medaglia d'argento arrivò, invece, nella gara regina dello stile libero: i 100 m. Nelle due vasche tentò invano il recupero nella seconda parte di gara nei confronti dell'australiana Cate Campbell e concluse al secondo posto in 52"87.[15]

Sul finale di stagione fu protagonista agli Europei in vasca corta di Herning. Nella città danese si laureò, per la prima volta in carriera, campionessa europea sia nei 50 m che nei 100 m delfino. Conquistò anche due argenti individuali nelle gare veloci dello stile libero e nella 4 × 50 m. Vinse il bronzo nella staffetta 4 × 50 m mista.[16]

Nel 2014 Sarah fece registrare prestazioni di notevole rilevanza internazionale, sia in vasca lunga che in vasca corta. In luglio gareggiò ai Campionati svedesi in preparazione per gli Europei di Berlino. In quell'occasione si fece valere nei 50 m delfino e stile libero. Il 4 luglio la campionessa svedese realizzò la migliore prestazione mondiale in tessuto nei 50 m stile libero, con un tempo di 23"98.[17] Il 5 luglio migliorò il record del mondo della connazionale Therese Alshammar, riuscendo a coprire la singola vasca - nuotata completamente in ventidue bracciate senza respirazioni - in 24"43. Abbassò di ben 64 centesimi il precedente primato scendendo così, per la prima volta in campo femminile, sotto il muro dei 25".[2][18]

Medagliere Europei
Partecipazione per Bandiera della Svezia Svezia
Berlino 2014 - Nuoto femminile
Oro 50 m farfalla 24"98
Oro 100 m stile libero 52"67
Oro 4 × 100 m stile libero 3'35"82
Argento 50 m stile libero 24"37
Argento 100 m farfalla 56"52
Argento 4 × 100 m mista 3'56"04
Argento 4 × 200 m stile libero 7'51"03

Nel mese di agosto debuttò da assoluta favorita della velocità ai Campionati europei, con l'intenzione di conquistare quattro titoli individuali. L'edizione continentale di Berlino fu la più proficua per l'atleta, poiché riuscì a vincere ben tre medaglie d'oro e quattro d'argento. Nello stile libero vinse la medaglia d'argento nei 50 m in 24"37, mentre salì sul gradino più alto del podio nei 100 m in 52"67. Nonostante in stagione avesse nuotato i 200 m in 1'55"05 - una delle migliori prestazioni dell'anno - decise di non disputarli in sede di Campionato, rinunciando così al confronto diretto con l'olimpionica Federica Pellegrini.[19]

Nella sua specialità ottenne come da pronostico la medaglia d'oro nei 50 m delfino, mentre nei 100 m vinse l'argento in 56"52 alle spalle della danese Jeanette Ottesen, beffata per solo 0.01 centesimo.[19]

Vinse anche tre medaglie nelle staffette, tra le quali una d'oro e due d'argento. Fu proprio nella 4 × 200 m stile libero che vide sfumare il quarto titolo per pochi centesimi. Sarah venne schierata in terza frazione con lo scopo di guadagnare secondi preziosi prima che scendesse in acqua Federica Pellegrini. La strategia si rivelò vincente, ma nonostante la notevole prestazione realizzata dall'atleta - 1'53"64 lanciato - e i 5" di vantaggio accumulati, l'ultima frazionista non riuscì a mantenere la posizione.[20]

Medagliere Mondiali in vasca corta
Partecipazione per Bandiera della Svezia Svezia
Doha 2014 - Nuoto femminile
Oro 50 m farfalla 24"58
Oro 100 m farfalla 54"61 Record mondiale
Oro 200 m stile libero 1'50"78 Record mondiale
Argento 100 m stile libero 51"39

Nei giorni successivi ai Campionati europei gareggiò in alcune tappe di Coppa del Mondo, durante le quali ottenne alcune prestazioni interessanti e di buon auspicio per gli imminenti Mondiali in vasca corta di Doha. Nel mese di dicembre debuttò ai Mondiali con chiare ambizioni di medaglia e disputò le gare veloci del delfino e i 100 m, 200 m stile libero. Vinse la medaglia d'oro nei 50 m delfino in 24"58, mentre nella distanza doppia, i 100 m, vinse il titolo in 54"61, sbriciolando dopo cinque anni il precedente record mondiale della francese Diane Bui Duyet.[21]

Nello stile libero vinse l'argento nei 100 m con il tempo di 51"39 dietro, per soli 0,02 centesimi, all'olandese Femke Heemskerk. Infine, nell'ultima giornata dei Campionati prese parte ai 200 m, nei quali riuscì a strappare il record del mondo a Federica Pellegrini, stabilendo il nuovo riferimento a 1'50"78, battendo la favorita Femke Heemskerk.[21]

Nel mese di maggio gareggiò al meeting "Swim Festival" in Norvegia durante il quale fece registrare il nuovo primato personale nei 200 m stile libero in 1'54"77, piazzandosi al secondo posto tra le migliori performance stagionali.[22] Alcuni giorni più tardi nuotò al Foro Italico durante il 52º Trofeo Settecolli. La stessa vasca che le regalò il successo ai Mondiali di Roma 2009 le fece registrare il nuovo primato europeo, migliorando di 0,02 centesimi il proprio personale in 56"04.[23]

Medagliere Mondiali
Partecipazione per Bandiera della Svezia Svezia
Kazan' 2015 - Nuoto femminile
Oro 50 m farfalla 24"96
Oro 100 m farfalla 55"64 Record mondiale
Argento 100 m stile libero 52"70

Il 2 agosto debuttò ai Mondiali di Kazan' nelle fasi eliminatorie dei 100 m farfalla. Si dimostrò competitiva e favorita per la vittoria sin dalle batterie. Nella semifinale si impose sulle avversarie in 55"74, stabilendo quindi il nuovo primato mondiale della distanza. Divenne la seconda donna a scendere sotto il muro dei 56"00, a tre anni di distanza dalla statunitense Dana Vollmer.[24] Il 3 agosto scese in acqua per la finale, nella quale migliorò ulteriormente il primato mondiale stabilito in semifinale. Vinse la terza medaglia d'oro ai Campionati del mondo nei 100 m farfalla con il tempo di 55"64, diventando così la prima donna al mondo a riuscire in tale impresa.[25]

Dopo i successi della farfalla riuscì a centrare il secondo posto anche nella gara regina dello stile libero, i 100 m, gara nella quale arrivò tra le due sorelle australiane Cate e Bronte Campbell.[26] Lo stesso giorno fu protagonista nel corso della staffetta 4 × 200 m stile libero nella quale realizzò una notevole prestazione lanciando in prima frazione il quartetto svedese in 1'54"31, miglior tempo dell'anno e migliore prestazione dell'atleta.

Nella penultima giornata di gare nuotò i 50 m farfalla nei quali riuscì a conquistare la seconda medaglia d'oro in 24"96 diventando la prima atleta in grado di vincere il titolo in entrambe le distanze della specialità.[27]

Inizia il 2016 partecipando agli europei di Londra, durante i quali ottiene tre medaglie d'oro (100 m stile libero, 50 e 100 m farfalla) ed un bronzo nella 4x100 m stile libero, preparandosi così nel migliore dei modi ai Giochi della XXXI Olimpiade, a Rio de Janeiro, che si riveleranno essere quelli della sua definitiva consacrazione. La svedese infatti torna dalla rassegna olimpica con tre medaglie: trova un argento ed un bronzo, rispettivamente, nei 200 e nei 100 m stile libero, ma soprattutto si laurea campionessa olimpica nei 100 m farfalla, migliorando ulteriormente il suo record del mondo con il crono di 55"48.[28] Rinuncia, invece, alla partecipazione ai mondiali in vasca corta disputatisi a Windsor.

L'appuntamento principale dell'anno successivo sono i mondiali di Budapest, dove si conferma nuovamente come grande interprete delle brevi distanze conquistando tre ori (50 m stile libero, 50 e 100 m farfalla) ed un argento (100 m stile libero). Nella semifinale dei 50 m stile libero, inoltre, sigla il nuovo record del mondo con il tempo di 23"67.[29] Conclude l'anno solare con la partecipazione agli europei in vasca corta di Copenaghen, da cui torna con tre ori e tre argenti. Il suo ruolo di dominatrice assoluta sui 50 e sui 100 m (sia nello stile libero, sia nella farfalla) viene suffragato anche nel successivo impegno internazionale, vale a dire gli europei di Glasgow nell'estate del 2018, quando si impone in tutte e quattro le gare ottenendo altri quattro ori continentali. Come due anni prima, invece, rinuncia a partecipare ai mondiali in corta.[30]

Nel 2019 conquista cinque medaglie ai mondiali di Gwangju: vince per la terza edizione consecutiva della competizione i 50 m farfalla, arriva seconda nei 50 m stile libero e nei 100 m farfalla e sale sul terzo gradino del podio nei 100 e nei 200 m stile libero. È al contrario assente agli europei in corta di Glasgow.

A causa di una frattura del gomito rimediata nel febbraio 2021 è costretta a rinunciare alla partecipazione agli europei di Budapest, iniziando una preparazione mirata esclusivamente ai Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo, rinviati al 2021 a causa della pandemia di COVID-19.[31] Nonostante gareggi con una placca di metallo e sei viti nel braccio[32] riesce comunque a tornare dall'Olimpiade giapponese con una medaglia d'argento nei 50 m stile libero, dove viene sconfitta solamente dall'australiana Emma McKeon.

Definitivamente ristabilitasi, in autunno prende parte con successo sia agli europei in vasca corta di Kazan' (quattro ori, un argento ed un bronzo) sia ai mondiali in vasca corta di Abu Dhabi (tre ori, tre argenti e un bronzo), disputati l'uno dopo l'altro nel giro di poche settimane per via dei precedenti rinvii e delle conseguenti sovrapposizioni dovute alla pandemia. Inoltre, in occasione dell'oro mondiale nella 4x50 m mista eguaglia il record del mondo (1'42"38), mentre oltre all'oro mondiale nella 4x100 m mista sigla anche il nuovo record europeo (3'46"20), in entrambi i casi assieme alle compagne Louise Hansson, Sophie Hansson e Michelle Coleman.

Nel 2022 partecipa ai mondiali di Budapest, durante i quali si afferma sia nei 50 m stile libero sia (per la quarta edizione consecutiva) nei 50 m farfalla, oltre ad arrivare sul secondo gradino del podio nei 100 m stile libero, dietro all'australiana Mollie O'Callaghan. Due mesi più tardi, agli europei di Roma, vince ben cinque medaglie (tre ori, un argento ed un bronzo): in seguito a tali risultati diventa l'atleta più vincente della storia dei campionati europei, raggiungendo quota 28 medaglie contro il precedente record di 26, appartenente al russo Aleksandr Popov.[33]

Ai mondiali di Fukuoka, nel 2023, partecipa soltanto ai 50 m stile libero ed ai 50 m farfalla, vincendo in entrambi i casi la medaglia d'oro e registrando anche un nuovo record del mondo durante le semifinali dei 50 m stile libero con il tempo di 23"61.[34] Con questi successi, per di più, supera Michael Phelps, diventando la prima atleta per numero di medaglie individuali conquistate nella competizione (21, contro le 20 dell'americano).[35]

Inizia il 2024 prendendo parte ai mondiali di Doha, dove vince altri due ori (sempre nei 50 metri stile libero e nei 50 metri farfalla) ed un argento nella staffetta 4x100 metri misti.

Primati personali

[modifica | modifica wikitesto]
Le gare a cui solitamente e più spesso partecipa sono i 50, 100 e 200 m stile libero e i 50 e 100 m delfino.
Specialità Tempo VL
[36]
Data Evento Luogo Tempo VC
[36]
Data Evento Luogo
Stile Libero
50 m 23"61 Record mondiale 29/07/2023 Campionati mondiali Bandiera del Giappone Fukuoka, Giappone 23"00 Record nazionale 07/08/2017 Coppa del Mondo Bandiera della Germania Berlino, Germania
100 m sl 51"71 Record mondiale 23/07/2017 Campionati mondiali Bandiera dell'Ungheria Budapest, Ungheria 50"58 Record europeo 11/08/2017 Coppa del Mondo Bandiera dei Paesi Bassi Eindhoven, Paesi Bassi
200 m sl 1'54"08 Record nazionale 09/08/2016 Giochi olimpici Bandiera del Brasile Rio de Janeiro, Brasile 1'50"43 Record europeo 12/08/2017 Coppa del Mondo Bandiera dei Paesi Bassi Eindhoven, Paesi Bassi
400 m sl 4'06"04 Record nazionale 16/03/2014 Golden Tour Bandiera della Francia Amiens, Francia 4'02"33 Record nazionale 20/11/2014 Campionati svedesi in vasca corta Bandiera della Svezia Stoccolma, Svezia
800 m sl 8'39"37 05/02/2010 JSM Bandiera della Svezia Kristianstad, Svezia
Dorso
50 m 27"80 Record nazionale 30/06/2017 SM/JSM Bandiera della Svezia Boras, Svezia 27"31 02/10/2016 Meet Bandiera della Svezia Soedertaelje, Svezia
100 m 59"98 Record nazionale 05/04/2015 Swimming Cup Bandiera dei Paesi Bassi Eindhoven, Paesi Bassi 58"83 07/11/2010 Coppa del Mondo Bandiera della Svezia Stoccolma, Svezia
200 m 2'21"35 27/06/2008 DM/JDM Bandiera della Svezia Stoccolma, Svezia 2'17"86 10/01/2009 JDM Bandiera della Svezia Stoccolma, Svezia
Rana
50 m 31"51 25/11/2011 SM (25 m) Bandiera della Svezia Stoccolma, Svezia
100 m 1'23"70 26/05/2007 Neptuniaden Bandiera della Svezia Stoccolma, Svezia 1'11"38 24/03/2013 Medley Cup Bandiera della Svezia Tyresö, Svezia
200 m 3'05"22 29/01/2006 UGP 1 Bandiera della Svezia Haninge, Svezia
Delfino
50 m 24"43 Record mondiale 05/07/2014 Campionati Svedesi Bandiera della Svezia Boras, Svezia 24"50 07/11/2021 Campionati europei Bandiera della Russia Kazan, Russia
100 m 55"48 Record mondiale 07/08/2016 Giochi olimpici Bandiera del Brasile Rio de Janeiro, Brasile 54"61 Record mondiale 07/12/2014 Campionati mondiali Bandiera del Qatar Doha, Qatar
200 m 2'12"22 25/04/2010 Gran Prix Final Bandiera della Svezia Joenkoeping, Svezia 2'04"23 21/11/2014 Campionati svedesi in vasca corta Bandiera della Svezia Stoccolma, Svezia
Misti
100 m 57"10 Record nazionale 02/08/2017 Coppa del Mondo Bandiera della Russia Mosca, Russia
200 m 2'16"56 07/05/2011 Swedish Gran Prix 4 Bandiera della Svezia Boras, Svezia 2'08"17 27/01/2012 JSM Bandiera della Svezia Upplands Vaesby
400 m 5'09"92 25/03/2007 UGP2 Bandiera della Svezia Tumba, Svezia
Legenda: Record mondiale - Record del mondo; Record europeo - Record europeo; Record nazionale - Record svedese
Vasca da 50 metri Vasca da 25 metri
100 fa 50 fa 200 sl 100 sl 50 sl Anno 50 sl 100 sl 200 sl 50 fa 100 fa Note
1'08"65 31"50 2'43"87 1'04"22 29"79 2005 31"99 1'06"03 - 31"95 - [37]
1'02"94 - 2'11"71 59"41 28"17 2006 28"37 59"96 2'16"60 30"06 1'04"35 [38]
1'00"24 27"42 2'06"49 56"46 26"73 2007 26"47 57"20 2'06"70 27"43 1'00"07 [39]
58"38 26"96 2'02"10 55'29 25"87 2008 25"92 56'04 2'02"24 26"04 58"39 [40]
56"06 RM 25"66 1'57"34 54"81 25"65 2009 24"92 53"45 2'01"97 25"88 56"91 [41]
57"32 25"66 1'58"41 54"01 25"60 2010 24"91 52"60 1'53"77 25"52 56"42 [42]
57"29 25"65 1'56"41 53"05 24"75 2011 24"79 52"65 1'55"06 25"82 57"31 [43]
56"79 25"64 1'55"23 53"61 24"94 2012 23"82 52"15 1'52"58 - 56"70 [44]
56"53 25"83 1'56"38 52"87 24"45 2013 24"38 53"36 1'54"78 26"18 58"94 [45]
56"50 24"43 RM 1'55"04 52"67 23"98 RMt[46] 2014 24"90 51"93 1'52"28 23"79 55"78 [47]
55"64 RM 24"69 1'54"31 52"97 24"20 2015 23"55 51"32 1'50"78 RM 24"58 54"61 RM [48]
55"48 RM 1'54"08 52"99 2016 51"37 24"58

* I tempi ottenuti in vasca corta si riferiscono al periodo 1º agosto (circa) - 31 luglio (circa), quindi i risultati ottenuti tra agosto e dicembre di un anno solare vanno conteggiati con quelli dell'inizio dell'anno successivo. Ad esempio, i tempi ottenuti dal 1º agosto 2014 fino al 31 dicembre 2014 fanno parte dell'anno 2015.

Progressione record del mondo

[modifica | modifica wikitesto]

Ha realizzato 16 volte il record del mondo, nelle seguenti specialità:

  • 1 nei 50m farfalla in vasca lunga
  • 5 nei 100m farfalla in vasca lunga
  • 1 nei 100m farfalla in vasca corta
  • 2 nei 50m stile libero in vasca lunga
  • 1 nei 100m stile libero in vasca lunga
  • 1 nei 50m stile libero in vasca corta
  • 2 nei 100m stile libero in vasca corta
  • 2 nei 200m stile libero in vasca corta
  • 1 nella 4x50m mista in vasca corta

Progressione record 50 m farfalla in vasca lunga:

Distanza Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Età Note
50 m fa 24"43 Finale 5 luglio 2014 Campionati svedesi Bandiera della Svezia Stoccolma, Svezia 21 [49]

Progressione record 100m farfalla in vasca lunga:

Distanza Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Età Note
100 m fa 56"44 Semifinale 26 luglio 2009 Campionati del mondo Bandiera dell'Italia Roma, Italia 15 [50]
100 m fa 56"06 Finale 27 luglio 2009 Campionati del mondo Bandiera dell'Italia Roma, Italia 15 [50]
100 m fa 55"74 Semifinale 2 agosto 2015 Campionati del mondo Bandiera della Russia Kazan', Russia 21 [51]
100 m fa 55"64 Finale 3 agosto 2015 Campionati del mondo Bandiera della Russia Kazan', Russia 21 [52]
100 m fa 55"48 Finale 7 agosto 2016 Giochi Olimpici Bandiera del Brasile Rio de Janeiro, Brasile 22 [53]

Progressione record 100m farfalla in vasca corta:

Distanza Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Età Note
100 m fa 54"61 Finale 7 dicembre 2014 Campionati del mondo Bandiera del Qatar Doha, Qatar 21 [54]

Progressione record 50m stile libero in vasca lunga:

Distanza Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Età Note
50 m sl 23"67 Semifinale 29 luglio 2017 Campionati del mondo Bandiera dell'Ungheria Budapest, Ungheria 23 [55]
50 m sl 23"61 Semifinale 30 luglio 2023 Campionati del mondo Bandiera del Giappone Fukuoka, Giappone 29 [56]

Progressione record 100m stile libero in vasca lunga:

Distanza Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Età Note
100 m sl 51"71 Staffetta 4x100 m sl 23 luglio 2017 Campionati del mondo Bandiera dell'Ungheria Budapest, Ungheria 23 [57]

Progressione record 50m stile libero in vasca corta:

Distanza Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Età Note
50 m sl 23"10 Finale 2 agosto 2017 Coppa del Mondo Bandiera della Russia Mosca, Russia 23 [58]

Progressione record 100m stile libero in vasca corta:

Distanza Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Età Note
100 m sl 50"77 Finale 3 agosto 2017 Coppa del Mondo Bandiera della Russia Mosca, Russia 23 [59]
100 m sl 50"58 Finale 11 agosto 2017 Coppa del Mondo Bandiera dei Paesi Bassi Eindhoven, Paesi Bassi 23 [60]

Progressione record 200m stile libero in vasca corta:

Distanza Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Età Note
200 m sl 1'50"78 Finale 7 dicembre 2014 Campionati del mondo Bandiera del Qatar Doha, Qatar 21 [54]
200 m sl 1'50"43 Finale 12 agosto 2017 Coppa del Mondo Bandiera dei Paesi Bassi Eindhoven, Paesi Bassi 23 [61]

Progressione record 4x50 m mista in vasca corta:

Distanza Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Età Note
4x50 m mi 1'42"38 Finale 17 dicembre 2021 Campionati del mondo Bandiera degli Emirati Arabi Uniti Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti 28 [62]
Rio 2016: oro nei 100 m farfalla, argento nei 200 m sl e bronzo nei 100 m sl.
Tokyo 2020: argento nei 50 m sl.
Roma 2009: oro nei 100 m farfalla.
Barcellona 2013: oro nei 100 m farfalla e argento nei 100 m sl.
Kazan 2015: oro nei 50 m farfalla e nei 100 m farfalla, argento nei 100 m sl e nella 4 × 100 m misti e bronzo nei 50 m sl.
Budapest 2017: oro nei 50 m sl, nei 50 m farfalla e nei 100 m farfalla e argento nei 100 m sl.
Gwangju 2019: oro nei 50 m farfalla, argento nei 50 m sl e nei 100 m farfalla, bronzo nei 100 m sl e nei 200 m sl.
Budapest 2022: oro nei 50 m sl e nei 50 m farfalla, argento nei 100 m sl.
Fukuoka 2023: oro nei 50 m sl e nei 50 m farfalla.
Doha 2024: oro nei 50 m farfalla e nei 50 m sl, argento nella 4x100 m misti.
Doha 2014: oro nei 200 m sl, nei 50 m farfalla e nei 100 m farfalla e argento nei 100 m sl.
Abu Dhabi 2021: oro nei 50 m sl, nella 4 × 50 m misti e nella 4 × 100 m misti, argento nei 100 m sl, nei 50 m farfalla e nella 4 × 50 m sl, bronzo nella 4 × 100 m sl.
Eindhoven 2008: oro nei 100 m farfalla e bronzo nella 4 × 100 m sl.
Budapest 2010: oro nei 100 m farfalla, argento nella 4 × 100 m misti e bronzo nella 4 × 100 m sl.
Debrecen 2012: oro nei 50 m farfalla e nei 100 m sl e argento nella 4 × 100 m sl.
Berlino 2014: oro nei 100 m sl, nei 50 m farfalla e nella 4 × 100 m sl, argento nei 100 m farfalla, nei 50 m sl, nella 4 × 200 m sl e nella 4 × 100 m misti.
Londra 2016: oro nei 100 m sl, nei 50 m farfalla, nei 100 m farfalla e bronzo nella 4 × 100 m sl.
Glasgow 2018: oro nei 50 m sl, nei 100 m sl, nei 50 m farfalla e nei 100 m farfalla.
Roma 2022: oro nei 50m sl, nei 50m farfalla e nella 4x100m misti, argento nella 4x100m sl e bronzo nella 4x100sl mista.
Fiume 2008: argento nella 4 × 50 m sl.
Istanbul 2009: argento nella 4 × 50 m sl e nella 4 × 50 m misti.
Herning 2013: oro nei 50 m farfalla e nei 100 m farfalla, argento nei 50 m sl, nei 100 m sl, nella 4 × 50 m sl e nella 4 × 50 m misti.
Netanya 2015: oro nei 50 m farfalla, nei 100 m farfalla e nei 100 m sl, argento nei 50 m sl e nella 4 × 50 m misti.
Copenaghen 2017: oro nei 50 m sl, nei 100 m farfalla e nella 4 × 50 m misti, argento nei 100 m sl, nei 100 m misti e nella 4 × 50 m sl.
Kazan 2021: oro nei 50m sl, nei 100m sl, nei 50 m farfalla e nei 100 m farfalla, argento nella 4 × 50 m misti, bronzo nei 100 m misti.
Praga 2009: argento nei 100 m dorso e bronzo nella 4 × 200 m.
Belgrado 2007: oro nei 100 m sl, argento nei 100 m farfalla e bronzo nella 4 × 100 m sl.

International Swimming League

[modifica | modifica wikitesto]
Stagione 2019 stagione 2020 Stagione 2021
Bandiera della Francia Energy Standard Bandiera della Francia Energy Standard Bandiera della Francia Energy Standard

Riconoscimenti

[modifica | modifica wikitesto]
  1. ^ Sarah, la 15enne svedese regina dei 100 farfalla, su corriere.it, RCS Mediagroup S.p.a., 27 luglio 2009. URL consultato il 27 luglio 2015 (archiviato il 30 settembre 2009).
  2. ^ a b Sarah Sjoestroem mondiale nei 50 farfalla, su federnuoto.it, 5 luglio 2014. URL consultato il 6 luglio 2014.
  3. ^ (EN) Historic maiden voyage - Sarah Sjöström on 23.98 for 50m textile world record, su swimvortex.com, 4 luglio 2014. URL consultato il 6 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  4. ^ Si tratta di un premio istituito nel 1979 in onore della Regina Vittoria di Svezia. Il riconoscimento viene assegnato all'atleta o coppia di atleti svedesi che più si sono distinti nel corso dell'anno
  5. ^ (SV) dn.se, https://www.dn.se/sport/sarah-sjostrom-far-victoriastipendiet-2015/). URL consultato il 26 luglio 2015.
  6. ^ (EN) European Youth Olympic Festival Vasca lunga (50m) Beograd (SRB) [collegamento interrotto], su swimrankings.net. URL consultato il 26 luglio 2015.
  7. ^ (EN) LEN: European Championships Vasca lunga (50m) Eindhoven (NED), su swimrankings.net. URL consultato il 26 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 21 luglio 2015).
  8. ^ Fatti su Sarah Sjostrom [collegamento interrotto], su archivio.agi.it. URL consultato il 26 luglio 2015.
  9. ^ Sarah, la 15enne svedese regina dei 100 farfalla, su corriere.it. URL consultato il 27 luglio 2015.
  10. ^ (EN) LEN: European Championships Vasca lunga (50m) Budapest (HUN), su swimrankings.net. URL consultato il 27 luglio 2015.
  11. ^ (EN) FINA: 14th World Championships - Vasca lunga (50m) Shanghai (CHN), su swimrankings.net. URL consultato il 25 luglio 2015.
  12. ^ (EN) XXX Olympic Games Vasca lunga (50m) London (GBR), su swimrankings.net. URL consultato il 28 luglio 2015.
  13. ^ Vollmer, oro storico nei 100 farfalla - È la prima donna sotto i 56 secondi, su repubblica.it. URL consultato il 28 luglio 2015.
  14. ^ NUOTO, MONDIALI: SVEDESE SARAH SJOSTROM ORO NEI 100 FARFALLA, su sport.repubblica.it. URL consultato il 28 luglio 2015.
  15. ^ (EN) FINA: 15th World Championships Vasca lunga (50m) Barcelona (ESP), su swimrankings.net. URL consultato il 28 luglio 2015.
  16. ^ (EN) LEN: European Short Course Championships Vasca corta (25m) Herning (DEN), su swimrankings.net. URL consultato il 28 luglio 2015.
  17. ^ Historic maiden voyage - Sarah Sjöström on 23.98 for 50m textile world record, su swimvortex.com, 4 luglio 2014. URL consultato il 6 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  18. ^ 50 farfalla: Sarah Sjostrom, nuovo record mondiale, su mondonuoto.it, 5 luglio 2014. URL consultato il 26 luglio 2015.
  19. ^ a b (EN) LEN: European Championships Vasca lunga (50m) Berlin (GER), su swimrankings.net. URL consultato il 26 luglio 2015.
  20. ^ Nuoto, Europei: Pellegrini mostruosa: 4x200 d'oro!, su gazzetta.it, 24 agosto 2014. URL consultato il 26 luglio 2015.
  21. ^ a b DOHA: Day5, Sarah Sjostrom esulta con due ori e due record, su news.superscommesse.it, superscommesse.it, 7 dicembre 2014. URL consultato il 23 luglio 2015.
  22. ^ (FR) Sarah Sjostrom se place sur 200 metres, su galaxienatation.com, 4 giugno 2015. URL consultato il 25 luglio 2014.
  23. ^ Sjostrom strepitosa nei 100 farfalla: primato europeo. Elena Gemo super, record italiano e pass mondiale, su mondonuoto.it, 12 giugno 2015. URL consultato il 25 luglio 2014.
  24. ^ (EN) I jet azzurri atterrano sul bronzo: Dotto, Orsi, Santucci e Magnini sul podio. Sjostrom da record mondiale, su mondonuoto.it, 2 agosto 2015. URL consultato il 2 agosto 2015.
  25. ^ (EN) Women's 100 m Butterfly - Results, su omegatiming.com, 3 agosto 2015. URL consultato il 3 agosto 2015.
  26. ^ (EN) Women's 100 m Freestyle - Results, su omegatiming.com, 7 agosto 2015. URL consultato il 7 agosto 2015.
  27. ^ (EN) W50 ‘FLY: SARAH SJOSTROM SLIPSTREAMS TO FIRST EVER 50-100 DOUBLE IN MEET MARK 24.96, su swimvortex.com, 8 agosto 2015. URL consultato l'8 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  28. ^ Nuoto, dalla Ledecky al 19esimo oro di Phelps: la notte dei record, su La Repubblica, 8 agosto 2016. URL consultato il 30 luglio 2023.
  29. ^ Nuoto, Sarah Sjöström incontenibile: RECORD DEL MONDO dei 50m stile libero! Cancellato un primato dell’era costumoni, su OA Sport, 29 luglio 2017. URL consultato il 30 luglio 2023.
  30. ^ Sarah Sjöström rinuncia ai mondiali in corta, sarà a Torino a dicembre, su SwimSwam, 24 ottobre 2018. URL consultato il 30 luglio 2023.
  31. ^ (EN) Swimming-Toughest challenge ends in silver for Sjostrom, su reuters.com, 1º agosto 2021. URL consultato il 30 luglio 2023.
  32. ^ (EN) Sjöström off to Tokyo with metal plate, 6 screws in her arm, su AP News, 28 giugno 2021. URL consultato il 30 luglio 2023.
  33. ^ ROMA 2022: SJÖSTRÖM CONQUISTA IL RECORD DELLA 27ª MEDAGLIA EUROPEA, su roma2022.eu, 17 agosto 2022. URL consultato il 30 luglio 2023.
  34. ^ Nuoto, Sarah Sjostrom firma il record del mondo dei 50 sl 20 minuti dopo aver fatto i 50 delfino!, su OA Sport, 29 luglio 2023. URL consultato il 30 luglio 2023.
  35. ^ Sarah Sjöström supera Michael Phelps per numero di medaglie ai mondiali, su SwimSwam, 30 luglio 2023. URL consultato il 30 luglio 2023.
  36. ^ a b (EN) " Sarah Sjostrom, Athlete detail, su swimrankings.net. URL consultato il 31 luglio 2017.
  37. ^ (EN) "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2005", su swimrankings.net. URL consultato il 24 luglio 2015.
  38. ^ (EN) "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2006", su swimrankings.net. URL consultato il 23 luglio 2015.
  39. ^ (EN) "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2007", su swimrankings.net. URL consultato il 23 luglio 2015.
  40. ^ (EN) " "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2009", su swimrankings.net. URL consultato il 23 luglio 2015.
  41. ^ (EN) " "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2009", su swimrankings.net. URL consultato il 23 luglio 2015.
  42. ^ (EN) "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2010", su swimrankings.net. URL consultato il 23 luglio 2015.
  43. ^ (EN) "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2011", su swimrankings.net. URL consultato il 23 luglio 2015.
  44. ^ (EN) "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2012", su swimrankings.net. URL consultato il 21 luglio 2015.
  45. ^ (EN) "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2013" [collegamento interrotto], su swimrankings.net. URL consultato il 21 luglio 2015.
  46. ^ Miglior prestazione in tessuto
  47. ^ (EN) "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2014", su swimrankings.net. URL consultato il 25 luglio 2015.
  48. ^ (EN) "SJOSTROM, Sarah Personal Bests Season 2015", su swimrankings.net. URL consultato il 25 luglio 2015.
  49. ^ "SVEZIA: Sarah Sjostrom da paura!", su mondonuoto.it. URL consultato il 27 luglio 2015.
  50. ^ a b "GIORNO 11 - 5 WR - 5 ER", su nuoto.it. URL consultato il 27 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 31 agosto 2009).
  51. ^ Nuoto, Mondiali Kazan 2015: Sjöström mostruosa nei 100 farfalla, è Record del Mondo!, su oasport.it. URL consultato il 2 agosto 2015.
  52. ^ (EN) Women's 100 m Butterfly - FInal, su omegatiming.com. URL consultato il 3 agosto 2015.
  53. ^ (EN) Sarah Sjostrom follows world record with 100m butterfly title, su NBC Sports. URL consultato il 24 febbraio 2024.
  54. ^ a b "Mondiali in vasca corta: Brasile primo nel medagliere. Le Clos, è poker di ori", su mondonuoto.it. URL consultato il 26 luglio 2015.
  55. ^ (EN) Women's 50m Freestyle (PDF), su omegatiming.com. URL consultato il 24 febbraio 2024.
  56. ^ (EN) Women 50m Freestyle, su World Aquatics. URL consultato il 24 febbraio 2024.
  57. ^ (EN) Women's 4x100m Freestyle (PDF), su omegatiming.com. URL consultato il 24 febbraio 2024.
  58. ^ (EN) Sarah Sjostrom Takes Down 50 Free Short Course World Record in Moscow, su Swimming World. URL consultato il 24 febbraio 2024.
  59. ^ (EN) Results Summary - EVENT NUMBER 16 (PDF), su omegatiming.com. URL consultato il 24 febbraio 2024.
  60. ^ (EN) Results - EVENT NUMBER 3, su omegatiming.com. URL consultato il 24 febbraio 2024.
  61. ^ (EN) Results - EVENT NUMBER 23, su omegatiming.com. URL consultato il 24 febbraio 2024.
  62. ^ Women's 4x50m Medley Relay (PDF), su omegatiming.com. URL consultato il 24 febbraio 2024.
  63. ^ Si tratta di un premio istituito nel 1979 in onore della Regina Vittoria di Svezia. Il riconoscimento viene assegnato all'atleta o coppia di atleti svedesi che più si sono distinti nel corso dell'anno.

Voci correlate

[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]