Coppa del Mondo di nuoto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
FINA Swimming World Cup
Coppa del Mondo di nuoto
Sport Swimming pictogram.svg Nuoto
Tipo Individuale
Federazione FINA
Luogo Sedi varie
Cadenza annuale
Apertura agosto
Chiusura novembre
Sito Internet fina.org
Storia
Fondazione 1989
Numero edizioni 29
Detentore Russia Vladimir Morozov
Detentrice Ungheria Katinka Hosszú
Record vittorie Slovacchia Martina Moravcová (9)
Ultima edizione Coppa del Mondo di nuoto 2016
Edizione in corso Coppa del Mondo di nuoto 2017
Prossima edizione Coppa del Mondo di nuoto 2018

La Coppa del Mondo di nuoto (denominazione ufficiale: FINA Swimming World Cup) è una competizione annuale internazionale di nuoto in vasca corta organizzata dalla FINA e disputata per la prima volta nel 1989. Le gare si svolgono in diverse tappe sparse in varie località del mondo, generalmente suddivise in 3 cluster (raggruppamenti geografici). Dall'edizione 2013 le tappe sono distribuite fra agosto e novembre di uno stesso anno solare,[1] dal 2007 al 2012 erano invece concentrate fra ottobre e novembre di uno stesso anno, mentre fino all'edizione 2005-2006 la manifestazione si svolgeva lungo tutto il periodo invernale, ossia tra il novembre di un anno e il gennaio/febbraio dell'anno seguente.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima Coppa del Mondo venne disputata a Tokyo in vasca lunga nel 1979 tra i maggiori paesi del mondo del nuoto e alcune selezioni continentali.

La prima edizione ufficiale in vasca corta, invece, è stata organizzata nel 1989 da otto federazioni (Canada, Francia, Germania Est, Germania Ovest, Gran Bretagna, Italia, Stati Uniti e Svezia) che già organizzavano manifestazioni simili. Dal 1991 la FINA, dopo aver approvato il riconoscimento ufficiale dei record mondiali in vasca da 25 metri, ha assunto il controllo dell'evento, condividendone introiti e responsabilità con le federazioni dei paesi partecipanti e ospitanti.

Il periodo dell'anno in cui si disputa la rassegna è sempre stato quello autunnale e invernale, seppur variando nei mesi e nel numero di tappe; dal 2007 il calendario è stato stabilizzato nei mesi di ottobre e novembre con un numero di tappe che varia tra le sette e le otto. Sempre nello stesso anno è stata siglata la partnership con il marchio Arena.

Fino al 1999 la determinazione dei vincitori è stata impostata in base agli stili e la Coppa veniva assegnata a sei atleti per sesso, con la suddivisione dello stile libero tra gare veloci (50, 100 e 200 m) e mezzofondo (400, 800 e 1500 m). Nel 2000 e nel 2001 è stato dichiarato un vincitore per ogni specialità e dal 2002 al 2012 è stato creato un sistema di punteggio col fine di stabilire una classifica generale con un solo vincitore per sesso[1].

A partire dal 2013 il sistema di punteggio per la determinazione della classifica e la struttura della manifestazione sono stati revisionati nuovamente. Le tappe del circuito sono suddivise in "cluster", solitamente uno europeo, uno medio-orientale e uno asiatico e che comprendono le tappe delle rispettive aree geografiche. La classifica generale comprende i punti derivanti dai piazzamenti degli atleti nelle singole gare, dai punti relativi alle migliori performance e da eventuali record del mondo. In base a questi elementi vengono anche attribuiti i premi in denaro.

Nel 2015 la manifestazione si è spostata in vasca lunga: l'obbiettivo è stato quello di incrementare il numero di atleti e federazioni partecipanti, poiché ognuna delle tappe del circuito era valida come qualificazione per i Giochi di Rio 2016

Dall'edizione del 2016 si è ripreso a gareggiare in vasca corta.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni[modifica | modifica wikitesto]

Ogni edizione della Coppa del Mondo si sviluppa in una serie di tappe in diverse sedi. In ogni tappa viene disputato lo stesso programma di gare, ciascuna delle quali si articola in batterie di qualificazione e finali, ad eccezione degli 800m e 1500m stile libero e dei 400m misti, in cui si disputa un turno unico la cui classifica finale viene ricavata dalla prestazione cronometrica.

Ogni tappa deve concludersi nell'arco di due giorni, con le eliminatorie al mattino e le finali alla sera, e con una pausa di 5-6 ore fra la fine delle batterie e l'inizio delle finali.[2]
Nell'edizione 2012 sono state disputate per la prima volta anche delle gare di staffetta a squadre miste, formate da due uomini e due donne.

Le gare in programma sono le seguenti[3]:

  • Stile libero: 50 m, 100 m, 200 m, 400 m, 800 m (solo donne), 1500 m (solo uomini)
  • Dorso: 50 m, 100 m, 200 m
  • Rana: 50 m, 100 m, 200 m
  • Farfalla: 50 m, 100 m, 200 m
  • Misti: 100 m, 200 m, 400 m
  • Staffette miste: 4x50 m stile libero, 4x50 m misti.

Punteggio e premi[modifica | modifica wikitesto]

Sistema di punteggio (2002 - 2012)[modifica | modifica wikitesto]

In ogni gara viene assegnato agli atleti il punteggio standard FINA[4], col fine di stilare una classifica generale per ogni tappa. Si assegna quindi un punteggio ai primi dieci classificati della tappa secondo la seguente tabella:

Pos. Punti
1 25
2 20
3 16
4 13
5 10
Pos. Punti
6 7
7 5
8 3
9 2
10 1

Nell'ultima tappa dell'anno i punteggi sono raddoppiati e vengono inoltre assegnati 20 punti di bonus in caso di record del mondo. Viene considerato valido ai fini della classifica finale un solo punteggio per ogni tappa, anche se un atleta partecipa a più eventi nel corso della stessa.

Oltre al trofeo finale assegnato ai due vincitori, vengono conferiti premi in denaro ai primi tre della classifica finale (nell'edizione 2012 sono stati di 100.000$, 50.000$ e 30.000$) e ai primi tre classificati di ogni evento (2012: 1500$, 1000$ e 500$)[3].

Sistema di punteggio (2013 - )[modifica | modifica wikitesto]

In ogni gara gli atleti ricevono un punteggio in base al piazzamento. Inoltre è possibile ottenere venti punti extra nel caso in cui si stabilisca un nuovo primato mondiale, e dieci punti extra nel caso in cui si pareggi un primato precedentemente stabilito. Al termine di ogni "cluster" viene stilata una classifica, in campo femminile e maschile, delle tre migliori performance alle quali si attribuisce un punteggio. Al termine della competizione la classifica generale terrà conto del punteggio ottenuto in base al piazzamento, alla migliore performance e agli eventuali record del mondo stabiliti. Infine, in relazione a tali classifiche vengono ripartiti i premi tra gli atleti.
In caso di spareggio:

- In classifica cluster:

  • nel caso in cui uno dei due atleti abbia stabilito un record del mondo, ha lui diritto all'assegnazione del punteggio
  • nel caso in cui entrambi gli atleti abbiano fatto segnare un nuovo primato mondiale: verrà considerato il tempo migliore, secondo il punteggio FINA attribuito ad ogni prestazione

- In classifica generale:

  • ha la precedenza il nuotatore che ha la miglior posizione nei cluster
Punteggio
Piazzamento
Punteggio
prestazione
12 24
9 18
6 12

Per quanto riguarda l'attribuzione dei premi, viene effettuata secondo il piazzamento in gara, il posizionamento in classifica in ogni cluster, i record del mondo battuti.

- 1º posto in gara: 1.500 $
- 2º posto in gara: 1.000 $
- 3º posto in gara: 500 $

Inoltre viene assegnato un premio monetario al termine di ogni cluster di gare nel seguente modo:

Cluster
Europa
Cluster
Medio Oriente
Cluster
Asia
40.000/50.000 (2013 in poi) 50.000 50.000
25.000/35.000 (2013 in poi) 35.000 35.000
15.000/30.000 (2013 in poi) 30.000 30.000
8.000/20.000 (2013 in poi) 20.000 20.000
7.000/10.000 (2013 in poi) 10.000 10.000
5.000 8.000/5.000 (2013 in poi) 8.000/5.000 (2013 in poi)

In caso di record del mondo battuto, l'atleta vince un premio aggiuntivo di 10.000 $ per primato stabilito. Infine, in base la classifica generale, vengono premiati i vincitori maschili e femminili come segue:

- 1º posto in gara: 100.000 $
- 2º posto in gara: 50.000 $
- 3º posto in gara: 30.000 $

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

  • 1989 - 1999: due vincitori per ogni stile[1]:
Ediz. SL dist. brevi SL dist. lunghe Dorso Rana Farfalla Misti
1988-89 Svezia Anders Holmertz Canada Thurlough O'Hare Gran Bretagna Grant Robin Canada John Cleveland Canada Tom Pontig Svezia Jan Bidman
Germania Est Manuela Stellmach Canada Debbie Wurzburger Canada Anne Marie Andersen Gran Bretagna Suki Brownsdon Germania Est Birte Weigang Gran Bretagna Suki Brownsdon
1989-90 URSS Vladimir Tkachenko Svezia Anders Holmertz Canada Mark Tewksbury URSS Dmitry Volkov Canada Marcel Gery Canada John Kelly
Danimarca Gitta Jensen Germania Est Astrid Strauss Giappone Chikako Takase Stati Uniti Tracey McFarlane Gran Bretagna Madeleine Scarborough Giappone Eri Kimura
1991 Russia Aleksandr Popov Germania Uwe Daßler Canada Mark Tewksbury URSS Dmitry Volkov Canada Marcel Gery Germania Josef Hladky
Germania Simone Osygus Italia Cristina Sossi Germania Est Dagmar Hase Germania Penny Hartung Germania Christiane Sivert Canada Nancy Sweetnam
1991-92 Gran Bretagna Michael Fibbens Germania Stefan Pfeiffer Canada Mark Tewksbury Canada John Cleveland Francia Bruno Gutzeit Canada Darren Ward
Germania Simone Osygus Italia Cristina Sossi Nuova Zelanda Anne Simcic Germania Sylvia Gerasch Canada Andrea Nugent Germania Daniela Hunger
1993 Svezia Anders Holmertz Russia Evgeny Sadovyi Russia Vladimir Selkov Russia Vasili Ivanov Nuova Zelanda Danyon Loader Germania Christian Keller
Germania Franziska van Almsick Canada Nikki Dryden Cina Liu Bichun Cina Huang Xiaomin Australia Susan O'Neill Cina Lin Li
1994 Russia Aleksandr Popov Russia Evgeny Sadovyi Russia Vladimir Selkov Paesi Bassi Ron Dekker Russia Denis Pankratov Germania Christian Keller
Cina Le Jingyi Germania Dagmar Hase Cina Bai Xiuyu Cina Dai Guohong Danimarca Mette Jacobsen Cina Dai Guohong
1995 Gran Bretagna Mark Foster Germania Steffen Zesner Germania Jirka Letzin Germania Mark Warnecke Germania Chris-Carol Bremer Germania Christian Keller
Germania Franziska van Almsick Germania Julia Jung Germania Sandra Völker Belgio Brigitte Becue Irlanda Michelle Smith Danimarca Britta Vestergaard
1996 Germania Christian Tröger Germania Jörg Hoffmann Germania Stev Theloke Stati Uniti Greg Schmid Ucraina Denys Sylantyev Polonia Markus Malinski
Lituania Dita Zelviene Norvegia Irene Dalby Slovenia Alenka Kejžar Australia Helen Denman Australia Angela Kennedy Australia Ellie Overton
1997 Australia Michael Klim Germania Jörg Hoffmann Australia Adrian Radley Germania Mark Warnecke Ucraina Denys Sylantyev Paesi Bassi Marcel Wouda
Germania Katrin Meissner Costa Rica Claudia Poll Russia Nina Zhivaneskaya Belgio Brigitte Becue Danimarca Mette Jacobsen Germania Sabine Herbst
1998 Germania Alexander Luderitz Germania Jörg Hoffmann Germania Stev Theloke Germania Mark Warnecke Ucraina Denys Sylantyev Paesi Bassi Marcel Wouda
Germania Katrin Meissner Paesi Bassi Kirsten Vlieghuis Germania Antje Buschschulte Belgio Brigitte Becue Danimarca Mette Jacobsen Ucraina Yana Klochkova
1999 Russia Aleksandr Popov Germania Jörg Hoffmann Germania Stev Theloke Belgio Fred de Burghgraeve Ucraina Denys Sylantyev non assegnata
Germania Katrin Meissner Costa Rica Claudia Poll Germania Antje Buschschulte Sudafrica Penny Heyns Svezia Johanna Sjöberg Ucraina Yana Klochkova
  • 2000 - 2001: due vincitori per ogni disciplina[1]:
Ediz. Dist. Stile libero Dorso Rana Farfalla Misti
1999-00 50 m Italia Lorenzo Vismara Croazia Tomislav Karlo Germania Mark Warnecke Canada Mike Mintenko
Stati Uniti Jenny Thompson Spagna Nina Zhivanevskaya Germania Janne Schäfer Stati Uniti Jenny Thompson
100 m Ungheria Béla Szabados Stati Uniti Lenny Krayzelburg Australia Phil Rogers Canada Mike Mintenko Cina Xie Xufeng
Stati Uniti Jenny Thompson Australia Dyana Calub Polonia Alicja Pęczak Cina Ruan Yi Stati Uniti Jenny Thompson
200 m Ungheria Béla Szabados Stati Uniti Lenny Krayzelburg Australia Phil Rogers Italia Massimiliano Eroli Cina Xie Xufeng
Cina Yang Yu Canada Kelly Stefanyshyn Polonia Alicja Pęczak Canada Jennifer Button Romania Beatrice Căslaru
400 m Stati Uniti Chad Carvin Italia Massimiliano Eroli
Gran Bretagna Rebecca Cooke Romania Beatrice Căslaru
800 m Gran Bretagna Rebecca Cooke
1500 m Stati Uniti Chad Carvin
2000-01 50 m non assegnata Germania Sebastian Halgasch Canada Morgan Knabe Canada Mike Mintenko
Slovacchia Martina Moravcová Slovacchia Martina Moravcová Germania Sylvia Gerasch Slovacchia Martina Moravcová
100 m Stati Uniti Brian Jones Croazia Gordan Kožulj Canada Morgan Knabe Canada Mike Mintenko Germania Jirka Letzin
Slovacchia Martina Moravcová non assegnata Stati Uniti Amy Balcerzak Slovacchia Martina Moravcová Slovacchia Martina Moravcová
200 m non assegnata Croazia Gordan Kožulj Italia Fabio Farabegoli Russia Denis Pankratov Germania Jirka Letzin
Slovacchia Martina Moravcová non assegnata Stati Uniti Amy Balcerzak non assegnata Stati Uniti Amy Balcerzak
400 m non assegnata Germania Jirka Letzin
non assegnata non assegnata
800 m non assegnata
1500 m non assegnata
  • Dal 2002 in poi: due vincitori unici[1]:
Ediz. Maschile Femminile
2001-02 Stati Uniti Ed Moses Slovacchia Martina Moravcová
2002-03 Germania Thomas Rupprath Gran Bretagna Alison Sheppard
2003-04 Stati Uniti Ed Moses Slovacchia Martina Moravcová
2004-05 Sudafrica Ryk Neethling Svezia Anna-Karin Kammerling
2005-06 Sudafrica Ryk Neethling Svezia Therese Alshammar
2007 Stati Uniti Randall Bal Svezia Therese Alshammar
2008 Sudafrica Cameron van der Burgh Australia Marieke Guehrer
2009 Sudafrica Cameron van der Burgh Stati Uniti Jessica Hardy
2010 Brasile Thiago Pereira Svezia Therese Alshammar
2011 Sudafrica Chad le Clos Svezia Therese Alshammar
2012 Australia Kenneth To Ungheria Katinka Hosszú
2013 Sudafrica Chad le Clos Ungheria Katinka Hosszú
2014 Sudafrica Chad le Clos Ungheria Katinka Hosszú
2015 Sudafrica Cameron van der Burgh Ungheria Katinka Hosszú
2016 Russia Vladimir Morozov Ungheria Katinka Hosszú
2017

Sedi[modifica | modifica wikitesto]

Al 2014 sono state organizzate in totale 214 tappe della Coppa del Mondo da 21 diverse federazioni; quelle che hanno ospitato la competizione per il maggior numero di volte sono la Germania[5] (30 tappe) e la Svezia (24)[1]. Nel 2012 è stata disputata per la prima volta una gara in Qatar, a Doha, e nel 2013 a Eindhoven.

Paese (tot) Città (totale) 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17
Australia (13) Hobart (2)
Melbourne (5)
Sydney (6)
Brasile (12) Belo Horizonte (4)
Rio de Janeiro (8)
Canada (8) Edmonton (4)
Montréal (2)
Toronto (1)
Victoria (1)
Cina (19) Pechino (14)
Shanghai (5)
Corea del Sud (3) Daejeon (3)
Emirati Arabi Uniti (6) Dubai (6)
Finlandia (3) Espoo (3)
Francia (16) Chartres (2)
Parigi (14)
Germania[5] (30) Berlino (18)
Bonn (4)
Gelsenkirchen (7)
Rostock (1)
Giappone (8) Tokyo (8)
Hong Kong (11) Hong Kong (11)
Italia (14) Desenzano (2)
Imperia (7)
Milano (3)
Saint-Vincent (1)
Venezia (1)
Paesi Bassi (2) Eindhoven (2)
Qatar (6) Doha (6)
Regno Unito (13) Glasgow (1)
Leicester (2)
Londra (1)
Sheffield (9)
Russia (16) Mosca (14)
San Pietroburgo (2)
Singapore (11) Singapore (11)
Spagna (1) Palma di Maiorca (1)
Stati Uniti (10) College Station (1)
Indianapolis (1)
New York (5)
Orlando (1)
Washington (2)
Sudafrica (6) Durban (6)
Svezia (24) Göteborg (2)
Malmö (10)
Stoccolma (12)
Totale tappe per edizione 8 8 7 8 7 7 7 8 8 9 12 12 10 9 7 8 8 8 7 7 5 7 7 8 8 7 8 9 8

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) fina.org, FINA Swimming World Cup 2017 Media Book
  2. ^ (EN) fina.org, FINA Swimming World Cup 2017 - Rules & Regulations
  3. ^ a b (EN) Fina.org FINA/Arena Swimming World Cup - 2012 Rules and regulations. URL consultato in data 12 novembre 2012.
  4. ^ (EN) Fina.org FINA Points Table
  5. ^ a b La Germania Est ha organizzato le due tappe dell'89 e '90 nell'allora Berlino Est e la tappa di Rostock del '91.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Nuoto Portale Nuoto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di nuoto