Resistance: Fall of Man

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Resistance: Fall of Man
Sviluppo Insomniac Games
Pubblicazione Sony Computer Entertainment
Data di pubblicazione Sony PlayStation 3:
Japan 11 novembre 2006
North America 17 novembre 2006
PAL 23 marzo 2007
Australia 23 marzo 2007
Genere Sparatutto in prima persona
Tema Storia alternativa
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multiplayer e on-line
Piattaforma PlayStation 3
Supporto Blu-ray Disc
Fascia di età BBFC: 15
CERO: C
ESRB: M
OFLC (AU): MA15+
OFLC (NZ): R16
PEGI: 18, online
Periferiche di input Sixaxis o DualShock 3
Seguito da Resistance 2

Resistance: Fall of Man è uno sparatutto in prima persona sviluppato dalla Insomniac Games e pubblicato da Sony Computer Entertainment. Il gioco è stato pubblicato in Giappone l'11 novembre 2006 negli USA il 17 novembre 2006 e, successivamente, in Europa e Oceania il 23 marzo 2007. Ha avuto tre seguiti, Resistance 2, Resistance: Retribution e Resistance 3.

[modifica | modifica sorgente]

La trama di resistance si svolge in una timeline alternativa in cui la Seconda guerra mondiale non è esplosa e la Germania nazista non è mai esistita, ma in cui l'umanità deve combattere la minaccia mutante dei chimera. Inoltre, durante la I Guerra Mondiale, in Russia, la Rivoluzione Comunista è stata schiacciata. Così l'Unione Sovietica non è mai esistita, ma i suoi territori fanno parte di un isolazionista ed autoritario Impero Russo, sotto la guida di uno Zar. Intorno al 1949, una specie di creature ostili chiamate Chimera, originate dall'evento di Tunguska, invasero dapprima l'Impero Russo e successivamente l'intera Eurasia e l'Africa. Solo la Gran Bretagna si salvò. Tuttavia i Chimera, nell'ottobre 1950, scavarono un tunnel sotto la Manica ed in poco tempo anche il Regno Unito si trovò sotto il loro controllo. Questa razza aliena è in grado di infettare i corpi di altre specie con degli insetti (chiamati Striscianti), per poi portarli in misteriosi laboratori nei quali, dopo una sorta di gestazione all'interno di bozzoli creati dagli stessi Striscianti, vengono trasformati in chimera; a questi viene successivamente fatto una sorta di lavaggio del cervello per renderli dei guerrieri con l'unico scopo di uccidere e far avanzare l'invasione. In America solo le più alte cariche governative conoscevano l'andamento dei fatti in Europa. L'11 luglio 1951 una parte dell'esercito statunitense portò rifornimenti e mezzi a York (Inghilterra); tra questi c'era il sergente Nathan Hale, l'unico uomo sopravvissuto all'infezione del virus alieno, che in soli tre giorni liberò la Gran Bretagna dagli invasori. Ma in seguito ad una furiosa battaglia a Londra, dove fu visto per l'ultima volta, venne dichiarato morto.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nathan Hale, nato nel novembre del 1922 a Sioux Falls nel Dakota del Sud, è il protagonista della serie di Resistance e il personaggio controllato dal giocatore.

Il gioco inizia nella cittadina di York, dove Hale dovrà combattere i Chimera. Dopo qualche ora verremo infettati dagli Striscianti. Tutta la nostra squadra morirà, ma noi riusciremo a sopravvivere. I nostri superstiti si rifugeranno in un deposito degli autobus, ma poi verranno lanciate delle Cuspidi e così anche loro verranno infettati. A questo punto verremo portati dai Vettori in uno dei centri di conversione a Grimsby. Qui libereremo una ragazza britannica di nome Rachel Parker, che è colei che sta narrando la storia. Con lei riusciremo a fuggire a Manchester, dove dovremo scortare un convoglio che verrà attaccato da un Errante. Dopo aver portato a termine questa missione, ci dirigeremo verso Notthingam, dove faremo la conoscenza del Tenente Stephen Cartwright, comandante dei Royal Marines. Intanto inizieremo ad avvertire i sintomi del virus (infatti i buchi di pallottole si rigenereranno). Dopo Notthingam verremo mandati al Comando Nord dove incontreremo un Angelo, la specie Chimera più forte di tutte, che era il contenuto del convoglio di Manchester. In seguito Hale verrà incaricato di soccorrere la squadra di Cartwright, che morirà tutta, tranne il comandante stesso. A questo punto dovremo guidare un fuoristrada fornitoci da Cartwright e distruggere l'accampamento Chimera. Qui scopriremo una torre, collegata ad altre torri appartenenti ai Chimera presenti in tutta la Gran Bretagna. La cosa strana è che le torri non sono state costruite, ma dissotterrate. Dopo questa scoperta, Cartwright e Hale si dirigono verso il Comando Sud, dove è in corso un attacco dei Chimera.

Nell'attacco perdono la vita centinaia di soldati, ma grazie a Cartwright e Hale, in molti si salvano. Rifiutando di salire sull'ultimo aereo di salvataggio, diretto in un accampamento presso Cardiff, Hale prende un tunnel sotterraneo dei Chimera, percorrendolo per molte miglia fino a raggiungere Londra. Qui si scopre la torre principale dei Chimera, molto più grande delle altre; Hale arriva alla conclusione che distruggendo la torre si sarebbero distrutti i Chimera.

I Britannici e le forze Americane (nel frattempo contattate da Parker), radunano le forze per un unico disperato attacco alla torre. Hale riesce ad arrivare in cima e a distruggere il reattore a fissione nucleare, causando una gigantesca esplosione che distrugge la torre principale. Una reazione a catena si propaga attraverso i tunnel dei Chimera distruggendo tutte le torri collegate e uccidendo gli Angeli all'interno. Con la morte degli Angeli, le rimanenti forze Chimera rapidamente muoiono. Parker teorizza che probabilmente non possano sopravvivere senza Angeli. Mentre la Bretagna è liberata dalle forze Chimera il resto dell'Europa è ancora occupato.

In quanto a Hale, si presume che fu ucciso dall'esplosione della torre. Per gli americani viene considerato ucciso in azione. Parker non è convinta, infatti crede di aver sentito la sua voce alla radio. Nella scena finale del gioco si può vedere come Hale sia in effetti sopravvissuto, camminando attraverso neve e vento nella campagna inglese, armato solo di una granata. Rapidamente viene catturato da una squadra di soldati con una strana insegna, che appaiono come membri di una specie di forze speciali (i loro corpi vengono trovati in vari punti, soprattutto verso la fine del gioco). Hale in un primo momento sembra propenso ad ucciderli tutti con sé stesso usando la granata rimasta, ma all'ultimo ci ripensa, lasciando cadere a terra la granata senza attivarla e sale su un aereo sotto la loro custodia (il video s'intitola "Una scelta di fede"). Questo lascia intendere un ovvio seguito al gioco...

Creature[modifica | modifica sorgente]

Resistance Fall of Man presenta un grandissimo numero di creature Chimera, che non sono altro che umani infettati dal virus da cui prende nome la specie, oppure esseri creati unendo cadaveri di umani infettati.

Ibridi: il nemico più comune del gioco. attacca sempre in gruppi numerosi ed è armato di bullseye. Non sono molto forti e possono essere eliminati tranquillamente anche con la Carabina

Striscianti: piccole creature simili a scarafaggi utilizzati per diffondere il virus chimera. Hanno limitate capacità di volo perciò vengono lanciati all'interno delle cuspidi.

Saltatori/rotatori: sono il risultato degli striscianti che non riescono a infettare un corpo. assomigliano a scorpioni giganti la prima è la più comune che attacca rapidamente saltando verso le vittime, la seconda è la versione adulta che, oltre ad avere una pelle più coriacea sa roteare e sputa acido.

Sgherri: sono servitori dei chimera, senza armi né armatura, che attaccano come degli zombie.Sono tra i chimera più deboli e per ucciderli basta un colpo corpo a corpo.

Ululanti: variante quadrupede dei chimera, che ha infettato i cani, la loro corazza è in grado di respingere il fuoco delle armi leggere. L'arma più potente per questo tipo di Chimera è Il Rossmore 236.

Teste d'acciaio: sono una delle specie di Chimera più forti del gioco, perché dotati di corazza e di fucile Auger, arma che emette radiazioni che attraversano i muri.

Titani: rappresentano il limite evolutivo dei chimera in forma umana, sono armati di lanciamissili. Non utilizzano corazze perché la loro pelle è abbastanza spessa da respingere il fuoco nemico, il loro punto debole è la testa.

Zombie: rapidi e mimetici, perfetti per le imboscate, sono armati di reaper e preferiscono muoversi sulle pareti piuttosto che sul terreno.

Grigioni: sono Chimera in punto di morte, emanano odore di carne morta. Sono alti più di due metri e i loro attacchi corpo a corpo sono molto potenti l' arma più efficace è l' Arc Charger.

Azzannatori: ibridi più forti, veloci e aggressivi. Sono armati di Arc Charger.

Vedovizzatori: gigantesco chimera simile ad un ragno. Attacca con gli artigli o rilasciando globuli esplosivi. I punti deboli sono il corpo e la faccia.

Angeli: la specie chimera più forte dell'intero gioco, è in grado di volare e se ne trovano molti nelle fasi finali. Attaccano con nubi velenosi e tirando "oggetti" esplosivi.

Erranti: piattaforme mobili chimera armate, equipaggiate con un cannone AA, un lanciamissili e una mitragliatrice. In grado di muoversi su qualunque terreno, hanno un punto debole: il sistema di raffreddamento che hanno sul dorso; quello permette di distruggerli in pochi colpi (è consigliabile sparare a distanza);

Golia: gigantesco mezzo d’assedio chimera utilizzato per conquistare intere città. La sua arma più potente è la cuspide che rilascia centinaia di striscianti. Il Golia è armato con decine di cuspidi (evitare in ogni modo).

Tutte le specie chimera si comportano diversamente dalle altre, ad esempio gli ibridi sparano e cercano un riparo mentre i saltatori vengono addosso al giocatore.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Resistance: Fall of Man presenta, inoltre, un piccolo ma utile arsenale di armi, la maggior parte delle quali frutto della tecnologia chimera che si acquisiscono con lo svolgimento della storia.

Carabina M5A2: arma iniziale, può sparare colpi a ripetizione. È dotata di un lanciagranate, la granata che lancia è una granata da 40 mm e di una modalità di mira di precisione.

Bullseye: arma che si acquisisce nelle fasi iniziali ma che verrà potenziata nelle fasi finali, è quella base dei Chimera. Simile alla carabina ma più potente, è inoltre più veloce e spara colpi laser di forma sferica. In più è dotata di un colpo secondario, chiamato tracciatore, che, se utilizzato contro un nemico, consente a tutti i colpi sparati di colpire quel bersaglio, ma ha una durata limitata.

Bullseye Mark II: Versione potenziata del Bullseye

Rossmore 236: una delle armi umane del gioco, è il classico fucile a pompa a due canne; molto efficace negli scontri corpo a corpo ravvicinati; fuoco secondario (doppio colpo) molto violento.

Arc Charger: arma aliena che spara scariche elettriche che si attaccano ai tessuti organici(arma a corto raggio da usare contro molti nemici da distanza ravvicinata) è sbloccabile dopo aver finito il gioco una volta a qualsiasi difficoltà.

L23 Fareye: è il fucile da cecchino standard delle forze di liberazione inglesi. Come ogni arma del gioco dispone del fuoco secondario: questo crea una specie di effetto "concentrazione" che rallenta l'"environment" e permette (in toto allo zoom di altissima precisione) di inquadrare il bersaglio perfettamente.

Auger: è l'arma usata dalle Teste d'Acciaio, l'élite dell'esercito Chimera. Molto simile al Bullseye, ha un'autonomia di fuoco più bassa, ma in compenso i suoi colpi sono più potenti e hanno la capacità di oltrepassare gli ostacoli che trovano sul proprio cammino. Il fuoco secondario crea uno scudo davanti al giocatore che lo riparerà da qualsiasi proiettile, tranne ovviamenti che da quelli dell'Auger.

Laark: è un lanciarazzi molto potente dotato di un "caricatore" di due missili; ottimo per la distruzione di massa, ma pericoloso se utilizzato a corto raggio (danni ingenti all'energia del giocatore) è anche in grado di seguire il calore che rileva nelle vicinanze. Il fuoco secondario viene descritto come "freno aereo" e consente di frenare il missile a mezz'aria per poi reindirizzarlo verso un altro obiettivo;

Reaper: arma aliena formata da due pistole che spara razzi di protoni. Dopo aver puntato il nemico lo segue nei limiti del campo visivo.

Dragon: arma statunitense usata nella guerra contro l'Europa nel 1939 1942 spara acido caustico infiammato. Il fuoco secondario genera una nube di vapore e carica un certo numero di colpi (tanto maggiori quanto lo è il tempo di caricamento).

Granata a frammentazione: la classica granata umana; corto-medio raggio.

Granata aria-combustibile: granata inglese che una volta lanciata emette nell'aria un gas altamente infiammabile; dopo qualche secondo, la bomba genera una piccola esplosione, che crea una reazione a catena, infiammando tutto il gas sparso poco prima, carbonizzando tutto ciò che sta nelle vicinanze; medio - lungo raggio, ottima in situazioni dove ci si può coprire.

Granata riccio: granata aliena che spara miriadi di spilloni di ferro ovunque; medio raggio, molto potente ed efficace.

Bomba Backflash: rilascia uno scudo che rimanda indietro i colpi

XR-005 Hailstorm: spara frecce che rimbalzano sui muri finché non trovano un corpo. La sua arma secondaria è una torretta che spara frecce

XR-003 Sapper: Spara bombe organiche intelligenti che appena si avvicina un nemico esplodono. Il fuoco secondario detona manualmente le bombe; ottimo in caso di assalto imminente da parte del nemico sotto forma di bipede/quadrupede;

Splitter: Lancia una serie di proiettili uniti che ricercano il nemico. Sparabili anche a raffiche. Il fuoco secondario consente di separare i colpi in unità distinte, in oltre c'è la possibilità di trattenere il colpo dopo averlo sparato per rilasciarlo in caso di bisogno o per usarlo come un'arma per il combattimento corpo a corpo.

Multiplayer[modifica | modifica sorgente]

Questo gioco offre una modalità multiplayer on-line, con la quale ci si può sfidare in battaglie con o contro altri giocatori collegati. Esistono varie tipologie di partite, ambientate nelle mappe presenti nella modalità off-line. Il punto forte del gioco in rete è la possibilità di formare clan, i quali tramite il possono organizzare sfide contro altri gruppi di giocatori.[1]

Sequel[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Resistance 2.

Resistance 2 è il seguito di Resistance: Fall of Man. Nel gioco impersoniamo nuovamente Nathan Hale che deve difendere gli Stati Uniti dalla invasione dei Chimera. Il multiplayer rispetto al primo può contenere 60 giocatori e 8 giocatori in co-op.[2] Il gioco è stato rilasciato il 4 novembre 2008 in America e il 28 novembre 2008 in Europa.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Resistance: Retribution.

Un altro sequel, chiamato Resistance: Retribution, è stato annunciato il 15 luglio 2008 durante la conferenza di Sony all'E3 2008. Il gioco a differenza dei primi capitoli viene presentato in un sparatutto in terza persona ed è stato rilasciato sul PlayStation Portable e sviluppato da Sony Bend, già conosciuta per la serie Syphon Filter. La storia racconta le vicende in Europa, in seguito alle distruzioni delle torri di Londra e con un nuovo personaggio, James Grayson.[3]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Resistance 3.

L'11 ottobre 2009, il sito Joystiq riporta che è stato avvistato un cartellone pubblicitario di Resistance 3 a Shreveport, in Louisiana. In questo momento non c'è stato nessun annuncio ufficiale del gioco, anche se, si è ipotizzato che il cartellone pubblicitario dovrà comparire in un film di nome, Battle: Los Angeles, che viene ripreso nella zona e sarà rilasciato nel febbraio 2011. Si pensò che Resistance 3 sarà rilasciato insieme alla coincidenza del film. Invece, l'uscita del titolo è stata stabilita per il 6 settembre 2011.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sito del gioco
  2. ^ Insomniac Unveils Resistance 2: Fall 2008 Release, 8-player Online Co-op, 60-person Online MP
  3. ^ CES 2009: Resistance Retribution Release Date & Latest Trailer Revealed
  4. ^ Resistance 3 billboard appears way ahead of its time

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]