Re:Zero - Starting Life in Another World

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Re:Zero - Starting Life in Another World
Re:ゼロから始める異世界生活
(Re: zero kara hajimeru isekai seikatsu)
ReZero light novel.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana delle light novel, raffigurante l'eroina Emilia
Genereavventura[1], dark fantasy[2]
Light novel
TestiTappei Nagatsuki
DisegniShin'ichirō Ōtsuka
EditoreMedia Factory - MF Bunko J
1ª edizione24 gennaio 2014 – in corso
Volumi20 (in corso) +3 storie secondarie e 4 raccolte di storie brevi
Editore it.Edizioni BD - J-Pop
Collana 1ª ed. it.J-Pop Romanzi!
1ª edizione it.12 luglio 2017 – in corso
Volumi it.5 / 20 Completa al 25%
Testi it.Melissa Pennacchiotti
Manga
Re:Zero - Starting Life in Another World - Un giorno nella capitale
TestiTappei Nagatsuki
DisegniDaichi Matsuse
EditoreMedia Factory
RivistaMonthly Comic Alive
Targetseinen
1ª edizione27 giugno 2014 – 27 febbraio 2015
Tankōbon2 (completa)
Editore it.Edizioni BD - J-Pop
1ª edizione it.12 luglio 2017
Volumi it.2 (completa)
Testi it.Melissa Pennacchiotti
Manga
Re:Zero - Starting Life in Another World - Una settimana alla magione
TestiTappei Nagatsuki
DisegniMakoto Fūgetsu
EditoreSquare Enix
RivistaBig Gangan
Targetseinen
1ª edizione25 ottobre 2014 – 25 ottobre 2017
Tankōbon5 (completa)
Editore it.Edizioni BD - J-Pop
1ª edizione it.28 febbraio 2018
Volumi it.5 (completa)
Testi it.Melissa Pennacchiotti
Manga
Re:Zero - Starting Life in Another World - Truth of Zero
TestiTappei Nagatsuki
DisegniDaichi Matsuse
EditoreMedia Factory
RivistaMonthly Comic Alive
Targetseinen
1ª edizione27 maggio 2015 – in corso
Tankōbon10 (in corso)
Editore it.Edizioni BD - J-Pop
1ª edizione it.18 luglio 2018 – in corso
Volumi it.7 / 10 Completa al 70%
Testi it.Melissa Pennacchiotti
Serie TV anime
RegiaMasaharu Watanabe
Composizione serieMasahiro Yokotani
Char. designKyūta Sakai
MusicheKen'ichirō Suehiro
StudioWhite Fox
ReteTV Tokyo, TVO, TVA, AT-X
1ª TV3 aprile – 18 settembre 2016
Episodi25 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min (tranne il 1º ep. da 49)
1º streaming it.Crunchyroll (sottotitolata)
Serie TV anime
Re:Zero - Starting Break Time from Zero
RegiaMinoru Ashina
Composizione serieMinoru Ashina
MusicheKen'ichirō Suehiro
StudioStudio Puyukai
ReteAT-X
1ª TV8 aprile – 17 giugno 2016
Episodi11 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.2 min
1º streaming it.Crunchyroll (sottotitolata)
Serie TV anime
Re:Petit - Starting Life in Another World from Petit
RegiaMinoru Ashina
Composizione serieMinoru Ashina
MusicheKen'ichirō Suehiro
StudioStudio Puyukai
ReteAT-X
1ª TV24 giugno – 23 settembre 2016
Episodi14 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.2 min
1º streaming it.Crunchyroll (sottotitolata)

Re:Zero - Starting Life in Another World (Re:ゼロから始める異世界生活 Re: zero kara hajimeru isekai seikatsu?, lett. "Re: vita da capo in un mondo parallelo"), anche nota come Re: Life in a Different World from Zero, è una serie di light novel scritta da Tappei Nagatsuki e illustrata da Shin'ichirō Ōtsuka. Venti volumi, accompagnati da tre storie secondarie e quattro raccolte di storie brevi, sono stati pubblicati da Media Factory, sotto l'etichetta MF Bunko J, a partire da gennaio 2014. Due adattamenti manga editi da Media Factory e uno pubblicato da Square Enix hanno iniziato la serializzazione nel periodo che va dal 2014 al 2015. Un adattamento anime, prodotto da White Fox, è stato trasmesso in Giappone tra il 3 aprile e il 18 settembre 2016[3], mentre una visual novel basata sulla serie, prodotta da 5pb., è stata pubblicata il 30 marzo 2017[4]. In Italia i diritti di light novel e manga sono stati acquistati da Edizioni BD per l'etichetta J-Pop[5].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Catapultato in un mondo fantasy, il giovane hikikomori Subaru Natsuki viene aggredito da un gruppo di loschi banditi. Ad aiutarlo è una mezzelfa dai capelli argentati di nome Emilia, il cui obiettivo è diventare la prossima regina del paese in cui si trovano, Lugunica. Scoprendo che la sua salvatrice è sulle tracce di una giovane ladra che le ha rubato un oggetto, in segno di riconoscenza Subaru si offre di darle una mano mettendosi anche lui alla sua ricerca. Sfortunatamente è la peggio a prendere il sopravvento sui due, e così la missione si conclude con la loro morte.

Nonostante ciò, Subaru si risveglia improvvisamente nello stesso posto in cui era stato evocato all'inizio: ben presto si renderà infatti conto che ha ricevuto il potere di tornare in vita ogni volta che morirà, riavvolgendo il tempo e riprendendo conoscenza in un momento imprecisato del passato senza perdere i ricordi delle linee temporali precedenti. Consapevole dei vantaggi e svantaggi di una tale peculiarità, Subaru intraprende dunque una pericolosa avventura per salvare e difendere non solo Emilia, ma anche altre persone con cui legherà lungo il cammino.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista Subaru Natsuki
Subaru Natsuki (ナツキ・スバル Natsuki Subaru?)
Doppiato da: Yūsuke Kobayashi
Il protagonista della serie. Tornando a casa da un konbini, si ritrova improvvisamente teletrasportato in un altro mondo. Pur essendo un hikikomori, sfrutta le meccaniche base dei videogiochi per affrontare i nemici alla sua portata nel corpo a corpo. Ogni volta che muore, riprende conoscenza durante un momento imprecisato in cui era ancora in vita grazie a un'abilità da lui denominata "Ritorno dalla Morte" (死に戻り Shi ni Modori?). Tuttavia, se cerca di parlarne con qualcuno, il tempo si ferma e le grinfie di una strega attanagliano il suo cuore dall'oscurità, facendogli provare un dolore indescrivibile. Proprio per questo motivo, emana il cosiddetto "odore della Strega", che più diventa intenso, più attira i mostri nei paraggi e mette in guardia coloro che sono in grado di percepirlo.
Emilia (エミリア Emiria?)
Doppiata da: Rie Takahashi
Una mezzelfa dai capelli argentati che incontra per la prima volta Subaru nella linea temporale in cui lo salva da un gruppo di banditi. È una delle cinque candidate alla selezione reale, desiderosa di diventare la 42esima regina di Lugunica per attenuare le discriminazioni razziali nel suo paese. Originaria della Foresta Ghiacciata, ha vissuto lì per più di un centinaio di anni, sebbene per la maggior parte di essi si trovasse in uno stato di ibernazione. Di conseguenza la sua mentalità è ancora quella di una teenager, anche se tratta sempre Subaru come un bambino dispettoso di cui è costretta a prendersi cura. Il primo nome con cui si presenta nella storia è Satella, quello della malvagia Strega Invidiosa che si dice le assomigli.

Tenuta Roswaal[modifica | modifica wikitesto]

Rem (レム Remu?)
Doppiata da: Inori Minase
Una delle cameriere della tenuta Roswaal. Sorella gemella minore di Ram, pur volendole bene soffre di un complesso d'inferiorità nei suoi confronti. Armata in combattimento di un mazzafrusto, è un demone dotato di un solo corno ancora intero in cui risiedono i suoi poteri. All'arrivo di Subaru alla tenuta, non si fida di lui per via del fatto che emana l'odore della Strega, finendo per attaccarlo e ucciderlo di nascosto in più linee temporali. Dopo che Subaru le salva la vita mettendo in gioco la propria incolumità e la aiuta a capire meglio se stessa nel suo rapporto con la sorella, si innamora profondamente di lui diventando una delle sue alleate più fidate. Uno spin-off dei romanzi mostra cosa sarebbe successo se nella saga della Balena Bianca lei e Subaru fossero fuggiti insieme: avrebbero vissuto felicemente da quel momento in poi e avrebbero avuto due figli.
Ram (ラム Ramu?)
Doppiata da: Rie Murakawa
Un demone dai capelli rosa dal corno spezzato. Lavora come domestica per la tenuta Roswaal insieme alla sua sorella gemella Rem, a cui è molto legata. Nonostante nel suo clan di nascita non fossero accettati gemelli perché portatori di un unico corno invece che due, da neonata è stata risparmiata insieme a Rem per via dei suoi poteri eccezionali, poi persi quando il suo corno fu spezzato dal Culto della Strega durante un attacco al villaggio. Ha l'abitudine di chiamare Subaru "Barusu", facendo di tanto in tanto commenti sarcastici su di lui con l'appoggio della sorella. Inoltre svolge segretamente vari compiti per Roswaal, facendosi sottoporre a un trattamento curativo da lui ogni volta che usa troppo mana. Rispetto a Rem, ha in generale un carattere più estroverso.
Beatrice (ベアトリス Beatorisu?)
Doppiata da: Satomi Arai
Una misteriosa maga che ha firmato un contratto con Roswaal per tenere al sicuro i suoi antichi tomi di magia nella sua enorme libreria. Possiede l'abilità di far apparire la suddetta libreria al posto di qualsiasi stanza nella tenuta a suo piacimento, ma non può allontanarsi dai domini di Roswaal più di tanto. Nonostante la sua freddezza nei confronti degli altri (e in particolare di Subaru), non riesce a stare con le mani in mano quando vede persone ferite o in pericolo di vita davanti a lei. Ha circa quattrocento anni e nei romanzi si rivela essere un Grande Spirito Artificiale, firmando un contratto con Subaru e dichiarando di voler diventare la numero uno del suo cuore.
Roswaal L. Mathers (ロズワール・L・メイザース Rozuwāru L Meizāsu?)
Doppiato da: Takehito Koyasu
Un margravio, stregone e conte dell'Impero che è il benefattore di Emilia e suo protettore nella corsa al trono. Il suo aspetto e comportamento bizzarri inizialmente traggono in inganno Subaru, facendogli credere che sia un clown. Nonostante ciò, è uno dei maghi più potenti di Lugunica, la cui influenza è ampia tanto quanto la sua temibilità. Più tardi si scopre che il motivo per cui supporta Emilia è il suo desiderio di uccidere il drago a guida del paese.

Candidate alla selezione reale[modifica | modifica wikitesto]

Felt (フェルト Feruto?)
Doppiata da: Chinatsu Akasaki
Una ladra quindicenne cresciuta in un villaggio povero. È colei che ruba lo stemma di Emilia all'inizio della storia provando a venderlo al miglior offerente. Dato che lo stemma reagisce in sua presenza, viene poi presa in custodia da Reinhard come degna candidata alla selezione reale e presentata a palazzo. Il suo nome le è stato dato da Rom quando fu trovata da lui da bambina.
Crusch Karsten (クルシュ・カルステン Kurushu Karusuten?)
Doppiata da: Yuka Iguchi
Una candidata alla selezione reale che nonostante abbia solo vent'anni è già a capo della casata Karsten, la più vicina alla precedente famiglia reale. Sempre rigida e dignitosa, è considerata una delle donne più importanti originarie di Lugunica. Brandisce una spada i cui fendenti possono colpire il bersaglio anche a distanza e, grazie alla protezione divina della lettura del vento, si accorge subito quando una persona mente per via di un vento rivelatore che le soffia attorno. In contrasto con le aspettative della classe dirigente conservatrice che puntava su di lei come vincitrice dell'elezione, il suo obiettivo è quello di liberare il paese dal controllo del drago, che secondo lei l'ha condotto in un periodo di stagnazione e l'ha spogliato della volontà di agire da solo.
Anastasia Hoshin (アナスタシア・ホーシン Anasutashia Hōshin?)
Doppiata da: Kana Ueda
Una candidata alla selezione reale che parla nel dialetto del Kansai. Proveniente da Kararagi a ovest di Lugunica, ha ventidue anni ed è il capo della famosa società commerciale Hoshin. Nonostante abbia sviluppato una certa avidità da orfana, è amichevole con tutti e le piace trarre profitto dagli altri facendogli guadagnare qualcosa in cambio.
Priscilla Barielle (プリシラ・バーリエル Purishira Bārieru?)
Doppiata da: Yukari Tamura
Una candidata alla selezione reale a capo della casata Barielle. Siccome gli uomini cadono ai suoi piedi per via della sua bellezza e il mondo di solito volge a suo favore, soffre di egocentrismo, essendo convinta che qualsiasi cosa faccia o accada non le si potrà mai ritorcere contro. Sebbene sia appena diciannovenne, ha già avuto otto mariti, tutti morti misteriosamente.

Cavalieri delle candidate[modifica | modifica wikitesto]

Reinhard van Astrea (ラインハルト・ヴァン・アストレア Rainharuto van Asutorea?)
Doppiato da: Yūichi Nakamura
Un cavaliere della Guardia Reale affabile che si è guadagnato il titolo di "Santo della Spada". Fa la sua prima apparizione quando salva Subaru da un gruppo di banditi, aiutandolo poi nello scontro con Elsa durante la ricerca dello stemma di Emilia. Dotato di poteri eccezionali, è ritenuto lo spadaccino più forte della famiglia Astrea. Dopo aver notato che lo stemma di Emilia reagisce a Felt, la porta con sé a palazzo come candidata alla selezione reale diventando il suo cavaliere.
Felix Argyle (フェリックス・アーガイル Ferikkusu Āgairu?)
Doppiato da: Yui Horie
Il cavaliere di Crusch. Soprannominato Felis (フェリス Ferisu?), è un esperto di magia dell'acqua particolarmente bravo negli incantesimi di guarigione. Nonostante l'aspetto femminile da nekomimi, viene definito dagli altri personaggi un semiumano maschio. Abbandonato alla nascita, è stato salvato da Crusch stessa.
Julius Euclius (ユリウス・ユークリウス Yuriusu Yūkuriusu?)
Doppiato da: Takuya Eguchi
Il cavaliere di Anastasia. Oltre ad essersi addestrato con la spada, è un adepto delle arti dello spirito capace di creare scudi e usufruire della telepatia. Dotato di un rigoroso senso di nobiltà, dopo aver conosciuto Subaru organizza un duello contro di lui per impartirgli una dura lezione e ripagarlo di un'onta subita. In seguito all'episodio della Balena Bianca, si chiarisce con lui e diventa suo amico.
Aldebaran (アルデバラン Arudebaran?)
Doppiato da: Keiji Fujiwara
Il cavaliere di Priscilla. Spesso chiamato semplicemente Al (アル Aru?), è una persona normale come Subaru che è stata evocata in questo mondo diciotto anni fa. Prima della sua attuale occupazione, ha lavorato come gladiatore nell'Impero di Volakia a sud di Lugunica ed è stato un vagabondo. D'età intorno alla quarantina, indossa sempre un elmo per nascondere il viso ricoperto di cicatrici e pesantemente sfigurato.

Altri sottoposti[modifica | modifica wikitesto]

Puck (パック Pakku?)
Doppiato da: Yumi Uchiyama
Il famiglio di Emilia. È uno spirito dalle sembianze di un gatto che viene coccolato da Subaru e Beatrice ogni volta che si presenti loro occasione. È in grado di leggere la mente delle persone attraverso le loro emozioni e intenzioni, e il suo orario giornaliero lavorativo va dalle nove del mattino alle cinque di sera. Nelle linee temporali in cui il Culto della Strega attacca la tenuta Roswaal ed Emilia muore, si trasforma in una bestia gigantesca, congelando ogni cosa attorno a sé e uccidendo con facilità persino Betelgeuse. L'unico motivo per cui vive è servire Emilia; in caso la sua padrona dovesse morire, non esiterà a distruggere ogni cosa.
Wilhelm van Astrea (ヴィルヘルム・ヴァン・アストレア Viruherumu van Asutorea?)
Doppiato da: Ken'yū Horiuchi (da anziano), Kaito Ishikawa (da giovane)
Il nonno di Reinhard e il maggiordomo di Crusch. Ex-membro della Guardia Reale, ha la fama di essere uno dei migliori spadaccini di Lugunica. Marito della precedente maestra spadaccina Theresia van Astrea, desidera vendicarsi della Balena Bianca che la uccise anni or sono. Grazie alla sua esperienza, gli basta uno sguardo per capire al suo primo incontro con Subaru che egli ha già sperimentato la morte più volte. Il suo passato da giovane viene narrato nella serie spin-off Ex delle light novel.
Ricardo Welkin (リカード・ウェルキン Rikādo Werukin?)
Doppiato da: Kenji Nomura
Un semiumano a capo dell'esercito privato della società Hoshin, la Zanna di Ferro. Esperto in combattimento, prima di partire per una missione tiene sempre in conto vari fattori, tra cui il morale dei suoi soldati e la presenza di rifornimenti. Nonostante ciò, essendo molto impulsivo, durante le battaglie lascia che sia Hetaro a dare gli ordini in sua vece.
Mimi Pearlbaton (ミミ・パールバトン Mimi Pārubaton?)
Doppiata da: Yukiyo Fujii
Una semiumana nelle grazie di Anastasia. Allegra, sbadata e irrequieta, nonostante l'aspetto apparentemente innocuo, è la seconda in comando della Zanna di Ferro. A detta sua, quando combatte insieme a suo fratello Hetaro dà vita a una coppia fortissima.
Hetaro Pearlbaton (ヘータロー・パールバトン Hētaro Pārubaton?)
Doppiato da: Megumi Han
Uno dei fratelli di Mimi. Calmo e prudente, si prende cura della sorella che a differenza sua è molto più impulsiva. Durante le battaglie, solitamente dà ordini alla Zanna di Ferro in vece di Ricardo.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Otto Suwen (オットー・スーウェン Ottō Sūwen?)
Doppiato da: Amasaki Kōhei
Un giovane mercante in viaggio in cui incappa Subaru lungo il tragitto per la tenuta Roswaal. Ubriaco fradicio, cercava di annegare il ricordo delle sue sventure economiche nell'alcol. Pur essendo una brava persona, molto leale a chi si guadagna la sua fiducia, è un codardo che nella linea temporale in cui conosce Subaru e sigla un patto con lui, si fa prendere dal panico e, pur di liberarsi della Balena Bianca che gli stava alle calcagna, lo spinge giù dalla sua carozza. Tra le cinque candidate alla selezione reale supporta Emilia, poiché anch'egli sa cosa significhi essere discriminato per via di fraintendimenti ed esser trattato male per colpa di una diversità: è stato benedetto infatti col dono di poter comunicare con qualsiasi pianta, animale o essere vivente che sia sulla faccia della terra, ma sfortunatamente ciò non fa altro che dargli un aspetto sinistro e indisporre la gente. Più tardi si unisce ufficialmente alla fazione di Emilia su invito di Subaru.
Elsa Granhiert (エルザ・グランヒルテ Eruza Guranhirute?)
Doppiata da: Mamiko Noto
Un'assassina proveniente da un paese del nord chiamato Gusteko. È la prima persona a uccidere Subaru e a innescare il Ritorno dalla Morte. Il suo obiettivo è ottenere lo stemma di Emilia acquistandolo da Felt e Rom, ma dopo che nelle prime due linee temporali le negoziazioni falliscono non esita a ucciderli. Dato che ama far soffrire le sue vittime squarciandogli il ventre, è nota come la "Cacciatrice di Interiora". È anche in grado di percepire la paura degli altri semplicemente standogli vicino, come quando si imbatte in Subaru per strada e si accorge del suo terrore. Nella linea temporale in cui viene sconfitta da Reinhard, si ritira non prima di aver giurato vendetta contro Subaru.
Betelgeuse Romanee-Conti (ペテルギウス・ロマネコンティ Peterugiusu Romanekonti?)
Doppiato da: Yoshitsugu Matsuoka
Uno degli arcivescovi del Culto della Strega, colui che rappresenta il peccato dell'accidia. Un tempo era un uomo rispettabile, ma successivamente è uscito fuori di senno. Nonostante ciò, al primo incontro con Subaru lo inquadra subito rinfacciandogli tutte le sue colpe. Capace di vedere le grinfie della Strega e controllarne alcune a suo piacimento, può anche trasferirsi di corpo in corpo a seconda dell'affinità. Tra le sue abitudini, si morde le dita a sangue quando si innervosisce, enfatizza di tanto in tanto l'ultimo elemento delle frasi che dice, e accusa di accidia chiunque non sia in grado di imporre la sua volontà, sia sconfitto o in qualche modo fallisca.
Rom (ロム Romu?)
Doppiato da: Mugihito Terada
L'uomo che ha fatto da nonno a Felt sin da quando era bambina. Proprietario di una taverna nei bassifondi della capitale, nasconde un magazzino pieno di beni rubati.
Kadomon (カドモン?)
Doppiato da: Kenta Miyake
Un fruttivendolo della capitale di Lugunica dal carattere scontroso. Sebbene scacci via subito chiunque non possa permettersi la sua merce, aiuta più volte Subaru nel momento del bisogno, anche quando è a corto di soldi. Dato che Subaru diventa un suo cliente fisso, la bancarella dove lavora è spesso il punto in cui ricomincia la storia una volta raggiunta la fine di una linea temporale.
Theresia van Astrea (テレシア・ヴァン・アストレア Tereshia van Asutorea?)
Doppiata da: Minami Takahashi
La nonna di Reinhard e la defunta moglie di Wilhelm. Amante dei fiori, nonostante odiasse combattere più di ogni altra cosa, il destino le faceva impugnare la spada che lo volesse o no. Per questo motivo Wilhelm da giovane si sforzò di diventare più forte di lei e proteggerla, ispirandola a diventare una spadaccina a difesa degli altri. Precedente maestra spadaccina e Santa della Spada della famiglia Astrea, è morta quattordici anni prima affrontando la Balena Bianca.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Light novel[modifica | modifica wikitesto]

Logo della serie

L'opera, scritta e ideata da Tappei Nagatsuki sotto lo pseudonimo di Nezumiiro Neko (鼠色猫? lett. "Gatto color topo"), ha iniziato la pubblicazione sul sito web Shōsetsuka ni narō il 20 aprile 2012[6]. Concepita dall'autore come una serie di romanzi amatoriali, è stata poi adattata in una serie di light novel, illustrata da Shin'ichirō Ōtsuka, a partire dal 24 gennaio 2014[3][7]. Venti volumi sono stati pubblicati da Media Factory, sotto l'etichetta MF Bunko J, entro il 25 giugno 2019[8], oltre a tre storie secondarie sottotitolate Ex che ruotano attorno a vari personaggi[9] e quattro raccolte di storie brevi[10]. In Italia la serie è stata annunciata al Cartoomics 2017 da J-Pop[5] e pubblicata da luglio 2017[11], mentre in America del Nord i diritti delle light novel sono stati acquistati da Yen Press[12].

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver notato la serie sul sito Shōsetsuka ni narō grazie a numerosi Tweet intorno all'aprile 2013, Masahito Ikemoto, editore di Re:Zero presso MF Bunko J, rimase affascinato da come l'autore Nagatsuki avesse impiegato il cosiddetto "Ritorno dalla Morte" e fosse riuscito a proporre il genere fantasy in una maniera al tempo stesso così deprimente seppur accattivante[13]. Secondo Ikemoto, tra le decine di migliaia di racconti amatoriali caricati sul web, i romanzi di qualità, disponibili online e ancora inediti, sono di numero sempre maggiore, per cui egli si adoperò subito per entrare in contatto con Nagatsuki e chiedergli se fosse interessato ad adattare la sua opera in una serie di light novel[14].

Una volta raggiunto un accordo, Ikemoto lavorò assiduamente con Nagatsuki per adeguare i suoi scritti al formato delle light novel. Siccome il primo libro eccedeva di circa 750 pagine il contenuto di un volume standard, l'editore si impegnò per correggerne le parti prolisse e riorganizzarne il testo. L'obiettivo fu quello di rimandare a un secondo momento la descrizione di alcuni particolari, concernenti ambientazione e approfondimenti sulla trama, per dare subito maggiore spazio ai personaggi, cosicché il lettore potesse inquadrarne bene la personalità e affezionarglisi prima di continuare a esplorare il resto del mondo e conoscerne il contesto[14].

Quanto all'illustratore Ōtsuka, essendosi occupato in precedenza principalmente di videogiochi, quando fu assegnato alla serie da Kadokawa disegnò prima gli sfondi[15]. Successivamente, dopo aver letto i romanzi online, propose alcuni schizzi dei protagonisti in base alle sue impressioni personali, che fecero sembrare però Subaru troppo un delinquente ed Emilia banale e monotona. Gli fu quindi chiesto di addolcire il viso di Subaru per prepararlo alle scene emotive a cui sarebbe andato incontro in seguito, mentre nel caso di Emilia la sua uniforme fu più volte rivista insieme all'aggiunta di altri dettagli, facendo diventare una vera e propria sfida mantenere il suo design consistente per tutta la progettazione. L'aspetto di Rem e Ram, invece, si evolse da uno stile troppo simile a quello degli anime degli anni ottanta fino a quello attuale, che fu il risultato di un attento lavoro di revisione sia delle loro espressioni facciali sia della loro uniforme da cameriera[14].

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
124 gennaio 2014[7]ISBN 978-4-04-066208-4 12 luglio 2017[11]ISBN 978-88-3275-002-7
225 febbraio 2014[16]ISBN 978-4-04-066309-8 15 novembre 2017[17]ISBN 978-88-3275-038-6
325 marzo 2014[18]ISBN 978-4-04-066334-0 4 aprile 2018[19]ISBN 978-88-3275-337-0
425 giugno 2014[20]ISBN 978-4-04-066780-5 7 novembre 2018[21]ISBN 978-88-3275-622-7
524 ottobre 2014[22]ISBN 978-4-04-067122-2 10 aprile 2019[23]ISBN 978-88-3275-761-3
625 marzo 2015[24][25]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-04-067468-1 (ed. regolare)
ISBN 978-4-04-067191-8 (ed. speciale)
Ex25 giugno 2015[26]ISBN 978-4-04-067685-2
725 settembre 2015[27]ISBN 978-4-04-067780-4
Ex 225 dicembre 2015[28]ISBN 978-4-04-068009-5
825 marzo 2016[29]ISBN 978-4-04-068177-1
923 settembre 2016[30]ISBN 978-4-04-068627-1
1025 ottobre 2016[31]ISBN 978-4-04-068676-9
1123 dicembre 2016[32]ISBN 978-4-04-068770-4
1225 marzo 2017[33]ISBN 978-4-04-069143-5
1324 giugno 2017[34]ISBN 978-4-04-069285-2
1425 settembre 2017[35]ISBN 978-4-04-069459-7
1525 dicembre 2017[36]ISBN 978-4-04-069611-9
1624 marzo 2018[37]ISBN 978-4-04-069816-8
Ex 325 giugno 2018[9]ISBN 978-4-04-069953-0
1725 settembre 2018[38]ISBN 978-4-04-065158-3
1825 dicembre 2018[39]ISBN 978-4-04-065380-8
1927 marzo 2019[8]ISBN 978-4-04-065628-1
2025 giugno 2019[40]ISBN 978-4-04-065795-0

Raccolte di storie brevi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
Giapponese
125 dicembre 2014[41]ISBN 978-4-04-067197-0
224 giugno 2016[42]ISBN 978-4-04-068414-7
325 dicembre 2017[43]ISBN 978-4-04-069609-6
427 marzo 2019[10]ISBN 978-4-04-065629-8

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Felt, Subaru ed Emilia

Un adattamento manga di Daichi Matsuse, intitolato Re:Zero - Starting Life in Another World - Un giorno nella capitale (Re:ゼロから始める異世界生活 第一章 王都の一日編 Re: zero kara hajimeru isekai seikatsu - Daiisshō: ōto no ichinichi-hen?, lett. "Re: vita da capo in un mondo parallelo - Capitolo uno: un giorno nella capitale"), è stato serializzato sulla rivista Monthly Comic Alive di Media Factory dal 27 giugno 2014[44] al 27 febbraio 2015. I capitoli sono stati raccolti in due volumi tankōbon, pubblicati rispettivamente il 23 ottobre 2014[45] e il 23 marzo 2015[46].

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliana[47]
123 ottobre 2014[45]ISBN 978-4-04-066875-8 12 luglio 2017[11]ISBN 978-88-3275-002-7
223 marzo 2015[46][48]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-04-067280-9 (ed. regolare)
ISBN 978-4-04-067235-9 (ed. speciale)
12 luglio 2017[11]ISBN 978-88-3275-002-7
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Ram e Rem

Un manga di Makoto Fūgetsu, dal titolo Re:Zero - Starting Life in Another World - Una settimana alla magione (Re:ゼロから始める異世界生活 第二章 屋敷の一週間編 Re: zero kara hajimeru isekai seikatsu - Dainishō: yashiki no isshūkan-hen?, lett. "Re: vita da capo in un mondo parallelo - Capitolo due: una settimana alla magione"), è stato serializzato sul Big Gangan di Square Enix tra il 25 ottobre 2014[49] e il 25 ottobre 2017[50]. Cinque volumi tankōbon sono stati pubblicati tra il 23 marzo 2015[51] e il 25 dicembre 2017[52].

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
123 marzo 2015[51]ISBN 978-4-7575-4591-5 28 febbraio 2018[53]ISBN 978-88-3275-097-3
222 dicembre 2015[54]ISBN 978-4-7575-4747-6 28 febbraio 2018[53]ISBN 978-88-3275-097-3
322 giugno 2016[55]ISBN 978-4-7575-5025-4 28 febbraio 2018[53]ISBN 978-88-3275-097-3
422 marzo 2017[56]ISBN 978-4-7575-5256-2 28 febbraio 2018[53]ISBN 978-88-3275-097-3
525 dicembre 2017[52]ISBN 978-4-7575-5567-9 28 febbraio 2018[53]ISBN 978-88-3275-097-3
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Subaru ed Emilia

Un altro adattamento manga di Daichi Matsuse, intitolato Re:Zero - Starting Life in Another World - Truth of Zero (Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero Re: zero kara hajimeru isekai seikatsu - Daisanshō: Truth of Zero?, lett. "Re: vita da capo in un mondo parallelo - Capitolo tre: Truth of Zero"), ha iniziato la serializzazione sempre su Monthly Comic Alive il 27 maggio 2015[57]. Il primo volume tankōbon è stato pubblicato il 22 dicembre 2015[58], seguito da altri dieci entro il 22 giugno 2019[59].

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
122 dicembre 2015[58]ISBN 978-4-04-067828-3 18 luglio 2018[60]ISBN 978-88-3275-410-0
223 marzo 2016[61]ISBN 978-4-04-068220-4 19 settembre 2018[62]ISBN 978-88-3275-551-0
323 luglio 2016[63]ISBN 978-4-04-068279-2 14 novembre 2018[64]ISBN 978-88-3275-621-0
423 dicembre 2016[65]ISBN 978-4-04-068815-2 16 gennaio 2019[66]ISBN 978-88-3275-732-3
523 marzo 2017[67]ISBN 978-4-04-069166-4 13 marzo 2019[68]ISBN 978-88-3275-762-0
623 agosto 2017[69]ISBN 978-4-04-069372-9 15 maggio 2019[70]ISBN 978-88-3275-822-1
723 gennaio 2018[71]ISBN 978-4-04-069629-4 10 luglio 2019[72]ISBN 978-88-3275-923-5
823 giugno 2018[73]ISBN 978-4-04-069913-4
921 novembre 2018[74]ISBN 978-4-04-065248-1
1022 giugno 2019[59]ISBN 978-4-04-065709-7

Un'antologia di manga, intitolata Re: zero kara hajimeru isekai seikatsu - Kōshiki anthology comic (Re:ゼロから始める異世界生活 公式アンソロジーコミック Re: zero kara hajimeru isekai seikatsu - kōshiki ansorojī komikku?, lett. "Re: vita da capo in un mondo parallelo - Antologia di manga ufficiale"), è stata pubblicata da Media Factory il 23 giugno 2016[75].

Data di prima pubblicazione
Giapponese
123 giugno 2016[75]ISBN 978-4-04-068506-9
223 settembre 2017[76]ISBN 978-4-04-069438-2
323 agosto 2018[77]ISBN 978-4-04-069751-2

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Annunciato il 19 luglio 2015 da Kadokawa al festival scolastico estivo di MF Bunko J[78], un adattamento anime di venticinque episodi è stato diretto da Masaharu Watanabe e scritto sotto la supervisione di Masahiro Yokotani[79]. Prodotta dallo studio di animazione White Fox, la serie televisiva è andata in onda dal 3 aprile al 18 settembre 2016 su TV Tokyo e qualche giorno più tardi su TV Osaka, TV Aichi e AT-X[3]. In tutto il mondo all'infuori dell'Asia gli episodi sono stati trasmessi in streaming in simulcast, anche coi sottotitoli in lingua italiana[80], da Crunchyroll[81]. In particolare, nel Regno Unito i diritti della serie sono stati acquistati anche dal distributore scozzese Anime Limited[82], mentre in Cina i media tra cui Bilibili hanno trasmesso l'anime con censure più marcate[83].

L'edizione home video della serie, contenente i vari episodi non censurati, i corti e curiosità di ogni genere[84], è stata organizzata in nove volumi BD/DVD, le cui date di pubblicazione sono state fissate tra il 24 giugno 2016 e il 24 febbraio 2017[85]. Ogni puntata dell'anime dura all'incirca ventiquattro minuti, ad eccezione della prima dal formato doppio[79] e degli episodi diciotto e venticinque da qualche minuto in più[86]. Le sigle di apertura sono Redo (ep. 2, 4, 6, 8, 10) di Konomi Suzuki[87] e Paradisus-Paradoxum (ep. 14, 16, 19, 20, 23) dei Myth & Roid[88], mentre quelle di chiusura sono Styx Helix (ep. 1–5, 8–11, 25), Straight Bet (ep. 7) e Theater D (ep. 14) sempre dei Myth & Roid[87][89], Stay Alive (ep. 13, 16, 17, 20–23) di Rie Takahashi[88] e Wishing (ep. 18) di Inori Minase[90].

Il 23 marzo 2019 è stato reso noto che una seconda stagione è in produzione e vedrà il cast dei personaggi invariato rispetto alla prima[91].

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Durante lo sviluppo della serie di light novel presso Kadokawa, il produttore Shō Tanaka chiese all'editore Masahito Ikemoto se fosse a conoscenza di qualche titolo interessante da consigliargli per un eventuale adattamento anime[13]. Avendogli proposto proprio Re:Zero, in un primo momento Ikemoto si convinse a causa di una risposta tardiva da parte di Tanaka che il suo suggerimento non fosse stato considerato, ma la possibilità di una trasposizione animata per l'opera si concretizzò già poco dopo che i romanzi di Nagatsuki ottennero un'edizione cartacea. I due contattarono infatti Tsunaki Yoshikawa della White Fox nella speranza che lo studio fosse disposto a farsi carico degli oneri di produzione[14].

A detta di Yoshikawa, la scelta di Tanaka e Ikemoto ricadde proprio sulla White Fox per via dell'adattamento di Steins;Gate del 2011 da cui erano rimasti colpiti, tanto che speravano di ottenere da loro una produzione anime dello stesso livello. Quando poi lo studio accettò l'offerta a patto che la serie non violasse nessuna delle disposizioni per la radiodiffusione televisiva[13], i lavori di produzione iniziarono poco dopo la pubblicazione del quinto volume delle light novel nell'ottobre 2014[15]. Fu in quel periodo che i colleghi di Yoshikawa apprezzarono talmente tanto la storia, che egli si augurò di riuscire ad adattarla nella maniera più fedele possibile[14], includendo però contenuti ancora inediti nell'ultimo episodio[92] dopo aver discusso a lungo sul finale[13].

Per quanto riguarda la scelta dello staff, sia il character design sia il ruolo di capo animatore furono affidati a Kyūta Sakai poiché secondo Yoshikawa sarebbe stata in grado di rendere giustizia ai disegni dell'illustratore Ōtsuka, pur mantenendo allo stesso tempo un livello di qualità delle animazioni alto per tutta la durata degli episodi. La regia fu assegnata invece a Masaharu Watanabe per via del fatto che si era già occupato di key animation presso la White Fox con risultati eccellenti: tra i suoi pregi, avrebbe assicurato che i movimenti dei personaggi avessero sempre ben rispecchiato il loro stato d'animo e che la loro recitazione fosse stata impeccabile. La produzione fu inoltre accompagnata dalla supervisione di Nagatsuki, che contribuì sia alla stesura del copione sia alle sedute del doppiaggio: ciò diede vita a una stretta collaborazione tra staff dello studio e autore, che ben si conciliò con l'obiettivo generale di creare un adattamento anime fedele alle light novel[13].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese[93]
1La fine dell'inizio e l'inizio della fine
「始まりの終わりと終わりの始まり」 - Hajimari no owari to owari no hajimari
3 aprile 2016
2Un nuovo incontro con la strega
「再会の魔女」 - Saikai no majo
10 aprile 2016
3Ricominciare la vita da zero in un altro mondo
「ゼロから始まる異世界生活」 - Zero kara hajimaru isekai seikatsu
17 aprile 2016
4L'allegra famiglia della tenuta Roswaal
「ロズワール邸の団欒」 - Rozuwāru-tei no danran
24 aprile 2016
5La mattina della promessa è ancora lontana
「約束した朝は遠く」 - Yakusoku shita asa wa tōku
1º maggio 2016
6Il rumore delle catene
「鎖の音」 - Kusari no oto
8 maggio 2016
7Natsuki Subaru ricomincia
「ナツキ・スバルのリスタート」 - Natsuki Subaru no risutāto
15 maggio 2016
8Piansi, piansi tutte le mie lacrime e poi smisi di piangere
「泣いて泣き喚いて泣き止んだから」 - Naite naki wameite naki yan dakara
22 maggio 2016
9Il significato del coraggio
「勇気の意味」 - Yūki no imi
29 maggio 2016
10I metodi di un demonangelo
「鬼がかったやり方」 - Oni gakatta yarikata
5 giugno 2016
11Rem
「レム」 - Remu
12 giugno 2016
12Ritorno alla capitale
「再来の王都」 - Sairai no ōto
19 giugno 2016
13Il cavaliere auto proclamato Natsuki Subaru
「自称騎士ナツキ・スバル」 - Jishō kishi Natsuki Subaru
26 giugno 2016
14La malattia chiamata disperazione
「絶望という病」 - Zetsubō to iu yamai
3 luglio 2016
15L'aspetto della follia
「狂気の外側」 - Kyōki no sotogawa
10 luglio 2016
16L'avidità di un maiale
「豚の欲望」 - Buta no yokubō
17 luglio 2016
17La disgrazia estrema
「醜態の果てに」 - Shūtai no hate ni
24 luglio 2016
18Da zero
「ゼロから」 - Zero kara
31 luglio 2016
19Battaglia contro la Balena Bianca
「白鯨攻略戦」 - Hakugei kōryaku-sen
7 agosto 2016
20Wilhelm van Astrea
「ヴィルヘルム・ヴァン・アストレア」 - Viruherumu van Asutorea
14 agosto 2016
21Una sfida che sconfigge la disperazione
「絶望に抗う賭け」 - Zetsubō ni aragau kake
21 agosto 2016
22Un lampo d'accidia
「怠惰一閃」 - Taida issen
28 agosto 2016
23Nefasta accidia
「悪辣なる怠惰」 - Akuratsu naru taida
4 settembre 2016
24Il cavaliere autoproclamato e il cavaliere più gentile
「自称騎士と最優の騎士」 - Jishō kishi to saiyū no kishi
11 settembre 2016
25E questa è la storia
「ただそれだけの物語」 - Tada sore dake no monogatari
18 settembre 2016

Corti[modifica | modifica wikitesto]

Una serie di corti anime dal titolo Re:Zero - Starting Break Time from Zero (Re:ゼロから始める休憩時間(ブレイクタイム) Re: zero kara hajimeru bureiku taimu?, lett. "Re: pausa da zero"), diretta da Minoru Ashina presso lo Studio Puyukai e raffigurante i vari personaggi in versione super deformed, è andata in onda su AT-X dall'8 aprile al 17 giugno 2016[94]. Una seconda serie, intitolata Re:Petit - Starting Life in Another World from Petit (Re:プチから始める異世界生活 Re: puchi kara hajimeru isekai seikatsu?, lett. "Re: vita da piccini in un mondo parallelo"), sempre a cura dello stesso staff, è subentrata alla prima dal 24 giugno al 23 settembre 2016. In Italia e nel resto del mondo all'infuori dell'Asia i diritti di entrambi i titoli sono stati acquistati sempre da Crunchyroll[95][96].

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Il compositore della colonna sonora Ken'ichirō Suehiro fu scelto dal regista Masaharu Watanabe per via di alcuni suoi precedenti lavori, tra cui in particolare l'album del dorama Shi no zōki. Furono solo tre le direttive impartitegli quando accettò l'incarico: usare voci umane nelle tracce che avrebbero dovuto rappresentare il "Ritorno dalla Morte", lavorare come se stesse creando un'altra delle sue colonne sonore per dorama, e dare il meglio di sé per le scene di suspense. A detta di Watanabe, il risultato fu migliore del previsto, tanto che, cosa rara per gli anime, si accordò col produttore Yoshikawa per la riproduzione di un intero brano di sette minuti durante lo scorrimento dei crediti al termine dell'episodio quindici[97].

Sulla base dei gusti di Watanabe, Suehiro si ispirò alle musiche di Hans Zimmer nel film Il cavaliere oscuro e di Ennio Morricone per comporre una colonna sonora che non sovrastasse la storia, bensì la accompagnasse in sottofondo. Non produsse nessuna traccia da associare a qualche personaggio specifico, ma in generale si basò piuttosto sia sulla figura della strega che da dietro le quinte tira le fila giocando con le vite delle figure sul palcoscenico, sia sulla grandezza della forza di volontà e degli sforzi necessari per contrastarla. Nonostante ciò, essendogli stato chiesto di produrre brani principalmente in stile dorama, rimase incerto sul risultato fino a quando al primo episodio vide immagini e musica sposarsi magicamente. Anche Watanabe, dinanzi a un tale successo, ammise che senza le musiche di Suehiro la qualità dell'anime ne avrebbe di molto risentito, organizzando poi le tracce insieme al direttore del suono Jin Aketagawa, in modo da conservarne alcune per scene più adatte che sarebbero apparse in seguito[98].

Web radio[modifica | modifica wikitesto]

Una trasmissione radiofonica, intitolata Re: zero kara hajimeru isekai radio seikatsu (Re:ゼロから始める異世界ラジオ生活 Re: zero kara hajimeru isekai rajio seikatsu?, lett. "Re: vita radiofonica da capo in un mondo parallelo"), è andata in onda a cadenza settimanale sulla web radio, ospitata da Niconico, dal 28 marzo 2016[99]. Lo show, reso disponibile a tre giorni di distanza anche sul sito web Onsen, è stato condotto dalla doppiatrice di Emilia, Rie Takahashi, che ha presentato numerosi ospiti e colleghi, tra cui più volte Yūsuke Kobayashi (Subaru Natsuki)[99], Inori Minase (Rem)[90] e Rie Murakawa (Ram)[100]. I vari episodi sono stati poi raccolti in volumi CD a partire dal 27 luglio 2016[101].

Visual novel[modifica | modifica wikitesto]

Una visual novel per PlayStation Vita e PlayStation 4, annunciata dal produttore di videogiochi 5pb. ad agosto 2016 e intitolata Re: zero kara hajimeru isekai seikatsu - Death or Kiss (Re:ゼロから始める異世界生活 -DEATH OR KISS-? lett. "Re: vita da capo in un mondo parallelo - Morte o bacio")[102], è stata pubblicata il 30 marzo 2017 in ritardo di una settimana rispetto alla data di pubblicazione inizialmente prevista. Il gioco segue una trama originale che vede il giocatore vestirsi nei panni del protagonista Subaru con l'obiettivo di strappare un "bacio sincero" a una ragazza. Le candidate a una possibile relazione, ciascuna caratterizzata da una storia diversa, sono otto: Emilia, Rem, Ram, Felt, Beatrice, Crusch, Priscilla e Anastasia[4].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Una guida dal titolo Re:zeropedia è stata pubblicata da MF Bunko J insieme al decimo volume delle light novel il 25 ottobre 2016[103]. Un libro d'arte dōjinshi con la copertina disegnata da Makoto Fūgetsu, intitolato Art Fan Book 2016 e contenente illustrazioni dedicate alla serie da parte di vari autori come Ponkan 8, Yuka Nakajima e TakayaKi, è stato distribuito al Comiket 91[104]. Un volume crossover, scritto in collaborazione con l'autrice di Kono subarashii sekai ni shukufuku o! Natsume Akatsuki sotto il titolo di Re: zero kara hajimeru konosuba seikatsu (Re:ゼロから始めるこのすば生活?), è stato messo in vendita da Kadokawa il 31 dicembre 2016[105]. Un artbook ufficiale a cura dell'illustratore Ōtsuka sarà pubblicato da Kadokawa il 23 settembre 2017[106]. In più i personaggi della serie hanno fatto apparizioni nel 2016 nei MMORPG Aura Kingdom[107] e MapleStory[108], nel 2017 nel videogioco Kai-ri-Sei Million Arthur[109] e nel 2018 in Dragon's Dogma Online[110].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Cosplayer di Emilia

La serie di light novel è stata la quarta tra quelle maggiormente in vendita in Giappone tra novembre 2015 e novembre 2016[111]. Durante tale periodo, di circa un milione di copie vendute[111], 155 363 sono riconducibili al primo volume, 127 970 al secondo e 110 574 al terzo, rispettivamente classificatisi 14º, 21º e 30º tra i libri di light novel più venduti dell'anno[112]. Secondo un cartellone pubblicitario dell'anime, entro settembre 2016 i volumi hanno anche raggiunto in totale due milioni di copie[113]. Recensendo il primo, Theron Martin di Anime News Network ha lodato la storia per l'approccio in qualche modo innovativo all'idea del protagonista trasportato in un altro mondo, ma ha criticato il testo sia per lo stile irregolare sia per la tendenza alla ridondanza e i dialoghi fuori tempo[114]. Nella guida Kono light novel ga sugoi! 2017, invece, la serie si è aggiudicata il secondo posto nella classifica delle migliori light novel del 2016[115].

L'adattamento anime, pubblicizzato con l'aiuto dell'illustratore di Overlord so-bin su Twitter[116], ha registrato una crescita del numero dei suoi fan sul social network sin dall'inizio della trasmissione televisiva nell'aprile 2016. A metà mese l'account ufficiale del programma contava più di 20 000 follower, superandone i 30 000 agli inizi di maggio[117] e celebrandone i 110 000 alla fine di luglio[118]. La serie, oltre ad essersi classificata al primo posto in un sondaggio condotto dal sito giapponese Anime! Anime! a cui hanno partecipato 820 persone per determinare il miglior show della primavera 2016[119], è stata considerata da Andy Hanley di UK Anime Network uno dei più grandi successi anime di tutto l'anno[120].

A distanza di una settimana dalla trasmissione dell'episodio diciotto dell'anime, un video musicale amatoriale incentrato su Rem e ispirato alla scena della sua confessione d'amore al protagonista Subaru, caricato il 2 agosto 2016 su Niconico, ha ottenuto mezzo milione di visualizzazioni, guadagnandosi il secondo posto nella classifica dei video anime più popolari sul sito[121]. In particolare, sempre tra coloro che hanno reso omaggio alla giovane cameriera, vi è stata l'autrice di Denkigai no hon'ya-san Asato Mizu, che l'11 agosto 2016 le ha dedicato un disegno su Twitter in cui l'ha ritratta in un momento commovente[122]. Successivamente, in base al riscontro dei fan giapponesi, Rem è stata nominata anche sul numero di ottobre 2016 della rivista di anime Newtype il personaggio femminile più popolare del momento, accompagnata dalla conquista del primo posto di Re:Zero nella classifica degli anime in generale[123]. Nel 2017 sia l'anime sia il manga hanno vinto i Sugoi Japan Awards dello Yomiuri Shinbun[124].

Ai Newtype Anime Awards 2015–2016 la serie si è classificata al secondo posto tra i più bei anime trasmessi in televisione, Subaru Natsuki, Rem e Puck si sono aggiudicati rispettivamente il titolo di miglior personaggio maschile, femminile e mascotte, la colonna sonora ha ottenuto il quarto posto, Masaharu Watanabe è stato nominato miglior regista, Masahiro Yokotani è salito sul podio al secondo posto per la sceneggiatura e Kyūta Sakai è stata premiata col terzo posto assieme a Shin'ichirō Ōtsuka per il character design[125]. A novembre 2016 i risultati di un sondaggio condotto sull'app Otamart a cui hanno partecipato circa 15 000 utenti hanno riportato Re:Zero al secondo posto tra i franchise anime, manga e light novel di maggior successo del 2016, insieme a Rem al primo posto tra i personaggi bidimensionali più popolari dello stesso anno[126]. La giovane cameriera ha riscosso successo anche sul fronte del merchandising, registrando un numero inaspettato di ordini per un dakimakura a lei dedicato[127] e ottenendo un cuscino con l'illustrazione a cura di Ōtsuka grazie alla partecipazione di circa 28 000 persone a un sondaggio ufficiale tenutosi su Twitter[127].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Re:ZERO -Starting Life in Another World-, Vol. 1 (light novel), Yen Press. URL consultato il 3 gennaio 2019.
  2. ^ (JA) ファン必見!! 大人気の異世界転移系アニメ"リゼロ"と"このすば"がコラボレーション!!, su ddnavi.com, 30 gennaio 2017. URL consultato il 3 gennaio 2019.
  3. ^ a b c (EN) Mikikazu Komatsu, "Re: Zero kara Hajimeru Isekai Seikatsu" TV Anime One Hour Premiere Set for April 3, Crunchyroll, 21 marzo 2016. URL consultato il 31 luglio 2016.
  4. ^ a b (EN) Re:Zero -Death or Kiss- PS4/Vita Game Delayed 1 Week to March 30, Anime News Network, 28 febbraio 2017. URL consultato il 28 febbraio 2017.
  5. ^ a b Re:Zero e J-POP: annunciati le novel originali e il manga, AnimeClick.it, 5 marzo 2017. URL consultato il 5 marzo 2017.
  6. ^ (JA) Tappei Nagatsuki, Re:ゼロから始める異世界生活, su Shōsetsuka ni narō. URL consultato il 31 luglio 2016.
  7. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活1, Kadokawa. URL consultato il 22 agosto 2015.
  8. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活19, Kadokawa. URL consultato il 28 maggio 2019.
  9. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活Ex3, Kadokawa. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  10. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 短編集3, Kadokawa. URL consultato il 25 dicembre 2017.
  11. ^ a b c d Uscite J-POP MANGA del 12 luglio 2017, AnimeClick.it, 10 luglio 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  12. ^ (EN) Yen Press Licenses Asterisk War, Re:Zero Manga, Light Novels, Anime News Network, 2 dicembre 2015. URL consultato il 4 dicembre 2015.
  13. ^ a b c d e (EN) Joseph Luster, FEATURE: "Re:ZERO" All-Night Marathon and Staff Discussion – What Makes Subaru Tick (Everyone Off), Crunchyroll, 17 luglio 2016. URL consultato il 4 agosto 2016.
  14. ^ a b c d e (EN) Er Gin Jack, FEATURE: "Re:ZERO" All-Night Screening Event!, Crunchyroll, 27 giugno 2016. URL consultato il 3 agosto 2016.
  15. ^ a b (EN) Joseph Luster, FEATURE: "Re:ZERO" Director and Composer Discuss Who The True Heroine Is: Emilia or Rem?, Crunchyroll, 13 agosto 2016. URL consultato il 15 agosto 2016.
  16. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活2, Kadokawa. URL consultato il 22 agosto 2015.
  17. ^ Uscite J-POP MANGA del 15 novembre 2017, AnimeClick.it, 13 novembre 2017. URL consultato il 15 novembre 2017.
  18. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活3, Kadokawa. URL consultato il 22 agosto 2015.
  19. ^ Uscite J-POP MANGA del 4 aprile 2018, AnimeClick.it, 2 aprile 2018. URL consultato il 4 aprile 2018.
  20. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活4, Kadokawa. URL consultato il 22 agosto 2015.
  21. ^ Uscite manga J-POP MANGA del 7 novembre 2018, AnimeClick.it, 5 novembre 2018. URL consultato il 5 novembre 2018.
  22. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活5, Kadokawa. URL consultato il 22 agosto 2015.
  23. ^ Uscite manga J-POP MANGA del 10 aprile 2019, AnimeClick.it, 8 aprile 2019. URL consultato il 9 aprile 2019.
  24. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活6, Kadokawa. URL consultato il 22 agosto 2015.
  25. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活6 ラバーストラップ付き特装版, Kadokawa. URL consultato il 22 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  26. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活Ex, Kadokawa. URL consultato il 31 luglio 2016.
  27. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活7, Kadokawa. URL consultato il 5 settembre 2015.
  28. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活Ex2, Kadokawa. URL consultato il 31 luglio 2016.
  29. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活8, Kadokawa. URL consultato il 27 marzo 2016.
  30. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活9, Kadokawa. URL consultato il 24 settembre 2016.
  31. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活10, Kadokawa. URL consultato il 29 ottobre 2016.
  32. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活11, Kadokawa. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  33. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活12, Kadokawa. URL consultato il 28 marzo 2017.
  34. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活13, Kadokawa. URL consultato il 20 giugno 2017.
  35. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活14, Kadokawa. URL consultato il 15 settembre 2017.
  36. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活15, Kadokawa. URL consultato il 25 dicembre 2017.
  37. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活16, Kadokawa. URL consultato il 3 aprile 2018.
  38. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活17, Kadokawa. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  39. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活18, Kadokawa. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  40. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活20, Kadokawa. URL consultato il 28 maggio 2019.
  41. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 短編集1, Kadokawa. URL consultato il 4 agosto 2016.
  42. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 短編集2, Kadokawa. URL consultato il 4 agosto 2016.
  43. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 短編集3, Kadokawa. URL consultato il 25 dicembre 2017.
  44. ^ (JA) 「のんのんびより」特製Tシャツ、アライブ8周年で販売, Natalie, 27 giugno 2014. URL consultato il 23 marzo 2017.
  45. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第一章 王都の一日編 1, Kadokawa. URL consultato il 22 agosto 2015.
  46. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第一章 王都の一日編 2, Kadokawa. URL consultato il 22 agosto 2015.
  47. ^ Le date e i codici ISBN di prima pubblicazione coincidono per entrambi i volumi, in quanto raccolti in un unico cofanetto.
  48. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第一章 王都の一日編 2 ラバーストラップ付き特装版, Kadokawa. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  49. ^ (JA) 月刊『ビッグガンガン』2014 Vol.11 10月25日(土)発売, Square Enix. URL consultato il 23 marzo 2017.
  50. ^ (JA) ビッグガンガン 2017年 Vol.11 最新号情報, Square Enix. URL consultato il 25 dicembre 2017.
  51. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第二章 屋敷の一週間編 1巻, Square Enix. URL consultato il 22 agosto 2015.
  52. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第二章 屋敷の一週間編 5巻(完), Square Enix. URL consultato il 25 dicembre 2017.
  53. ^ a b c d e Uscite J-POP MANGA del 28 febbraio 2018, AnimeClick.it, 26 febbraio 2018. URL consultato il 28 febbraio 2018.
  54. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第二章 屋敷の一週間編 2巻, Square Enix. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  55. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第二章 屋敷の一週間編 3巻, Square Enix. URL consultato il 22 giugno 2016.
  56. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第二章 屋敷の一週間編 4巻, Square Enix. URL consultato il 23 marzo 2017.
  57. ^ (JA) 「ノーゲーム・ノーライフ・です!」アライブで獣人種いづな描いたスピンオフ, Natalie, 27 maggio 2015. URL consultato il 23 marzo 2017.
  58. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 1, Kadokawa. URL consultato il 4 aprile 2016.
  59. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 10, Kadokawa. URL consultato il 28 maggio 2019.
  60. ^ Uscite J-POP MANGA del 18 luglio 2018, AnimeClick.it, 16 luglio 2018. URL consultato il 28 luglio 2018.
  61. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 2, Kadokawa. URL consultato il 4 aprile 2016.
  62. ^ Uscite J-POP MANGA del 19 settembre 2018, AnimeClick.it, 17 settembre 2018. URL consultato il 17 settembre 2018.
  63. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 3, Kadokawa. URL consultato il 7 agosto 2016.
  64. ^ Uscite J-POP MANGA del 14 novembre 2018, AnimeClick.it, 12 novembre 2018. URL consultato il 13 novembre 2018.
  65. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 4, Kadokawa. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  66. ^ Uscite J-POP MANGA del 16 gennaio 2019, AnimeClick.it, 14 gennaio 2019. URL consultato il 14 gennaio 2019.
  67. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 5, Kadokawa. URL consultato il 23 marzo 2017.
  68. ^ Uscite J-POP MANGA del 13 marzo 2019, AnimeClick.it, 12 marzo 2019. URL consultato il 12 marzo 2019.
  69. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 6, Kadokawa. URL consultato il 15 settembre 2017.
  70. ^ Uscite J-POP MANGA del 15 maggio 2019, AnimeClick.it, 13 maggio 2019. URL consultato il 13 maggio 2019.
  71. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 7, Kadokawa. URL consultato il 26 febbraio 2018.
  72. ^ Uscite J-POP MANGA del 10 luglio 2019, AnimeClick.it, 8 luglio 2019. URL consultato l'8 luglio 2019.
  73. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 8, Kadokawa. URL consultato il 15 agosto 2018.
  74. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 第三章 Truth of Zero 9, Kadokawa. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  75. ^ a b (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 公式アンソロジーコミック, Kadokawa. URL consultato l'11 luglio 2019.
  76. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 公式アンソロジーコミック Vol.2, Kadokawa. URL consultato l'11 luglio 2019.
  77. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 公式アンソロジーコミック Vol.3, Kadokawa. URL consultato l'11 luglio 2019.
  78. ^ (EN) Re: Life in a different world from zero Light Novels Get TV Anime Adaptation, Anime News Network, 19 luglio 2015. URL consultato il 19 luglio 2015.
  79. ^ a b (EN) Re:ZERO -Starting Life in Another World- Anime Listed With 25 Episodes, Anime News Network, 4 aprile 2016. URL consultato il 7 aprile 2016.
  80. ^ Sonia Starsong, JoJo's Bizarre Adventure: Diamond is Unbreakable e Re:ZERO -Starting Life in Another World- in simulcast su Crunchyroll, Crunchyroll, 23 marzo 2016. URL consultato il 3 aprile 2016.
  81. ^ (EN) Crunchyroll to Stream Re:ZERO -Starting Life in Another World- Anime, Anime News Network, 22 marzo 2016. URL consultato il 22 marzo 2016.
  82. ^ (EN) Anime Limited Updates from London MCM Comic Con, Anime News Network, 28 maggio 2016. URL consultato il 4 agosto 2016.
  83. ^ (EN) Scott Green, The Only Thing More Extreme Than "Re:ZERO" Suffering Might Be The Anime's Chinese Censorship (Spoiler Warning), Crunchyroll, 14 luglio 2016. URL consultato il 7 agosto 2016.
  84. ^ (EN) Scott Green, "Re:ZERO" Violence A Bit More Graphic on Blu-ray, Crunchyroll, 27 luglio 2016. URL consultato il 7 agosto 2016.
  85. ^ (JA) Product Blu-ray & DVD, Kadokawa. URL consultato il 7 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2016).
  86. ^ (EN) Scott Green, A Standard-Length Episode Couldn't Contain All "Re:ZERO" 18 Has To Offer, Crunchyroll, 25 luglio 2016. URL consultato il 6 agosto 2016.
  87. ^ a b (EN) Re: Life in a different world from zero Anime's Theme Songs, Character Designs Revealed, Anime News Network, 25 febbraio 2016. URL consultato il 21 marzo 2016.
  88. ^ a b (EN) MYTH&ROID, Rie Takahashi Perform Re:Zero Anime's New Theme Songs, Anime News Network, 11 giugno 2016. URL consultato il 10 luglio 2016.
  89. ^ (EN) Mikikazu Komatsu, "Re:ZERO" TV Anime 2nd OP Song Performed by MYTH&ROID Previewed, Crunchyroll, 5 luglio 2016. URL consultato il 10 agosto 2016.
  90. ^ a b (JA) TVアニメ『リゼロ』レムの健気さに感動した18話、小林裕介さん&水瀬いのりさんが演技に込めた想いとは, Animate Times, 5 agosto 2016. URL consultato il 10 agosto 2016.
  91. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Re:Zero Anime's Video Reveals 2nd TV Anime Season, su Anime News Network, 23 marzo 2019. URL consultato il 23 marzo 2019.
  92. ^ (EN) Scott Green, "Re:Zero" Anime Overtakes Published Light Novel Material (Spoiler Warning), Crunchyroll, 12 settembre 2016. URL consultato il 18 settembre 2016.
  93. ^ (JA) EPISODES これまでのお話, TV Tokyo. URL consultato il 4 aprile 2016.
  94. ^ (EN) Re:Zero -Starting Life in Another World- Anime Gets SD Spinoff Shorts, Anime News Network, 7 aprile 2016. URL consultato il 7 aprile 2016.
  95. ^ (EN) Sonia Starsong, I corti di Re:ZERO si aggiungono al catalogo di Crunchyroll, Crunchyroll, 23 luglio 2016. URL consultato il 23 luglio 2016.
  96. ^ (EN) Scott Green, Crunchyroll Adds "Re:ZERO -Starting Life in Another World- Shorts", Crunchyroll, 23 luglio 2016. URL consultato il 7 agosto 2016.
  97. ^ Sonia Starsong, Re:ZERO, i commenti del regista e dell'autore delle musiche, Crunchyroll, 29 luglio 2016. URL consultato il 3 agosto 2016.
  98. ^ Sonia Starsong, Re:ZERO, i commenti del regista e dell'autore delle musiche (parte seconda), Crunchyroll, 1º agosto 2016. URL consultato il 3 agosto 2016.
  99. ^ a b (JA) 『Re: ゼロから始める異世界生活』追加キャストに子安武人さんが決定! 小林裕介さんら声優陣出演の事前特番も, Animate Times, 29 marzo 2016. URL consultato il 10 agosto 2016.
  100. ^ (JA) TVアニメ『リゼロ』鈴木このみさんが歌うOPテーマに込められたメッセージとは【取材生活 第5回】, Animate Times, 13 maggio 2016. URL consultato il 10 agosto 2016.
  101. ^ (JA) Product Radio CD, Kadokawa. URL consultato il 10 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2016).
  102. ^ (EN) Joseph Luster, 5pb. Reveals "Re:ZERO" Visual Novel Plans, Crunchyroll, 25 agosto 2016. URL consultato il 28 agosto 2016.
  103. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 Re:zeropedia, MF Bunko J. URL consultato il 24 dicembre 2016.
  104. ^ (EN) Scott Green, "Re:Zero" Continues To Prepare For Comiket With Official Fan Book Cover Preview, Crunchyroll, 9 dicembre 2016. URL consultato il 24 dicembre 2016.
  105. ^ (JA) 『この素晴らしい世界に祝福を!』×『Re:ゼロから始める異世界生活』スペシャルコラボブック Re:ゼロから始めるこのすば生活 コミックキューン 2017年2月号増刊, Kadokawa. URL consultato il 24 dicembre 2016.
  106. ^ (JA) Re:ゼロから始める異世界生活 大塚真一郎 Art Works(仮) Re:BOX, Kadokawa. URL consultato il 26 maggio 2017.
  107. ^ (JA) Product Goods, Kadokawa. URL consultato il 10 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2016).
  108. ^ (EN) Scott Green, "MapleStory" Game Launches "Re:Zero" Japanese Collaboration, Crunchyroll, 27 ottobre 2016. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  109. ^ (EN) Lynzee Loveridge, Re:Zero's Rem Is Ready for Matrimony in Kai-Ri-Sei Million Arthur Game, Anime News Network, 2 giugno 2017. URL consultato il 2 giugno 2017.
  110. ^ (EN) Jennifer Sherman, Dragon's Dogma Online Collaboration Offers Re:Zero Character Outfits, Anime News Network, 11 marzo 2018. URL consultato il 12 marzo 2018.
  111. ^ a b (EN) Top-Selling Light Novels in Japan by Series: 2016, Anime News Network, 30 novembre 2016. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  112. ^ (EN) Top-Selling Light Novels in Japan by Volume: 2016, Anime News Network, 30 novembre 2016. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  113. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, Re: Zero Novel Ad: 'TV Anime's Sequel' is in the Novels, Anime News Network, 19 settembre 2016. URL consultato il 20 settembre 2016.
  114. ^ (EN) Theron Martin, Review - Re:ZERO Novel 1, Anime News Network, 4 agosto 2016. URL consultato il 5 agosto 2016.
  115. ^ (EN) Scott Green, See What Topped "Re:Zero" In The Latest "This Light Novel Is Amazing!" Annual Guide, Crunchyroll, 22 novembre 2016. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  116. ^ (EN) Scott Green, "Overlord" Artist Pays Tribute To "Re: Zero", Crunchyroll, 25 maggio 2016. URL consultato il 7 agosto 2016.
  117. ^ (EN) Scott Green, "Re:Zero -Starting Life in Another World-" Anime Celebrates 30,000 Followers With Wallpaper Art, Crunchyroll, 5 maggio 2016. URL consultato il 7 agosto 2016.
  118. ^ (EN) Scott Green, "Re:Zero" Celebrates Popularity With 8-Bit Knee-Pillow Image Song, Crunchyroll, 1º agosto 2016. URL consultato il 7 agosto 2016.
  119. ^ (EN) Amanda Whalen, Japanese Poll Ranks Re:Zero Best Anime of Spring 2016, Anime News Network, 5 luglio 2016. URL consultato il 2 agosto 2016.
  120. ^ (EN) Andy Hanley, Time looping and character building - why Re:Zero is 2016's biggest hit, UK Anime Network. URL consultato il 2 agosto 2016.
  121. ^ (EN) Scott Green, "Re:Zero" Rem Musical "I Love You" Edit Racks Up Half-Million Nico Views, Crunchyroll, 7 agosto 2016. URL consultato l'8 agosto 2016.
  122. ^ (EN) Scott Green, "Denkigai no Honya-san" Author Shares Heartbreaking "Re:ZERO" Rem Illustration, Crunchyroll, 12 agosto 2016. URL consultato il 12 agosto 2016.
  123. ^ (EN) Scott Green, Rem Named New Best Girl Of "Newtype" Rankings, Crunchyroll, 16 settembre 2016. URL consultato il 16 settembre 2016.
  124. ^ (EN) Re:ZERO, My Hero Academia Top Sugoi Japan Awards 2017 Results, Anime News Network, 16 marzo 2017. URL consultato il 16 marzo 2017.
  125. ^ (EN) Shinkai's 'your name.,' Kabaneri Win Top Newtype Anime Awards, Anime News Network, 9 ottobre 2016. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  126. ^ (EN) Mikikazu Komatsu, Otamart Research: Japanese Fans Pick "Osomatsu-san" as The Most Successful Otaku Franchise of 2016, Crunchyroll, 18 novembre 2016. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  127. ^ a b (EN) Scott Green, "Re:Zero" Rem Pillow Delayed Due To Unanticipated Demand, Crunchyroll, 31 luglio 2016. URL consultato il 7 agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN166148120870594792512