Poliziotto superpiù

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Poliziotto superpiù
Poliziotto superpiù.jpg
Una scena del film
Paese di produzione Italia, USA
Anno 1980
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere azione, commedia, fantastico
Regia Sergio Corbucci
Soggetto Sergio Corbucci, Sabatino Ciuffini
Sceneggiatura Sergio Corbucci, Sabatino Ciuffini
Produttore Trans-Cinema Tv inc.
Fotografia Ermanno Serto
Montaggio Eugene Ballaby
Effetti speciali Cataldo Galiano
Musiche Carmelo e Michelangelo La Bionda
Costumi Franco Carretti
Trucco Maurizio Giustini
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Poliziotto superpiù è un film del 1980 diretto da Sergio Corbucci ed interpretato da Terence Hill, nel ruolo dell'agente di polizia Dave Speed.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A seguito di un'esplosione atomica, Dave Speed, agente di polizia di Miami, acquista dei superpoteri che, per una ragione apparentemente incomprensibile, ogni tanto svaniscono. Poteri che gli fanno comunque comodo per il suo lavoro, aiutandolo a catturare criminali e a sventare rapine, mandando in collera il suo collega e superiore, il sergente William Dunlop. A causa dei superpoteri, invece, la storia d'amore tra Dave ed Eveline, la nipote del sergente Dunlop, naufraga, in quanto lei non vuole un uomo dotato di superpoteri.

Nelle ricerche di un vecchietto, Silvius, che aveva avuto anche lui in passato poteri simili e avrebbe potuto finalmente spiegare a Dave per quale motivo i poteri svanivano per certi intervalli di tempo, il giovane poliziotto si imbatte in una banda di falsari capeggiata da Mister Torpedo, proprietario di una ditta di pesce congelato, e da Rosy Labouche, cantante ed attrice molto famosa ed ammirata dal sergente Dunlop. Proprio quando Dave stava mettendo alle strette i falsari, sempre con l'aiuto dei suoi superpoteri e ormai certo sul problema dello svanimento dei poteri (che spariscono tutte le volte in cui l'agente Speed si imbatte nel colore rosso), il sergente Dunlop, sedotto da Rosy, le svela il segreto del suo collega.

In seguito Dave e William vanno sul peschereccio di Torpedo, il "Barracuda", che, come Dave ha scoperto ingannando Torpedo grazie ai superpoteri, nasconde la stamperia di dollari falsi che (poi nascosti nel ventre dei pesci pescati). Qui, però, Dunlop viene immobilizzato nella cella di congelamento da Paradise, uno scagnozzo di Torpedo e, per eliminare pericolose prove, la nave viene fatta affondare e Dave viene perciò incolpato di aver ucciso il collega e di essere un poliziotto corrotto. Il capo suo e di William cerca di difenderlo e crede alla sua buona fede, ma, come racconta Dave stesso, durante il processo viene sempre mostrato il colore rosso che inibisce i superpoteri di Dave, che perciò finisce condannato a morte sulla sedia elettrica.

Già lì seduto, però, Speed ottiene di esprimere uno, anzi due, ultimi desideri: che gli venga messa in tasca una gomma da masticare che ama tanto e che i fiori rossi di fronte alla sedia mandati da Rosy come falso dono, siano portati nella cappella del padre predicatore a cui il condannato aveva chiesto la benedizione.

Riottenuti i superpoteri, Dave fugge e, giunto al porto, si getta in mare e raggiunge, dopo essere riuscito a chiedere informazioni per fino ad un pesce, il relitto del "Barracuda": qui, con la gomma da masticare che ha ancora in tasca, gonfia un enorme pallone e salva il moribondo William. Volando sopra la città, i due avvistano un idrovolante che Dave capisce trattarsi della banda di Mister Torpedo in fuga: Rosy, venuta a sapere dell'avvistamento del pallone volante su cui stanno William e Dave, ha ordinato a Torpedo e ai suoi scagnozzi di fuggire con lei e ha preso addirittura Eveline in ostaggio perché crede che questo scoraggi Speed da usare i suoi superpoteri. Dave, invece, senza indugio, lascia il pallone, raggiunge a volo l'idrovolante e lo costringe a rinterrare, (rendendolo immanovrabile a Rosy che, pur di fuggire, si cimenta a pilotarlo), sull'idroscalo da cui era decollato. Qui Eveline viene liberata e tutta la banda di Torpedo viene arrestata dai poliziotti della centrale dove lavora Dave, informati da quest'ultimo di tutta la vicenda; dopodiché Speed, ormai riconosciuto da tutti come un eroe, ordina a Dunlop di scivolare giù dal pallone e, appena prima che si schianti a terra, lo afferra senza fargli nemmeno un graffio.

Infine Dave ed Eveline quindi si sposano: la ragazza si è tinta i capelli di rosso per inibire i superpoteri del neo-marito.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato trasmesso in diversi paesi con diversi titoli:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema