Olga Kurylenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Olga Kurylenko
Olga Kurylenko Berlin 2015.jpg
Kurylenko al Festival di Berlino 2015
Altezza175 cm
Misure88-60-89
Taglia34 (UE) - 4 (US)
Scarpe41 (UE) - 9 (US)
OcchiVerdi
CapelliCastani

Ol'ha Kostjantynivna Kurylenko, in ucraino Ольга Костянтинівна Куриленко, in russo О́льга Константи́новна Куриле́нко, Ol'ga Konstantínovna Kurilénko (Berdjans'k, 14 novembre 1979), è un'attrice e modella ucraina naturalizzata francese, più nota con la grafia di Olga Kurylenko.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Kurylenko al Cabourg Film Festival nel 2018

Nata a Berdjans'k da padre ucraino e madre russa, dall'età di 3 anni cresce con la madre dopo il divorzio dei suoi genitori. A 13 anni viene notata da una talent scout mentre è in vacanza a Mosca; dopo due anni si trasferisce nella capitale russa e all'età di 17 anni prosegue poi la carriera di modella in Francia.

La passerella è l'occasione per farsi notare nel mondo dello spettacolo, così negli anni 2000 intraprende definitivamente la carriera di attrice. L'esordio assoluto avviene nel 2001, in un episodio della serie televisiva Largo Winch. Di quattro anni dopo è il debutto cinematografico, nella pellicola francese L'Annulaire, che le fa vincere un premio al Brooklyn International Film Festival. Nel 2006 recita con Elijah Wood in un episodio del film collettivo Paris, je t'aime. L'anno successivo ottiene un ruolo nel blockbuster hollywoodiano Hitman - L'assassino.

All'inizio del 2008 la EON Productions annuncia il suo ingresso nel mondo delle Bond girl, con il personaggio di Camille Montes nel ventiduesimo film della saga, Quantum of Solace. La notorietà derivante le permette, all'inizio degli anni 2010, di fare rapidamente strada sul grande schermo. Nel 2010 viene frattanto scelta come protagonista del calendario Campari.[1] Nel 2012 il cineasta Terrence Malick la vuole come protagonista femminile di To the Wonder, facendosi apprezzare nello stesso anno anche in 7 psicopatici; l'attrice non disdegna al contempo ruoli televisivi, come in Magic City

Il 2013 la vede poi a fianco di Tom Cruise nel fantascientifico Oblivion. L'anno dopo la vede recitare e farsi dirigere da Russell Crowe nel film drammatico The Water Diviner, e ricopre un ruolo secondario in Vampire Academy. Nel 2015 è protagonista dell'action-thriller Momentum, mentre nel biennio seguente dapprima recita con Jeremy Irons nel film autoriale La corrispondenza di Giuseppe Tornatore,[2] e poi partecipa all'acclamata pellicola satirica Morto Stalin, se ne fa un altro di Armando Iannucci. Nel 2018 è al fianco di Rowan Atkinson nella commedia spionistica Johnny English colpisce ancora, in cui Kurylenko offre una sorta di parodia del suo precedente ruolo di Bond girl.[3] Nel 2021 presta il volto alla villain Taskmaster nel film del Marvel Cinematic Universe Black Widow, diretto da Cate Shortland.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 ha acquisito la cittadinanza francese; lei stessa ha dichiarato di sentirsi più vicina alla mentalità francese rispetto a quella ucraina delle sue origini.[4][5] Dal 2009 si è trasferita a Londra.[6]

Ha sposato il fotografo di moda francese Cédric van Mol nel 2000,[7] ma la coppia ha divorziato quattro anni dopo. Ha poi sposato l'imprenditore statunitense Damian Gabrielle nel 2006, ma anche questa unione si è conclusa con il divorzio alla fine del 2007.[8] Kurylenko e il suo ex compagno, l'attore e scrittore inglese Max Benitz, hanno un figlio.[9]

Durante l'invasione russa dell'Ucraina del 2022, Kurylenko ha espresso sostegno alla sua terra d'origine.[10]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Kurylenko nel 2012 al Toronto International Film Festival per l'anteprima di 7 psicopatici

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Kurylenko ai Premi César 2018

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Candidature[modifica | modifica wikitesto]

Agenzie[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Olga Kurylenko è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gennaro Marco Duello, Nella storia del calendario Campari tante donne stupende (più un uomo), su gossip.fanpage.it, 12 novembre 2013.
  2. ^ Olga Kurylenko in "La Corrispondenza" di Giuseppe Tornatore, su tustyle.it. URL consultato il 19 aprile 2017.
  3. ^ Maurizio Ermisino, Recensione Johnny English colpisce ancora: tra James Bond e Peter Sellers, su movieplayer.it, 11 ottobre 2018.
  4. ^ (FR) Pauline Lévêque, Olga Kurylenko: Confidences d'une James Bond Girl, su parismatch.com, 30 ottobre 2008.
  5. ^ (EN) Yana Zharchinskaya e James Tapper, The Ukranian girl discovered on Moscow's metro who grew up to become Bond's sexiest co-star yet, su dailymail.co.uk, 14 gennaio 2008.
  6. ^ (RU) Ольга Куриленко: Из окна своей квартиры я вижу Эйфелеву башню, su kp.ua, 23 ottobre 2009.
  7. ^ (EN) Olga Kurylenko Biography, su kurylenko.org (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2008).
  8. ^ (EN) I will never belong to anyone: Olga, su articles.timesofindia.indiatimes.com, 11 dicembre 2007 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2012).
  9. ^ (EN) Bond girl Olga Kurylenko is a New Mother, su contactmusic.com, 3 novembre 2015.
  10. ^ (RU) У нас общие корни! Мы есть братья и сёстры! [...], su instagram.com, 4 marzo 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN15063053 · ISNI (EN0000 0001 1599 1036 · SBN RAVV626910 · LCCN (ENno2008035299 · GND (DE142948055 · BNE (ESXX4693609 (data) · BNF (FRcb15081904m (data) · J9U (ENHE987007400794505171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2008035299