Non ho l'età (Per amarti)/Sei un bravo ragazzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Non ho l’età (Per amarti)
Artista Gigliola Cinquetti
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1964
Dischi 1
Tracce 2
Genere Musica leggera
Etichetta CGD, N 9486
Gigliola Cinquetti - cronologia

Non ho l'età (per amarti)/Sei un bravo ragazzo è il secondo 45 giri di Gigliola Cinquetti, pubblicato dalla CGD nel gennaio 1964.

Non ho l'età (per amarti) è stata, la canzone vincitrice del Festival di Sanremo 1964 e, inoltre, dell'Eurovision Song Contest 1964, in cui ha rappresentato l'Italia.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Entrambi i brani furono arrangiati da Franco Monaldi.

Nonostante la vittoria di Non ho l'età al Festival di Sanremo 1964, il disco fu in testa alle classifiche italiane dei singoli per solo due settimane[1]. Nelle Fiandre in Belgio arriva in prima posizione, nei Paesi Bassi in seconda ed in Germania Ovest e Norvegia in terza.

Non ho l'età (per amarti)[modifica | modifica wikitesto]

"Non ho l'età (per amarti)"
Italia
Artista Gigliola Cinquetti
Autore/i Mario Panzeri (musica)
Nicola Salerno (testi)
Genere Musica leggera
Data 1964
Tracce
Precedente

Non ho l'età (per amarti) è un brano musicale scritto da Nisa per il testo e da Mario Panzeri e Gene Colonnello per la musica; il regolamento della manifestazione prevedeva che ogni compositore potesse portare in gara un solo motivo, pertanto Colonnello scelse di firmare soltanto L'inverno cosa fai?, interpretata da Piero Focaccia e Bobby Rydell[2]. In seguito, tuttavia, il brano fu regolarmente accreditato anche a lui alla SIAE[3].

Presentato al Festival di Sanremo 1964 dall'allora sedicenne Gigliola Cinquetti in coppia con la italo-belga Patricia Carli, il brano si impose a sorpresa[4] vincendo la concorrenza di grossi nomi in gara come Claudio Villa, Milva, Gino Paoli e Domenico Modugno[4].

A marzo di quell'anno la canzone fu portata dalla stessa Cinquetti al Gran Premio dell’Eurovisione a Copenaghen, riportando un autentico trionfo: l'esecuzione ricevette infatti 49 voti, quasi tre volte tanto quelli del secondo classificato, il britannico Matt Monro; tale proporzione non fu in seguito mai eguagliata da alcun altro vincitore. L'impresa diede all'Italia la prima vittoria di sempre nella competizione canora europea[5].

Sulla scia di tale successo Non ho l'età primeggiò in vari Paesi europei. Gigliola Cinquetti ne incise varie cover tradotte: Luna nel blu per il mercato tedesco, No tengo edad per quello di lingua spagnola, Je suis à toi per quello francese, This Is My Prayer per gli anglofoni e Yumemiru omoi in giapponese; per il pubblico islandese, invece, la canzone Heyr mína bæn (Ascolta la mia preghiera) fu una riscrittura completa del testo. Nello stesso anno del lancio del brano Nancy Cuomo ne incise una propria versione per l'etichetta discografica napoletana KappaO.

Sei un bravo ragazzo[modifica | modifica wikitesto]

Sei un bravo ragazzo è un brano musicale scritto da Franco Migliacci per il testo e da Enrico Polito per la musica.

Non venne inserito in nessun 33 giri della Cinquetti.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Non ho l'età (per amarti)
Lato B
  1. Sei un bravo ragazzo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hit Parade Italia - Classifica Commentata del 2 maggio 1964
  2. ^ Ezio Guaitamacchi, 1000 canzoni che ci hanno cambiato la vita, Rizzoli, 14 gennaio 2011, ISBN 9788858617427. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  3. ^ Archivio Opere Musicali, su operemusicali.siae.it. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  4. ^ a b Antonio Antonucci, La esordiente sedicenne Gigliola Cinquetti ha vinto il Festival della canzone a Sanremo, in La Stampa, 2 febbraio 1964, p. 5. URL consultato il 28 marzo 2015.
  5. ^ Gigliola Cinquetti con “Non ho l’età” vince il Festival europeo a Copenaghen, in La Stampa, 22 marzo 1964, p. 5. URL consultato il 28 marzo 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Canzone vincitrice del Festival di Sanremo Successore G-clef.svg
Uno per tutte 1964 Se piangi, se ridi
Predecessore Canzone vincitrice dell'Eurofestival Successore Wiki Eurovision Heart (Infobox).svg
Dansevise
di Grethe & Jørgen Ingmann
Danimarca
1964
Italia
Poupée de cire, poupée de son
di France Gall
Lussemburgo
Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festival di Sanremo