Lorenzo Licalzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Ogni piccola decisione che prendiamo cambia la storia del mondo. »
(Lorenzo Licalzi, La vita che volevo)
Lorenzo Licalzi nel dicembre 2011

Lorenzo Licalzi (Genova, 1956) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver fondato e diretto una casa di riposo, ha deciso di dedicarsi solo alla psicologia e alla scrittura. Ha pubblicato i primi tre romanzi presso la casa editrice Fazi: Io no, 2001, finalista del Premio del Giovedì "Marisa Rusconi" e segnalato al "Festival del Primo Romanzo" della città di Cuneo; Non so, 2003; Il privilegio di essere un guru, 2004.

Nel 2003 il suo primo romanzo è diventato un film, Io no, diretto da Simona Izzo e Ricky Tognazzi. I diritti per il romanzo Il privilegio di essere un guru sono passati dalla Fazi alla Medusa.

Nel 2005 è stato finalista del Premio Bancarella, vinto poi da Gianrico Carofiglio e nel 2009 ha vinto il premio Selezione Bancarella con il libro 7 uomini d'oro. È tuttora finalista del concorso Premio Bancarella, con il suo libro L'ultima settimana di settembre. Risiede a Pieve Ligure.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Io no, Roma, Fazi, 2001
  • Non so, Roma, Fazi, 2003
  • Il privilegio di essere un guru, Roma, Fazi, 2004
  • Che cosa ti aspetti da me?, Milano, Rizzoli Editore, 2005
  • La psicologia di Dio, Milano, Libreria degli scrittori, 2005
  • Vorrei che fosse lei, Milano, Rizzoli, 2006
  • Apposta per te, RCS, Corriere della Sera (Corti di Carta), 2008
  • 7 uomini d'oro, Milano, Rizzoli, 2008
  • La vita che volevo, Milano, Rizzoli, 2009
  • Un lungo fortissimo abbraccio, Milano, Rizzoli, 2011
  • L'ultima settimana di settembre, Milano, Rizzoli, 2015

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN4670564 · LCCN: (ENno2005102145 · SBN: IT\ICCU\CFIV\026956 · ISNI: (EN0000 0000 6161 2239 · BNF: (FRcb16209097q (data)