Leandro Castán

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leandro Castán da Silva
Leandro Castan cropped.jpg
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 184[1] cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Vasco da Gama
Carriera
Giovanili
2003-2004 Atlético Mineiro
Squadre di club1
2005-2007Atlético Mineiro27 (0)[2]
2007-2008Helsingborg4 (0)
2008-2009Grêmio Barueri47 (3)[3]
2010-2012Corinthians49 (2)[4]
2012-2016Roma72 (1)
2016Sampdoria0 (0)
2016-2017Torino14 (0)
2017-2018Roma0 (0)
2018Cagliari14 (0)
2018- Vasco da Gama36 (2)
Nazionale
2012-2013Brasile Brasile2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 agosto 2018

Leandro Castán da Silva (Jaú, 5 novembre 1986) è un calciatore brasiliano, difensore del Vasco da Gama.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un difensore centrale di piede sinistro, dotato di grande forza fisica, abile nel gioco aereo e nella fase di costruzione del gioco.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

La carriera in Brasile e l'esperienza all'Helsingborg[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera nelle giovanili dell'Atlético Mineiro, dove fa anche il suo esordio nel Brasileirão.

Nell'estate del 2007 ha avuto una breve esperienza all'Helsingborg, dove ha collezionato 4 presenze in campionato, riuscendo a segnare una rete in una gara di Coppa UEFA contro il PSV Eindhoven nelle 3 gare disputate nella competizione europea.

Tornato di nuovo in patria in Brasile, riparte dal Grêmio Barueri, dove disputa 2 stagioni tra la Serie A e la Serie B brasiliana.

Nel 2010 approda al Corinthians, dove conquista un posto da titolare. Nel 2011 con la maglia del Timão vince il Campionato brasiliano. Nel 2012 vince la Coppa Libertadores, battendo in finale il Boca Juniors.[6]

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 luglio 2012 passa alla Roma, firmando un contratto dalla durata di 4 anni a fronte del riconoscimento al Corinthians della cifra di 5 milioni di euro.[7] Il 26 agosto 2012 fa il suo esordio nella partita casalinga contro il Catania, terminata 2-2.[8] L'8 dicembre 2012 segna il primo gol con la maglia giallorossa nella partita Roma-Fiorentina, terminata 4-2 per i padroni di casa.[9] Conclude la sua prima stagione in giallorosso totalizzando 34 presenze ed una rete.

Nella sua seconda stagione in giallorosso, fa il suo debutto il 25 agosto 2013 nella vittoriosa trasferta contro il Livorno.[10]. Nel resto della stagione, ricopre nuovamente il ruolo da titolare, che lo portano a totalizzare 40 presenze, tra campionato e Coppa Italia. Il 29 maggio 2014 il giocatore raggiunge l'accordo per il prolungamento del contratto, legandosi alla Roma fino al 30 giugno 2018.[11]

Nella terza stagione, il giocatore subisce una serie d'infortuni nel precampionato e dopo il suo esordio stagionale, avvenuto il 13 settembre 2014 nella vittoria esterna per 1 a 0 contro l'Empoli, subisce un nuovo infortunio muscolare che lo costringe ad essere sostituito durante l'intervallo.[12] Da quel giorno, il giocatore rimane indisponibile, senza che si avessero notizie certe sull'entità del suo infortunio. In un primo momento si era pensato ad un protrarsi di un infortunio muscolare, accompagnato in seguito da un episodio di otite e labirintite,[13] fino a quando il 20 novembre, la Roma fa uscire una nota ufficiale sulle condizioni del calciatore: viene riscontrato un cavernoma[14] per il quale il giocatore è stato sottoposto ad un intervento neurochirurgico il 3 dicembre 2014, nel quale si è provveduto alla totale rimozione dello stesso.[15]

Nella stagione successiva (2015-2016), tornato arruolabile dopo l'intervento, ottiene solo 6 presenze tra tutte le competizioni.[16]

Parentesi Sampdoria e Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 luglio 2016 viene ufficializzato il suo trasferimento in prestito secco annuale alla Sampdoria[17] per 500.000 euro oltre al riconoscimento di un corrispettivo variabile, fino ad un massimo di 750.000 euro, per bonus legati al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi; il giocatore sceglie la maglia numero 5. Dopo circa un mese però, il 18 agosto seguente, il difensore decide di lasciare la squadra per accasarsi al Torino, sempre con la formula del prestito secco annuale.[18][19] Parte titolare all'inizio del campionato, poi a causa di vari infortuni rimane molto tempo indisponibile.

Ritorno a Roma[modifica | modifica wikitesto]

Tornato a Roma nell'agosto 2017 decide di rimanere nel club e rinnovare il contratto fino al 2020 diminuendosi l'ingaggio[20], pur rimanendo però ai margini della squadra come quinto difensore centrale in rosa.[21]

Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

L'11 gennaio 2018, nella sessione di mercato invernale, si trasferisce in prestito al Cagliari.[22] Esordisce in maglia rossoblù il 28 gennaio 2018 nella trasferta pareggiata 1-1 contro il Crotone, valevole per la 22ª giornata di Serie A 2017-2018. Il 4 febbraio seguente serve con un colpo di tacco l'assist per la rete del definitivo 2-0 siglata da Marco Sau ai danni della SPAL.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 settembre 2012 riceve la prima convocazione con la Nazionale brasiliana per le due amichevoli contro l'Iraq ed il Giappone.[23] Fa il suo esordio il 16 ottobre 2012, nella partita amichevole contro il Giappone, finita 4-0 per il Brasile.[24]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 9 maggio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005 Brasile Atlético Mineiro A+A1/MG 24+? 0+? CB - - - - - - - - 24+ 0+
2006 B+A1/MG 2+13 0+1 CB - - - - - - - - 15+ 1+
2007 A+A1/MG 1+? 0+? CB - - - - - - - - 1+ 0+
Totale Atlético Mineiro 27+13 0+1 40+ 1+
ago. 2007 Svezia Helsingborg A 4 0 CS 0 0 CU 3 1 - - - 7 1
2008 Brasile Grêmio Barueri B 14 1 CB - - - - - - - - 14+ 1+
2009 A+A1/SP 33+19 2+2 CB - - - - - - - - 52+ 4+
Totale Grêmio Barueri 47+19 3+2 66+ 5+
2010 Brasile Corinthians A+A1/SP 12+6 1+0 CB - - CL 0 0 - - - 18+ 1+
2011 A+A1/SP 35+21 1+0 CB - - CL 2 0 - - - 58+ 1+
2012 A+A1/SP 2+13 0+0 CB - - CL 12 0 - - - 27+ 0+
Totale Corinthians 49+40 2+0 14 0 103+ 2+
2012-2013 Italia Roma A 30 1 CI 4 0 - - - - - - 34 1
2013-2014 A 36 0 CI 4 0 - - - - - - 40 0
2014-2015 A 1 0 CI 0 0 UCL+UEL 0 0 - - - 1 0
2015-2016 A 5 0 CI 1 0 UCL 0 0 - - - 6 0
ago. 2016 Italia Sampdoria A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
ago. 2016-2017 Italia Torino A 14 0 CI 0 0 - - - - - - 14 0
2017-gen. 2018 Italia Roma A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
Totale Roma 72 1 9 0 0 0 - - 81 1
gen.-giu. 2018 Italia Cagliari A 14 0 CI - - - - - - - - 14 0
Totale carriera 217+72 6+3 9 0 17 1 - - 325 10

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-10-2012 Breslavia Giappone Giappone 0 – 4 Brasile Brasile Amichevole -
14-11-2012 East Rutherford Brasile Brasile 1 – 1 Colombia Colombia Amichevole - Ammonizione al 72’ 72’ Uscita al 79’ 79’
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

Vasco da Gama: 2019

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atlético Mineiro: 2006
Atlético Mineiro: 2007
Corinthians: 2011

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Corinthians: 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Leandro Castan da Silva, asroma.it. URL consultato il 15 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2015).
  2. ^ 40 (1) se si considerano le partite del campionato Paulista.
  3. ^ 66 (5) se si considerano le partite del campionato Paulista.
  4. ^ 89 (2) se si considerano le partite del campionato Paulista.
  5. ^ Leandro Castan, un difensore ordinato e abile in fase di costruzione per la Roma 2012/2013 di Zeman Archiviato il 25 agosto 2012 in Internet Archive. Calciomercatoestero.com
  6. ^ Corinthians, trionfo Libertadores, sportmediaset.mediaset.it, 5 luglio 2012. URL consultato il 18 maggio 2015.
  7. ^ Castan alla roma, Asroma.it, 18 luglio 2012.
  8. ^ Catania guastafeste di Zeman, ma la Roma rimonta: 2-2, Gazzetta.it, 26 agosto 2012.
  9. ^ Totti-show, super Roma! Fiorentina ko all'Olimpico, corrieredellosport.it, 8 dicembre 2012. URL consultato il 9 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 5 gennaio 2014).
  10. ^ Livorno-Roma 0-2, De Rossi fa felice Garcia, repubblica.it, 25 agosto 2013. URL consultato il 21 novembre 2014.
  11. ^ Operazioni di Mercato: Leandro Castán (PDF), asroma.it, 29 maggio 2014. URL consultato il 29 maggio 2014.
  12. ^ Empoli-Roma 0-1, a Garcia basta un autogol, repubblica.it, 13 settembre 2014. URL consultato il 21 novembre 2014.
  13. ^ Serie A Roma, mistero Castan: non ci sarà a Bergamo, corrieredellosport.it, 11 novembre 2014. URL consultato il 21 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2014).
  14. ^ BOLLETTINO MEDICO: CASTAN, asroma.it, 20 novembre 2014. URL consultato il 21 novembre 2014.
  15. ^ BOLLETTINO MEDICO: CASTAN, asroma.it, 3 dicembre 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  16. ^ Roma, Castan, oggi l’ultima: «Ma vorrei restare», su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 20 maggio 2016.
  17. ^ Castan è blucerchiato: preso dalla Roma il difensore brasiliano (Unione Calcio Sampdoria), 10 luglio 2016. URL consultato il 27 agosto 2017.
  18. ^ Castan al Toro (Torino Football Club), 18 agosto 2016. URL consultato il 27 agosto 2017.
  19. ^ Castán passa al Torino a titolo temporaneo (Unione Calcio Sampdoria), 18 agosto 2016. URL consultato il 27 agosto 2017.
  20. ^ Calciomercato Roma, Castan rinnova il contratto fino al 2020 | Goal.com. URL consultato il 13 settembre 2017.
  21. ^ Calciomercato Roma, Castan resta: un'altra occasione. URL consultato il 13 settembre 2017.
  22. ^ Leandro Castan al Cagliari. URL consultato l'11 gennaio 2018.
  23. ^ Kakà torna in Nazionale. C'è anche Castan, tuttosport.com, 27 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2012).
  24. ^ Giappone-Brasile 0-4, Neymar e Kakà stendono Zaccheroni, repubblica.it, 16 ottobre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]