Incel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il termine incel è un neologismo della cultura Internet che deriva dall'unione dei termini inglesi "involuntary" e "celibate", traducibile in italiano come "celibe involontario", e ne fanno parte coloro che non riescono a trovare un partner sessuale nonostante ne desiderino uno.[1]

Questa subcultura è rappresentata principalmente da uomini eterosessuali[2], talvolta vergini[3], ma possono riconoscervisi anche uomini di differente orientamento sessuale o donne, e basa le sue fondamenta sulla Teoria LMS (dove LMS è un acronimo che significa Look, Money, Status) derivata dalla psicologia evoluzionista, che non è preclusa sulla base dell'appartenenza di genere o di orientamento sessuale.

Origine del termine[modifica | modifica wikitesto]

Il termine Incel comparve per la prima volta negli anni '90, in concomitanza con lo sviluppo di internet e dei primi forum, attraverso una studentessa canadese bisessuale il cui nome online era Alana che creò un sito dedicato ai celibi involontari utilizzando il termine Incel.[4][5]

Il fenomeno sorge negli USA agli albori degli anni 2000, quando gli incel iniziano a creare dei forum online di discussione dove trattano di queste tematiche: un esempio di questi forum è, in Nord America, il forum di SlutHate.[6][7]

Terminologia[modifica | modifica wikitesto]

Nella sottocultura incel vi sono parecchi nomi in codice per indicare dei termini particolari:

  • Chad / Slayer: è la rappresentazione archetipica del cosiddetto maschio alpha, con i lineamenti del viso squadrati, mandibola prominente, fisico possente e di grande successo con le donne.
  • Stacey: è la rappresentazione archetipica della ragazza più avvenente della media e iperselettiva.
  • Becky: è la rappresentazione archetipica della ragazza poco appariscente e dal modo di fare modesto.[8]
  • Mentalcel: così viene definito chi si ritrova involontariamente celibe a causa di veri o presunti disturbi mentali.[9]
  • Volcel: così viene definito in senso spesso dispregiativo colui che sceglie deliberatamente di non intrattenere relazioni sentimentali.[9]
  • Fakecel: così viene definito chi si spaccia per incel all'interno delle comunità online senza esserlo veramente; il termine ha connotazione dispregiativa.[9]
  • Blupillato: talvolta scritto bluepillato, sta ad indicare chiunque non aderisca all'ideologia della teoria LMS.[9]
  • Per quanto riguarda il gergo della comunità italiana, vi è il Tommy, l'archetipo del ragazzo di buona famiglia che conduce una vita agiata, e il BV, acronimo di "Brutto Vero", ossia colui che vede le possibilità relazionali seriamente compromesse, a detta di questa subcultura, per il suo scarso valore estetico.[10]

Ideologia: la teoria LMS[modifica | modifica wikitesto]

L'ideologia su cui si basa questa sottocultura è la teoria LMS, che è un acronimo inglese che sta per Look (bellezza), Money (denaro) e Status (reputazione/fama).

Secondo questa teoria, l'attrazione romantica e/o sessuale tra uomini e donne non deriverebbe da caratteristiche come l'affinità caratteriale, le buone maniere, l'educazione, un comportamento assertivo (nella cultura popolare comunemente noto come "saperci fare") o il gusto personale nella scelta del partner.

Invece, secondo la teoria LMS, i principali fattori che stabiliscono se si avrà o meno successo relazionale, sono la bellezza fisica, in particolare i lineamenti del volto, la ricchezza in termini di disponibilità di denaro e lo status, ovverosia, la fama sociale di cui un determinato individuo può fregiarsi nell'ambiente in cui vive.[11][12]

La teoria LMS rifiuta il concetto di soggettività della bellezza, propugnando invece l'idea che la bellezza fisica sia oggettiva e valutabile su una scala da 0 a 10.[13] Inoltre, sempre rifacendosi alla psicologia evolutiva, gli aderenti alla teoria LMS, rifiutano il concetto dell'esistenza del sentimento d'amore, ritenendo si tratti soltanto di un'illusione chimica dell'organismo umano, finalizzata al proseguimento della specie.[14]

I sostenitori della teoria LMS ritengono che il sentimento d'amore sia illusorio e l'instaurarsi o il proseguirsi di una relazione sentimentale sia il risultato di una somma algebrica tra i fattori di bellezza, denaro e fama sociale. Se il risultato della somma di questi fattori è insufficiente, l'individuo è respinto in fase di corteggiamento oppure, se ha già una relazione, viene abbandonato per una persona con valore LMS superiore.[11]

Distribuzione dell'attività sessuale tra la popolazione eterosessuale secondo i sostenitori della RedPill.

Parte importante di questa sottocultura è la critica verso la società occidentale attuale, con particolare avversione nei riguardi della liberazione sessuale, avvenuta intorno al 1968, la quale, secondo gli aderenti a questa ideologia, avrebbe avvantaggiato la totalità della popolazione femminile a discapito della maggior parte della popolazione maschile.

Ciò sarebbe dovuto al fatto che le donne, essendo per biologia molto più selettive degli uomini, deciderebbero di avere rapporti sessuali solo con gli uomini con un LMS alto, scartando tutti gli uomini con un valore LMS basso. Questo fenomeno nella comunità incel è noto come ipergamia femminile.[9]

Prima della liberazione sessuale, invece, siccome la società era improntata sulla monogamia ed un uomo poteva avere solamente una singola donna (e viceversa), la sessualità era così più equilibrata dato che le donne erano distribuite equamente tra la popolazione maschile e perciò anche gli uomini con un basso LMS potevano trovare un partner.[15][16][17][18]

L'affermazione della teoria LMS e la critica verso la società di oggi danno vita alla teoria della RedPill.[19]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

La comunità incel di Reddit che era presente nel subreddit /r/incels venne chiusa dal sito stesso il 7 novembre 2017, per aver violato le politiche sui discorsi di incitazione all'odio. All'epoca della chiusura, la comunità contava circa 40.000 membri.[20]

In seguito le comunità incel si spostarono su piattaforme con policy per i post più permissive, come imageboard quali 4chan[21].

Disturbi mentali associati al mondo Incel[modifica | modifica wikitesto]

Uno studio del 2001 della Università della Georgia ha riscontrato che, sebbene la condizione di celibe involontario non abbia di per se nulla di patologico, coloro che si autodefinivano incel avevano un'alta probabilità di sentirsi arrabbiati, frustrati e/o depressi, indipendentemente dalla loro vera o presunta difficoltà nel relazionarsi con il genere femminile.[22]

Terrorismo correlato al mondo Incel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Massacro di Isla Vista, Massacro alla Marjory Stoneman Douglas High School e Attacco del furgone di Toronto del 2018.

La cronaca mondiale riporta casi di esponenti legati alla subcultura incel che hanno generato attentati in tempi recenti:

  • 23 maggio 2014: Elliot Rodger, ventiduenne californiano, uccise 6 persone per poi suicidarsi. Prima di compiere l'attentato scrisse e pubblicò un lungo manifesto in cui espresse la sua rabbia e depressione per non aver mai dato ancora il suo primo bacio e per essere sempre stato rifiutato dalle donne.[23][24]
  • 1 ottobre 2015: Chris Harper Mercer, un ragazzo di ventisei anni, uccise 9 persone nell'Umpqua Community College a Roseburg in Oregon. Prima di farlo lasciò un manifesto in cui esprimeva la sua rabbia per non aver mai avuto una fidanzata.[25][26]
  • 14 febbraio 2018: Nikolas Cruz nel giorno della festa di San Valentino uccise 17 persone e ne ferì altre 17 in una sparatoria nella sua scuola in Florida. Prima di farlo pubblicò online un post in cui scrisse "Elliot Rodger non sarà dimenticato".[27]
  • 23 aprile 2018: Alek Minassian, un cittadino canadese di venticinque anni, si lanciò con un furgone contro la folla della città di Toronto e uccise 10 persone. Poco prima di compiere il gesto aveva scritto un post su Facebook in cui invocava la ribellione degli incel.[28][29][30]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gianluca Mezzofiore, CNN, The Toronto suspect apparently posted about an 'incel rebellion.' Here's what that means, in CNN. URL consultato il 16 luglio 2018.
  2. ^ (EN) Angry young white men, the “incel rebellion” and an age of worldwide reaction, in Salon, 12 maggio 2018. URL consultato il 12 luglio 2018.
  3. ^ (EN) What Is an Incel? A Term Used by the Toronto Van Attack Suspect, Explained. URL consultato il 29 giugno 2018.
  4. ^ (EN) The Woman Who Accidentally Started the Incel Movement, in ELLE, 1º marzo 2016. URL consultato il 29 giugno 2018.
  5. ^ https://www.theguardian.com/world/2018/apr/25/woman-who-invented-incel-movement-interview-toronto-attack
  6. ^ (EN) Alex Hern, Who are the 'incels' and how do they relate to Toronto van attack?, su the Guardian, 25 aprile 2018. URL consultato il 30 giugno 2018.
  7. ^ Chi sono gli Incel e cosa c'entrano con Toronto, in Lettera43, 26 aprile 2018. URL consultato il 24 maggio 2018.
  8. ^ https://www.racked.com/2018/4/28/17290256/incel-chad-stacy-becky
  9. ^ a b c d e (EN) A definitive guide to Incels part two: the A-Z incel dictionary, in Tim Squirrell. URL consultato il 1º luglio 2018.
  10. ^ https://www.ilredpillatore.org/2017/11/uomini-che-piacciono-alle-donne-il-tommy.html
  11. ^ a b Cosa Attrae le Donne: La Teoria LMS, su www.ilredpillatore.org. URL consultato l'8 giugno 2018.
  12. ^ Rai, I brutti che odiano - Nemo - Nessuno Escluso 18/05/2018, 21 maggio 2018. URL consultato il 24 maggio 2018.
  13. ^ La BELLEZZA è Oggettiva o Soggettiva?, su www.ilredpillatore.org. URL consultato il 29 giugno 2018.
  14. ^ Cos'è l'amore?, su www.ilredpillatore.org. URL consultato il 29 giugno 2018.
  15. ^ INCEL: Descrizione del Fenomeno e Possibili Soluzioni, su www.ilredpillatore.org. URL consultato l'8 giugno 2018.
  16. ^ L'Evoluzione dell'Ipergamia aka "Ecco Perché Non Hai Una Ragazza!", su www.ilredpillatore.org. URL consultato il 24 maggio 2018.
  17. ^ MM, COME/PERCHE' LE DONNE DISTRUGGONO LA CIVILTA' e altre scomode verità, 27 febbraio 2017. URL consultato il 24 maggio 2018.
  18. ^ (IT) Chi sono gli Incel, in il Tascabile, 31 maggio 2018. URL consultato il 30 giugno 2018.
  19. ^ Red Pill Theory: quando Matrix si mischia al sessismo | Parte del discorso, su www.partedeldiscorso.it. URL consultato il 24 maggio 2018.
  20. ^ (EN) Reddit Bans ‘Incel’ Group for Inciting Violence Against Women. URL consultato il 7 luglio 2018.
  21. ^ (EN) https://www.facebook.com/caitlin.dewey, Incels, 4chan and the Beta Uprising: making sense of one of the Internet’s most-reviled subcultures, su Washington Post. URL consultato il 7 luglio 2018.
  22. ^ (EN) Denise Donnelly, Elisabeth Burgess e Sally Anderson, Involuntary celibacy: A life course analysis, in Journal of Sex Research, vol. 38, nº 2, 2001-05, pp. 159–169, DOI:10.1080/00224490109552083. URL consultato il 13 luglio 2018.
  23. ^ «Sono vergine, vi annienterò» E il figlio del regista spara dall’auto, in Corriere della Sera. URL consultato il 24 maggio 2018.
  24. ^ Potevo essere io, Elliot Rodger - Il Post, in Il Post, 3 giugno 2014. URL consultato il 24 giugno 2018.
  25. ^ Rick Anderson, 'Here I am, 26, with no friends, no job, no girlfriend': Shooter's manifesto offers clues to 2015 Oregon college rampage, su latimes.com. URL consultato il 24 maggio 2018.
  26. ^ Il mondo dei maschi soli su Internet - Il Post, in Il Post, 9 ottobre 2015. URL consultato il 24 giugno 2018.
  27. ^ (EN) Samantha Allen|Kelly Weill|Kate Briquelet|Taylor Lorenz, White Supremacists Claim Nikolas Cruz Trained With Them; Students Say He Wore Trump Hat in School, in The Daily Beast, 15 febbraio 2018. URL consultato il 24 maggio 2018.
  28. ^ Marta Serafini, L’uomo che odiava le donne Chi è il killer di TorontoLe vittime| Video| Foto, in Corriere della Sera. URL consultato il 24 maggio 2018.
  29. ^ Guido Olimpio, Attentato Toronto, la strage di donne: Minassian e gli Incel, in Corriere della Sera. URL consultato il 15 giugno 2018.
  30. ^ Dobbiamo individuare gli “Incel”, quegli sfigati che odiano le donne, in LaStampa.it. URL consultato il 15 giugno 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]