Massacro di Isla Vista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Massacro di Isla Vista
Massacro
Tipospree killing, accoltellamento
Data23 maggio 2014
09:27 circa (UTC-8)
LuogoIsla Vista
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoCalifornia California
Coordinate34°24′43.2″N 119°51′32.4″W / 34.412°N 119.859°W34.412; -119.859Coordinate: 34°24′43.2″N 119°51′32.4″W / 34.412°N 119.859°W34.412; -119.859
ObiettivoStudenti universitari
ResponsabiliElliot Rodger
Motivazionevendetta personale per rifiuto affettivo e sessuale
Conseguenze
Morti7 (tre da accoltellamento, quattro da colpi di arma da fuoco, incluso il killer)
Feriti14 (sette da colpi di arma da fuoco, sette colpiti dal veicolo in corsa)

Il massacro di Isla Vista è stata una strage commessa da uno studente universitario, Elliot Rodger (Londra, 24 luglio 1991 - Isla Vista, 23 maggio 2014), nella quale furono uccise 6 persone e ferite 14. L'epilogo del massacro fu il suicidio dell'esecutore.[1][2][3][4]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Poco prima di compiere la strage, il 22enne Elliot Rodger caricò sul suo profilo YouTube un video nel quale egli anticipava il massacro. A renderlo frustrato fu il fatto che egli non ebbe mai una ragazza ed era ancora vergine. Infatti, sempre nello stesso video, Rodger anticipa il massacro, asserendo di stare per compiere una strage come vendetta contro la società per il fatto di essere vergine. Egli, inoltre, frequentò alcuni forum online di incel.[5][6]

Il massacro[modifica | modifica wikitesto]

Rodger cominciò le sue uccisioni nel suo appartamento a Seville Road, dove furono trovati morti, a seguito di ferite da accoltellamento, tre suoi conquilini. Si presume che l'omicida uccise le vittime tre ore prima dell'inizio della sparatoria, avvenuta il 23 maggio 2014, nei pressi del Campus Ateneo di Santa Barbara, in California. Rodger montò a bordo di una BMW Serie 3 nera lanciata a velocità sostenuta, sparando sui vari passanti che si trovavano a passare nella zona, terminando la sua corsa schiantandosi con l'auto su altre autovetture parcheggiate. I poliziotti, una volta terminato il massacro, ritrovarono il corpo senza vita di Rodger riverso sul sedile con un proiettile in testa. Il video caricato sul suo canale e il suo manifesto pubblicato online, hanno lasciato intendere agli inquirenti che l'atto era di natura premeditato.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ By a Times staff writer, Isla Vista suspect allowed to buy guns despite emotional problems, su latimes.com. URL consultato il 7 maggio 2019.
  2. ^ (DE) Christiane Heil e Los Angeles, Elliot Rodger: Amoklauf mit Ansage. URL consultato il 7 maggio 2019.
  3. ^ By Ralph Ellis and Sara Sidner CNN, Rampage in college town began with stabbings, su CNN. URL consultato il 7 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Police identify Calif. shooting suspect as Elliot Rodger, su USA TODAY. URL consultato il 7 maggio 2019.
  5. ^ «Sono vergine, vi annienterò» E il figlio del regista spara dall’auto, su Corriere della Sera, 25 maggio 2014. URL consultato il 7 maggio 2019.
  6. ^ (EN) Nicky Woolf, 'PUAhate' and 'ForeverAlone': inside Elliot Rodger's online life, su the Guardian, 30 maggio 2014. URL consultato il 13 luglio 2018.
  7. ^ Spara all’impazzata dall’auto Strage in California, sei morti, su LaStampa.it. URL consultato il 7 maggio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2018001432