Il caimano del Piave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il caimano del Piave
Il caimano del Piave.jpg
Gino Cervi e Frank Latimore in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1951
Durata100 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, guerra
RegiaGiorgio Bianchi
SoggettoFulvio Palmieri, Oreste Biancoli, Fabrizio Sarazani
SceneggiaturaFulvio Palmieri, Oreste Biancoli, Fabrizio Sarazani
ProduttoreLeo Cevenini, Vittorio Martino
Casa di produzioneFlora Film
Distribuzione in italianoVariety Film
FotografiaMario Craveri
MontaggioAdriana Novelli
MusicheEnzo Masetti
ScenografiaMaria Cecchi Baroni
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Il caimano del Piave è un film del 1951 diretto da Giorgio Bianchi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Terminati gli studi, Lucilla di Torrebruna torna a San Donà di Piave dove il padre, colonnello di cavalleria, sta per sposare in seconde nozze Helène. Vedendo il padre felice la ragazza sopporta l'ostilità della matrigna. Scoppia la prima guerra mondiale e Franco, un compagno di studi di Lucilla, lascia Trieste per entrare in territorio italiano per arruolarsi nei bersaglieri ma a causa della disfatta di Caporetto gli austriaci occupano la cittadina di San Donà e la villa dei Torrebruna diventa sede del comando militare ed Helène rivela di essere una spia filo austriaca.

Il colonnello e Franco, diventato ufficiale degli Arditi, organizzano una rete di spionaggio a favore degli italiani e durante una di queste incursioni il colonnello rimane ferito ed è proprio Lucilla a prendere il suo posto. Viene catturata e condannata a morte, ma la cavalleria guidata da Franco riesce a salvarla in extremis.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema