Gli zitelloni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gli zitelloni
Titolo originale Gli zitelloni
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia, Spagna
Anno 1958
Durata 90'
Colore B/N
Audio mono
Genere commedia
Regia Giorgio Bianchi
Soggetto Silvio Amadio, Antonio Amurri, Mario Guerra, Carlo Romano
Sceneggiatura Silvio Amadio, Antonio Amurri, Giorgio Bianchi, Mario Guerra, Carlo Romano
Produttore Emo Bistolfi, Eduardo Manzanos Brochero
Casa di produzione Cineproduzione Emo Bistolfi
Fotografia Manuel Berenguer, Tino Santoni
Montaggio Pedro del Rey, Adriana Novelli
Musiche Italo Greco, Manuel Parada
Scenografia Lamberto Giovagnoli
Trucco Emilio Trani
Interpreti e personaggi

Gli zitelloni è un film del 1958, diretto dal regista Giorgio Bianchi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marcello è fidanzato con Gina, figlia della pensionante presso la quale vive, ma è indeciso se sposarla oppure no. Il professore tenta continuamente di dissuaderlo, illustrandogli i vari casi di donne che dopo il matrimonio si sono trasformate, insieme alle suocere, in terribili aguzzine. Un sogno particolarmente realistico aiuta però Marcello a chiarirsi le idee, insieme alla scoperta che il professore è perdutamente innamorato di una ragazza che però si rifiuta di sposarlo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema