Gran Premio (programma televisivo 1963)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gran Premio
Paese Italia
Anno 1963-1964
Genere varietà
Lingua originale italiano
Crediti
Conduttore Lina Volonghi, Gilberto Govi e altri
Regia Piero Turchetti, Romolo Siena
Rete televisiva Rai Uno

Gran Premio fu un programma televisivo di varietà trasmesso dal 26 settembre 1963 al 6 gennaio 1964 sul programma nazionale.

La trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

La trasmissione era abbinata alla Lotteria di Capodanno ed era basata sulla tradizionale gara canora di fine anno; a differenza di Canzonissima trasmessa l'anno precedente, in Gran Premio gli artisti (attori di prosa, cantanti di musica leggera, di musica lirica e ballerini) in gara rappresentavano una regione italiana, ed ogni regione aveva una madrina ed un padrino.

Il programma fu condotto da Lina Volonghi con Gilberto Govi ed altri.

Gli autori erano Dino Verde, Gianfranco D'Onofrio, Silvano Nelli, e Aldo Bruno; la scenografia era di Tullio Zitkowsky, la regia di Piero Turchetti e Romolo Siena, mentre la direzione musicale era affidata a Gianni Ferrio e Marcello De Martino.

La gara fu vinta dalla Sicilia (nella cui squadra tra le cantanti vi era Gianfranca Montedoro).

I partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte e Val d'Aosta[modifica | modifica wikitesto]

Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Friuli Venezia Giulia[modifica | modifica wikitesto]

Emilia-Romagna[modifica | modifica wikitesto]

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Umbria e Marche[modifica | modifica wikitesto]

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Abruzzi e Molise[modifica | modifica wikitesto]

Campania[modifica | modifica wikitesto]

Puglie[modifica | modifica wikitesto]

Calabria e Basilicata[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna[modifica | modifica wikitesto]

Le puntate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione