Napoli contro tutti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Napoli contro tutti
Anno 1964
Genere Intrattenimento
Presentatore Nino Taranto, Françoise Prevost, Nadia Gray
Regia Piero Turchetti
Rete Programma nazionale

Napoli contro tutti era un programma televisivo di varietà trasmesso nel 1964 sul programma nazionale, abbinato alla Lotteria di Capodanno e condotto da Nino Taranto, Françoise Prevost e Nadia Gray. Gli autori erano Aldo Bruno e Dino Verde, la regia era di Piero Turchetti mentre l'orchestra era diretta da Gianni Ferrio.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Il programma presentava la tradizionale gara di canzoni di fine anno; a differenza di Canzonissima, dove c'era una gara individuale tra cantanti, questa trasmissione presentava una gara tra la città di Napoli ed altre città, anche estere.

In ogni puntata si confrontavano quattro canzoni napoletane e altrettanti brani musicali delle altre città in gara, che erano sottoposte alla votazione del pubblico. In finale arrivarono sei canzoni, tre in rappresentanza di Napoli e tre in rappresentanza di altre città (Milano, Mosca e Madrid). Alla fine vinse la canzone O sole mio eseguita da Claudio Villa, che sostituì all'ultimo momento il tenore Mario Del Monaco, assente per malattia. Villa superò Gigliola Cinquetti (in gara per Milano con Non ho l'età) e il sovietico Anatolio Solovianenko, che cantò Serate a Mosca[1].

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

  • Primo posto: O sole mio, cantata da Claudio Villa
  • Secondo posto: Non ho l'età, cantata da Gigliola Cinquetti
  • Terzo posto: Serate a Mosca, cantata da Anatolio Solovianenko
  • Quarto posto: Anema e core, cantata da Gigliola Cinquetti
  • Quinto posto: Torna a Surriento, cantata da Claudio Villa
  • Sesto posto: La violetera, cantata da Encarnita Polo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 1965 e 1975-Le finali di Napoli contro tutti e Canzonissima

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Enciclopedia della televisione, Garzanti