Elisabetta Cocciaretto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elisabetta Cocciaretto
Nazionalità Italia Italia
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 57 - 27 (67,86%)
Titoli vinti 0 WTA, 4 ITF
Miglior ranking 167ª (18 novembre 2019)
Ranking attuale 171ª (25 novembre 2019)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 12 - 19 (38,71%)
Titoli vinti 0 WTA, 1 ITF
Miglior ranking 416ª (30 settembre 2019)
Ranking attuale 440ª (25 novembre 2019)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 25 novembre 2019

Elisabetta Cocciaretto (Ancona, 25 gennaio 2001) è una tennista italiana.

È allenata dal coach italiano Fausto Scolari.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

A livello juniores ha raggiunto la semifinale all'Australian Open, dove ha perso dalla taiwanese Liang En-shuo, che avrebbe poi fatto suo il titolo. Il 25 Novembre 2018 raggiunge la sua prima finale ITF nel $15.000 di Nules dove trionfa conquistando il suo primo titolo nel circuìto professionistico.

2019[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 è stata convocata per la prima volta in Fed Cup. L’8 settembre conquista il $25.000 di Trieste sconfiggendo in finale la svizzera Susan Bandecchi, ottenendo il suo secondo titolo ITF, primo da $25.000. Il 15 Settembre, sebbene sconfitta nella finale del $25.000 di Santa Margherita di Pula dalla testa di serie numero 1 Arantxa Rus, raggiunge il nuovo best ranking di numero 337. A novembre, dopo essersi imposta nel Centenario Open 60K di Asunción battendo in finale Sara Errani[1], primo torneo di questo livello conquistato dalla marchigiana, bissa il successo, la settimana seguente, affermandosi sull’argentina Victoria Bosio nell’equivalente torneo Copa LP Chile di Colina[2].

Con queste due ultime prestazioni raggiunge il suo nuovo miglior ranking entrando per la prima volta nella top 200, direttamente alla posizione 167 del ranking WTA.[3][4]

Statistiche ITF[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (4)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $60.000 (2)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 25 novembre 2018 Spagna VI Circuito Internacional Femenino Castellon Spain, Nules Terra rossa Spagna Cristina Bucșa 6-2, 7-6(2)
2. 8 settembre 2019 Italia CMG Tennis Cup, Trieste Terra rossa Svizzera Susan Bandecchi 6-3, 6-1
3. 3 novembre 2019 Paraguay Centenario Open, Asunción Terra rossa Italia Sara Errani 6-1, 4-6, 6-0
4. 10 novembre 2019 Cile Copa LP Chile Hacienda Chicureo, Colina Terra rossa Argentina Victoria Bosio 6-3, 6-4

Sconfitte (2)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $25.000 (2)
Torneo $15.000 (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 14 luglio 2019 Italia Trofeo Mabo, Torino Terra rossa Giappone Yuki Naito 3-6, 4-6
2. 15 settembre 2019 Italia Forte Village International Tournament, Pula Terra rossa Paesi Bassi Arantxa Rus 3-6, 7-6(5), 4-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $60.000 (1)
Torneo $25.000 (0)
Torneo $15.000 (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 16 giugno 2019 Italia Torneo Internazionale Femminile Antico Tiro a Volo, Roma Terra rossa Romania Nicoleta-Cătălina Dascălu Brasile Carolina Meligeni Rodrigues Alves
Romania Elena Bogdan
7-5, 4-6, [10-7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Asuncion, la Cocciaretto batte la Errani in finale, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 4 novembre 2019.
  2. ^ Doppietta Cocciaretto, Sinner a Ortisei, su challengeritalia.gazzetta.it. URL consultato l'11 novembre 2019.
  3. ^ Elisabetta Cocciaretto, la tennista di Porto San Giorgio nella top 200 Wta, su www.ilrestodelcarlino.it. URL consultato l'11 novembre 2019.
  4. ^ elisabetta-cocciaretto-la-scintilla-e-scattata, su www.ubitennis.com. URL consultato il 12 novembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]