Consiglio federale (Federazione Russa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Consiglio Federale
Emblem of the Federation Council of Russia.png
Зал заседаний Совета Федерации, 25.02.2013.jpg
StatoRussia Russia
TipoCamera alta dell'Assemblea Federale
Istituito1993
Presidente del Consiglio FederaleValentina Matvienko
Vicepresidente del Consiglio FederaleNikolay Fyodorov
Ultima elezione12 dicembre 1993
Numero di membri170
Russian Federation Council since 2014.svg
Gruppi politiciIndipendenti
SedePalazzo del Consiglio Federale
Sito web

Il Consiglio della Federazione (in russo: Совет Федерации?, traslitterato: Sovet Federaсii) è la camera alta dell'Assemblea federale della Russia, secondo la Costituzione della Federazione del 1993.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Dal gennaio 2014 ciascuno degli 85 soggetti federali della Russia, costituita da 22 repubbliche, 46 oblast', 9 Kraja, 3 città federali, 4 okrug autonomi e 1 oblast' autonoma, inviano due rappresentanti al suddetto Consiglio, uno per l'organo rappresentativo ed uno per l'organo esecutivo del potere statale.

I seggi del Consiglio della Federazione sono dunque 170.

La decisione di non rimettere la scelta del metodo di designazione dei senatori ai singoli enti federati, ma di imporre una selezione che limitasse ad uno il designato degli esecutivi, deriva da una legge del luglio 2000, imposta dall'allora neo-presidente Vladimir Putin: l'accusa era che i soggetti al vertice degli esecutivi federati - nominare sé stessi ed i loro più stretti accoliti come delegati al Consiglio federale - alimentavano il nepotismo e si valevano dell'immunità parlamentare di spettanza del senatore per scampare alle inchieste sulla malagestione amministrativa in periferia; l'approvazione della legge sfiorò la crisi costituzionale, per l'apposizione del veto legislativo di spettanza dello stesso Consiglio federale, che alla fine dinanzi allo scandalo prodotto dal vistoso conflitto di interessi nella sua decisione di porre il veto - ritirò la sua opposizione al testo approvato dalla Duma di Stato.

Competenze[modifica | modifica wikitesto]

Sono di competenza esclusiva del Consiglio della Federazione:

  • l'approvazione delle variazioni delle frontiere tra i Soggetti della Federazione Russa;
  • l'approvazione del Decreto del Presidente della Federazione Russa sull'introduzione della Legge marziale;
  • l'approvazione del Decreto del Presidente della Federazione Russa sull'introduzione dello stato di emergenza;
  • la decisione della questione sulla possibilità di utilizzare le Forze Armate della Federazione Russa al di fuori dei confini del territorio della Federazione Russa;
  • indire le elezioni del Presidente della Federazione Russa;
  • la destituzione dall'incarico del Presidente della Federazione Russa;
  • la nomina all'incarico dei Giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa, del Tribunale Supremo della Federazione Russa, della Corte Superiore di Arbitrato della Federazione Russa;
  • la nomina all'incarico e la revoca dell'incarico del Procuratore Generale della Federazione Russa;
  • la nomina all'incarico e la revoca dall'incarico del Vicepresidente della Camera Contabile e della metà dei componenti dei suoi revisori.

La Camera Contabile è costituita dal Consiglio della Federazione e dalla Duma di Stato per l'attuazione del controllo sull'esecuzione del bilancio federale. I progetti di legge sull'introduzione o sull'abolizione di tasse, sull'esenzione dal loro pagamento, sull'emissione di prestiti dello Stato, sul cambiamento delle obbligazioni finanziarie dello Stato ed altri progetti di Legge che prevedono spese che sono coperte sul conto del bilancio federale, possono essere presentati solo in presenza di un parere del Governo della Federazione Russa.

Funzione legislativa[modifica | modifica wikitesto]

Il Consiglio federale ha, secondo l'art. 104 della Costituzione Russa, il diritto all'iniziativa legislativa insieme al Presidente della Federazione Russa, alla Duma di Stato, al Governo della Federazione Russa, agli organi legislativi (rappresentativi) dei Soggetti della Federazione Russa. Il diritto di iniziativa legislativa spetta anche alla Corte Costituzionale della Federazione Russa, al Tribunale Supremo della Federazione ed alla Corte Superiore di Arbitrato della Federazione Russa per le materie di loro competenza.

Le Leggi federali approvate dalla Duma di Stato nel corso di cinque giorni vengono trasmesse all'esame del Consiglio della Federazione. Sono sottoposte all'esame obbligatorio presso il Consiglio della Federazione le Leggi federali approvate dalla Duma di Stato sui problemi:

  • di bilancio federale;
  • di tasse ed imposte federali;
  • di regolamentazione finanziaria, valutaria, creditizia, doganale, di emissione monetaria;
  • di ratifica e di denuncia di Trattati internazionali della Federazione Russa;
  • di status e di difesa della frontiera statale della Federazione Russa, di guerra e di pace.

In caso di rigetto di una Legge federale da parte del Consiglio della Federazione, le Camere possono costituire una Commissione di Conciliazione per il superamento dei dissensi sorti, dopo di che la Legge federale viene sottoposta ad un ulteriore esame da parte della Duma di Stato.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN154726309 · LCCN (ENn95033354