Confine tra l'Italia e la Slovenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Confine tra l'Italia e la Slovenia
BorderITSLO.jpg
Passaggio di confine tra Gorizia e Nova Gorica.
Dati generali
StatiItalia Italia
Slovenia Slovenia
Lunghezza232 km
Dati storici
Istituito nel1946
Attuale dal1947

Il confine tra l'Italia e la Slovenia ha una lunghezza di 232 km e si trova a nord-est dell'Italia e ad ovest della Slovenia.

Caratteristiche geografiche[modifica | modifica wikitesto]

Il confine inizia alla triplice frontiera collocata sul Monte Forno[1] dove si incontrano l'Austria, l'Italia e la Slovenia.

Prosegue con direzione generale verso sud presso la località italiana di Grozzana (comune di Trieste), per poi piegare verso ovest fino alla località Lazzaretto (comune di Muggia), dove termina nel Mare Adriatico.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La definizione del confine risale al trattato di Parigi del 1947. Dopo il 1991 la Slovenia, quando divenne indipendente rispetto alla ormai disgregata Jugoslavia, subentrò in questo confine.

Regioni e province interessate[modifica | modifica wikitesto]

In Italia sono interessate al confine con la Slovenia le seguenti regioni e province:

In Slovenia invece sono interessate le seguenti regioni:

Valichi tra Italia e Slovenia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La triplice frontiera ha le seguenti coordinate: 46°31′24.09″N 13°42′51.71″E / 46.523358°N 13.714364°E46.523358; 13.714364.
  2. ^ Valico di San Bartolomeo: 45°35′40.85″N 13°43′27.26″E / 45.59468°N 13.72424°E45.59468; 13.72424

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]