Bandiera della Russia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Флаг России
(Flag Rossii)
Флаг России(Flag Rossii)
Soprannome Триколор (Trikolor)
Proporzioni 2:3
Simbolo FIAV Bandiera civile e di stato, bandiera navale civile e di stato
Colori RGB

     (R:255 G:255 B:255)

     (R:0 G:57 B:166)

     (R:213 G:43 B:30)

Uso Bandiera civile e di Stato
Tipologia nazionale Bandiera normale o bandiera di diritto
Adozione 21 agosto 1991
Nazione Russia Russia
Altre bandiere ufficiali
Stendardo del Presidente bandiera Stendardo del Presidente Bandiera di stato e bandiera navale di stato Bandiera normale o bandiera di diritto 1:1
Insegna Navale bandiera Insegna Navale Bandiera navale militare Bandiera normale o bandiera di diritto 2:3
Bandiera di Bompresso bandiera Bandiera di Bompresso Bandiera navale militare Bandiera normale o bandiera di diritto 2:3

La bandiera russa è un tricolore composto da tre bande orizzontali di uguali dimensioni, i cui colori sono (partendo dall'alto): bianco, blu e rosso.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Quando Pietro il Grande visitò i Paesi Bassi nel 1699 allo scopo di apprendere sulla fabbricazione delle navi, si rese conto che la Russia necessitava di una bandiera per la sua marina. Quindi si ispirò alla bandiera olandese e creò un tricolore simile, invertendone però la disposizione dei colori.[1]

Questa bandiera divenne la bandiera ufficiale russa il 7 maggio 1883. Quando i bolscevichi presero il potere nel 1917 cambiarono la bandiera, che venne però ripristinata il 21 agosto 1991.

La bandiera russa è la fonte dei colori panslavi.

Bandiere del passato[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Robert K. Massie, Pietro il Grande, BUR, 1980, p. 139.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]