Bandiera di Cipro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Σημαία της Κύπρου
(Simaía tis Kýprou)
Σημαία της Κύπρου (Simaía tis Kýprou)
Proporzioni2:3
Simbolo FIAVBandiera nazionale e bandiera navale nazionale
ColoriRGB

     (R:255 G:255 B:255)

     (R:237 G:128 B:0)

     (R:0 G:102 B:81)

UsoBandiera civile e di stato
Tipologianazionale
Adozione16 agosto 1960
NazioneCipro Cipro
Altre bandiere ufficiali
Bompressobandiera Bompresso
Fotografia
Cyprus flag photo.JPG
Bandiera presso l'ambasciata cipriota a Roma

L'attuale bandiera cipriota fu adottata il 16 agosto 1960 quando fu redatta una costituzione per Cipro, che diventò ufficialmente uno Stato indipendente. La bandiera fu progettata dall'insegnante d'arte turco-cipriota Ismet Güney.

La bandiera presenta al centro la sagoma dell'isola di Cipro, con sotto due ramoscelli d'ulivo, simbolo della pace, su uno sfondo totalmente bianco, altro simbolo di pace. I rami di ulivo stanno a significare la pace raggiunta tra i turchi e i greci. La sagoma dell'isola è color rame, per richiamare la presenza nel territorio dei numerosi giacimenti del minerale, del quale è una delle risorse economiche principali.

Fu scelta dal presidente Makarios fra tante proposte che sembravano le più neutrali e portatrici di speranze di pace; l'assenza dei colori delle bandiere greca e turca pesarono probabilmente sulla scelta.

In seguito all'invasione turca di Cipro nel 1974, la comunità turco-cipriota ha adottato prima la bandiera turca e dieci anni dopo una propria bandiera, sulla foggia di quest'ultima.

È usata come bandiera di comodo.

Creazione[modifica | modifica wikitesto]

Prima dell'introduzione della bandiera cipriota, erano utilizzate le bandiere della Grecia, nella parte greca dell'isola, e della Turchia, in quella turca.

In base alla Costituzione cipriota, la nuova bandiera statale non avrebbe dovuto includere né i colori (blu e rosso), né i simboli confessionali (croce e mezzaluna), presenti nelle bandiere greca e turca. Tutti i partecipanti evitarono deliberatamente l'uso di questi quattro elementi, nel tentativo di promuovere l'unità tra le comunità che abitano l'isola. L'attuale bandiera fu frutto di un concorso di progettazione avvenuto nel 1960. Nella versione adottata tra aprile e agosto 1960, la sagoma dell'isola di Cipro non era completamente colorata ma ne erano ritratti solo i bordi.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la costituzione di Cipro, la bandiera del Cipro può essere esposta dalle istituzioni statali, dagli enti pubblici e dai cittadini del paese. Le istituzioni statali, gli enti pubblici e le aziende possono esporre la bandiera di Cipro insieme alla bandiera della Grecia e/o alla bandiera della Turchia. I privati cittadini possono esporre la bandiera di Cipro insieme alla bandiera greca e/o la bandiera turca.

Nonostante la neutralità della sua foggia, la bandiera cipriota è spesso utilizzata solo dai greco-ciprioti, dal momento che i turco-ciprioti l'associano con il dominio greco sulla Repubblica di Cipro. Dal 1984, la Repubblica Turca di Cipro del Nord ha adottato la bandiera di Cipro Nord.

Bandiere storiche[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Vessillologia Portale Vessillologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vessillologia