Bandiera del Turkmenistan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Türkmenistanyň baýdagy
Türkmenistanyň baýdagy
Proporzioni2:3
Simbolo FIAVBandiera nazionale
ColoriRGB

     (R:0 G:132 B:61)

     (R:255 G:255 B:255)

     (R:210 G:38 B:48)

     (R:255 G:199 B:44)

UsoBandiera civile e di stato
Tipologianazionale e civile
Adozione24 gennaio 2001
NazioneTurkmenistan Turkmenistan
Altre bandiere ufficiali
Stendardo presidenzialebandiera Stendardo presidenziale
Bandiera militarebandiera Bandiera militare
Marina militarebandiera Marina militare
Aeronautica militarebandiera Aeronautica militare
Fotografia
Flag of Turkmenistan.jpg

La bandiera del Turkmenistan è stata adottata il 24 gennaio 2001. Viene spesso descritta come la bandiera più dettagliata del mondo.

La bandiera presenta un campo verde con una banda verticale rossa vicino al lato del pennone, che contiene cinque motivi utilizzati nella produzione dei tappeti, impilati sopra due rami d'ulivo incrociati, simili a quelli presenti sulla bandiera delle Nazioni Unite. Una mezzaluna bianca crescente e cinque stelle bianche appaiono nella parte al vento, appena a destra della banda rossa.

Il campo verde e la luna crescente sono simboli dell'Islam, mentre le stelle rappresentano le cinque province (Welaýatlar) dello stato: Ahal, Balkan, Daşoguz, Lebap e Mary.

I cinque motivi disposti lungo l'asta rappresentano l'identità nazionale del Turkmenistan e designano le cinque maggiori tribù o case e sono presenti anche nello stemma nazionale. Le cinque tribù rappresentate sui tappeti sono, dall'alto verso il basso: Teke (Tekke), Yomut (Yomud), Arsary (Ersary), Chowdur (Choudur) e Saryk (Saryq). I Salyr (Salor), tribù che fu decimata in seguito ad una sconfitta militare nell'epoca moderna, non sono presenti, così come molteplici piccole tribù o sottotribù.

Bandiere storiche[modifica | modifica wikitesto]

Flag of the Turkmen SSR (reverse).svg Turkmenistan Turkmenistan Turkmenistan

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Vessillologia Portale Vessillologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vessillologia