Bandiera della Bulgaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Знаме на България
(Zname na Bălgarija)
Знаме на България (Zname na Bălgarija)
Proporzioni3:5
Simbolo FIAVBandiera nazionale e bandiera navale civile
ColoriRGB

     (R:255 G:255 B:255)

     (R:0 G:150 B:110)

     (R:214 G:38 B:18)

UsoBandiera civile e di Stato
Tipologianazionale
Adozione1991
NazioneBulgaria Bulgaria
Altre bandiere ufficiali
Bandiera di statoBandiera di stato
Bandiera navale militareBandiera navale militare Bandiera navale militare Bandiera normale o bandiera di diritto
Bandiera di bompressoBandiera di bompresso Simbolo vessillologico Bandiera normale o bandiera di diritto
Stendardo presidenzialeStendardo presidenziale Simbolo vessillologico Bandiera normale o bandiera di diritto
Bandiera di guerraBandiera di guerra Simbolo vessillologico Bandiera normale o bandiera di diritto
Fotografia
Flag2009BG.JPG

La bandiera bulgara consiste di tre bande orizzontali di uguali dimensioni. I colori sono, dall'alto: bianco, verde e rosso. Fino al 1990 nella banda bianca, sul lato dell'asta, era presente l'emblema nazionale, ora rimosso: consisteva di un leone rampante circondato da una corona di frumento, con sopra una stella rossa a cinque punte e sotto un nastro con le date 681 (fondazione del Primo impero bulgaro) e 1944 (insurrezione di Sofia, la capitale, contro l'occupante tedesco e costituzione della repubblica socialista).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla liberazione ottenuta nel corso della Guerra russo-turca (1877-1878), la bandiera bulgara venne descritta nella costituzione di Tărnovo come:

«La bandiera del popolo bulgaro è tricolore, composta da bianco, verde e rosso, disposti orizzontalmente.»

(Art. 23)

Dal 1948 al 1990 lo stemma della Repubblica Popolare di Bulgaria fu apposto sul lato sinistro della striscia bianca: esso raffigurava un leone rampante tra due fasci di grano e sormontato da una stella rossa a cinque punte, simbolo del socialismo. Dal 1971 furono riportati gli anni 681, anno della costituzione del Primo impero bulgaro da parte di Asparuh, e 1944, quando il fronte patriottico bulgaro prese il potere costituendo la repubblica popolare. Anche l'attuale costituzione bulgara, adottata nel 1991, descrive la bandiera bulgara:

«La bandiera della Repubblica di Bulgaria deve essere tricolore: bianco, verde e rosso, dall'alto, disposti orizzontalmente»

(Art. 166)

Legge sulla bandiera[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la legge sul sigillo e sulla bandiera nazionale della Repubblica di Bulgaria, promulgata il 24 aprile 1998[1]:

«c.1. la bandiera nazionale della Repubblica di Bulgaria è un simbolo nazionale che esprime l'indipendenza e la sovranità dello stato bulgaro.
c.2. La bandiera nazionale della Repubblica di Bulgaria è tricolore: bianco, verde e rosso, dall'alto al basso, disposti orizzontalmente. Nel fissare verticalmente la bandiera nazionale a un supporto, questa, i colori devono essere disposti da sinistra a destra, bianco, verde, rosso, rispetto a chi osserva la bandiera.
c.3. La bandiera nazionale è di forma rettangolare i campi dei singoli colori devono essere di dimensioni uguali e devono essere disposti orizzontalmente nel rettangolo.»

(Art. 15)

Bandiere storiche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Legge per il sigillo dello stato e la bandiera nazionale della repubblica di Bulgaria. Sito dell'Assemblea Nazionale Bulgara(bulgaro, francese, inglese).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]