Banca Popolare di Bari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Banca Popolare di Bari
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaBanca popolare
Fondazione1960 a Bari
Sede principaleBari, Corso Cavour 19
SettoreGruppi bancari
Dipendenti3.300
Note368 sportelli
Sito web

La Banca Popolare di Bari è una società cooperativa per azioni fondata a Bari nel 1960, è il primo gruppo creditizio autonomo del Mezzogiorno. Tra le altre maggiori banche pugliesi ricordiamo Banca Popolare di Puglia e Basilicata e Banca Popolare Pugliese. Radicata in Puglia e nelle regioni limitrofe, è presente da diversi anni anche nel centro e nord Italia.

Presidente del Consiglio di Amministrazione è Marco Jacobini, già nello stesso ruolo dal 1989 al 2001.

La rete del Gruppo conta 368 sportelli, 3300 dipendenti e quasi 70.000 soci. È presente in 13 regioni: col proprio marchio in Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Molise, Lazio, Marche, Umbria, Toscana, Veneto e Lombardia, mentre In Abruzzo ed Emilia-Romagna attraverso il gruppo Tercas (Banca Tercas e Banca Caripe) acquisito nel 2014. Il Gruppo Banca Popolare di Bari è tra le 10 maggiori banche popolari italiane.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Banca Popolare di Bari, è stata fondata nel 1960 ad opera di 76 soci. Nel 1998 in seguito a ulteriori acquisizioni, nasce il Gruppo Creditizio Banca Popolare di Bari. La crescita esponenziale degli sportelli è il frutto di numerose acquisizioni di banche locali e sportelli, tra cui:

  • Banca Agraria Commerciale Cooperativa di Deliceto nel 1989
  • Banca Popolare di Torremaggiore, Cassa Rurale e Artigiana di Castelluccio dei Sauri e Cassa Rurale di Avigliano e Filiano nel 1993
  • Bcc di Lesina e Banca Popolare Meridionale di Grottaminarda, Bcc di Valle del Calore e Bcc di Teora Alto Ofanto nel 1997
  • Bcc di Baianese e Bcc di Avellana nel 2000
  • Banca Popolare della Penisola Sorrentina e Banca Popolare di Calabria nel 2003
  • Parte di Banca Mediterranea (50 sportelli) nel 2004
  • 43 sportelli del Gruppo Intesa Sanpaolo nel 2007
  • 4 sportelli da Banca CR Firenze e i 43 della Cassa di Risparmio di Orvieto nel 2008

Nel 2014 acquista Banca Tercas e la sua controllata Banca Caripe.[1]

A seguito di una segnalazione di un ex-dipendente riguardante operazioni poco chiare, tra cui proprio l'acquisto del banco abruzzese, la Procura di Bari ha avviato tra il 2016 e il 2017 un'indagine a carico dei vertici della Popolare di Bari.

Società Controllate[modifica | modifica wikitesto]

Dati legali[modifica | modifica wikitesto]

Codice ABI 05424 C.C.I.A.A. n. 105047 - 4515 Sede e direzione: Bari, Corso Cavour,19

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Banca Popolare di Bari, da oggi alla guida di Banca Tercas e Caripe, Banca Popolare di Bari, 1 ottobre 2014. URL consultato il 12 ottobre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]