Abdel Fattah Abdelrahman Burhan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Abdel Fattah Abdelrahman Burhan
Abdel Fattah al-Burhan.jpg
Abdel Fattah Abdelrahman Burhan nel 2019

Presidente del Consiglio Sovrano del Sudan
In carica
Inizio mandato 21 agosto 2019
Capo di Stato Consiglio Sovrano del Sudan
Predecessore Carica creata (Se stesso come Presidente del Consiglio militare di transizione del Sudan)

Presidente del Consiglio militare di transizione del Sudan
(de facto Capo di Stato)
Durata mandato 12 aprile 2019 –
20 agosto 2019
Predecessore Ahmed Awad Ibn Auf
Successore Carica abolita (Consiglio Sovrano del Sudan come capo di Stato)

Dati generali
Partito politico Indipendente
Professione Militare
Abdel Fattah Abdelrahman Burhan
NascitaNilo, 1960
Mortevivente
Dati militari
Paese servitoFlag of Sudan.svg Sudan
Forza armataInsignia of the Sudanese Armed Forces.svg Esercito sudanese
GradoTenente generale
Comandante diIspettore generale delle Forze di terra sudanesi
Ispettore generale delle Forze armate sudanesi
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Abdel Fattah Abdelrahman Burhan (Nilo, 1960) è un generale e politico sudanese, Presidente del Consiglio Militare di Transizione, de facto capo di Stato del Sudan, dopo le dimissioni di Ahmed Awad Ibn Auf che attraverso il colpo di Stato dell'11 aprile 2019, aveva deposto il presidente Omar al-Bashir[1][2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Abdel Fattah Burhan ha servito per un periodo nella guardia di confine, e in seguito è stato nominato attaché militare in Cina. In seguito è divenuto comandante della guardia di confine, avanzando ulteriormente diventando comandante delle forze di terra sudanesi. Ha lavorato come addestratore in un'accademia militare nel Sudan dell'Est, Ha anche servito come comandante durante la guerra nel Sudan del Sud che poi ha portato tale zona a divenire uno stato indipendente nel 2011. Il 26 febbraio è stato nominato generale nelle forze di terra sudanesi e in seguito come ispettore generale delle forze di terra.[3]

È stato precedentemente anche ispettore generale delle Forze armate sudanesi.

La carriera di Burhan è considerata molto più pulita rispetto ad altri generali sudanesi, di fatti si è incontrato con i manifestanti nella proteste del 2018-2019 per ascoltare le loro richieste.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sudan coup leader steps down after a day, 13 aprile 2019. URL consultato il 14 aprile 2019.
  2. ^ Sudan's Ibn Auf steps down as head of military council, su www.aljazeera.com. URL consultato il 14 aprile 2019.
  3. ^ (EN) Who is new head of Sudan's transitional council?, 4-13-2019. URL consultato il 15 aprile 2019.
  4. ^ (EN) Sudan coup leader Awad Ibn Auf steps down - BBC News, 4-13-2019. URL consultato il 15 aprile 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6704155919312039730002 · GND (DE1186868007 · WorldCat Identities (EN6704155919312039730002