Samia Suluhu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Samia Suluhu Hassan
Samia Suluhu Hassan.jpg

Presidente della Tanzania
In carica
Inizio mandato 19 marzo 2021
Capo del governo Kassim Majaliwa
Predecessore John Magufuli

Dati generali
Partito politico CCM
Università IDM, Mzumbe (AdvDip}
Manchester (PGDip)
Open University of TanzaniaSNHU (MSc)

Samia Suluhu Hassan (Zanzibar, 27 gennaio 1960) è una politica tanzaniana, del partito della Rivoluzione (Chama Cha Mapinduzi, CCM), diventata presidente della Tanzania[1][2] in seguito alla morte del presidente John Magufuli il 17 marzo 2021.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suluhu è nata nello Zanzibar. Dopo aver completato gli studi secondari nel 1977, è stata assunta presso il Ministero della pianificazione e dello sviluppo come impiegata. Ha seguito una serie di corsi brevi part-time. Nel 1986 si è laureata presso l'Institute of Development Management (Mzumbe University) con un diploma avanzato in amministrazione pubblica.[3]

Dopo la laurea, è stata impiegata in un progetto finanziato dal Programma alimentare mondiale. Tra il 1992 e il 1994 ha frequentato l'Università di Manchester e si è laureata in economia.[4] Nel 2015 ha conseguito il Master in Sviluppo economico comunitario tramite un programma congiunto tra la Open University of Tanzania e la Southern New Hampshire University.[3]

Nel 2000 ha deciso di unirsi alla politica. È stata eletta membro del seggio speciale alla Camera dei rappresentanti di Zanzibar ed è stata nominata ministro dal presidente Amani Karume. Era l'unica donna ministro di alto rango nel governo, non incontrando per questo il favore di alcuni dei suoi colleghi maschi.[5] È stata rieletta nel 2005 ed è stata riconfermata ministro, stavolta incaricata del turismo e commercio.[6] Prima della sua carica di vicepresidente, è stata membro del parlamento per il collegio elettorale Makunduchi dal 2010 al 2015, ed è stata anche ministro di Stato presso l'Ufficio del vicepresidente per gli affari sindacali dal 2010 al 2015.

Nel 2010, ha concorso all'elezione all'Assemblea nazionale, presentandosi nella circoscrizione parlamentare di Makunduchi e vincendo con oltre l'80% dei suffragi[7]. Il presidente Jakaya Kikwete l'ha nominata ministro di Stato per gli affari dell'Unione.[8] Nel 2014 è stata eletta Vice Presidente dell'Assemblea Costituente incaricata di redigere la nuova costituzione del Paese.[9]

Nel luglio 2015, il candidato alla presidenza del partito della rivoluzione John Magufuli l'ha scelta come sua compagna di corsa per le elezioni del 2015[10], rendendola la prima donna componente di un ticket presidenziale nella storia del partito.[11] Successivamente è diventata la prima vicepresidente donna nella storia del paese dopo la vittoria di Magufuli alle elezioni.[12]

Suluhu e Magufuli sono stati rieletti per un secondo mandato nel 2020. Dopo la morte di Magufuli il 17 marzo 2021, Suluhu è diventata la sesta presidente della Tanzania e la prima presidente donna del paese.[13]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1978 sposò Hafidh Ameir, funzionario agricolo. Quando, nel 2015, lei divenne vicepresidente del paese, lui era già in pensione. Hanno quattro figli.[14] La sua secondogenita, Wanu Hafidh Ameir (nata nel 1982), è membro del seggio speciale della Camera dei rappresentanti di Zanzibar.[15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Constitution of Tanzania, su constituteproject.org.
    «"Where the office of President becomes vacant by reason of the death of the President, his resignation, loss of the electoral qualifications or inability to perform his functions due to physical infirmity, or failure to discharge the duties and functions of the office of President, then the Vice-President shall be sworn in and become the President for the unexpired period of the term of five years"».
  2. ^ (EN) Members, su parliament.go.tz. URL consultato il 19 febbraio 2013.
  3. ^ a b parliament.go.tz, http://www.parliament.go.tz/index.php/members/mpcvs/1668/2010-2015. URL consultato il 19 February 2013."Member of Parliament CV". Parliament of Tanzania. Archived from the original on 13 July 2015. Retrieved 19 February 2013.
  4. ^ Alvar Mwakyusa, Samia Suluhu Hassan: A tough journey from activism to politics, in Daily News, 18 September 2014. URL consultato il 12 August 2015 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2015).
  5. ^ Alvar Mwakyusa, Samia Suluhu Hassan: A tough journey from activism to politics, in Daily News, 18 September 2014. URL consultato il 12 August 2015 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2015).Mwakyusa, Alvar (18 September 2014). "Samia Suluhu Hassan: A tough journey from activism to politics". Daily News. Archived from the original on 12 August 2015. Retrieved 12 August 2015.
  6. ^ Alvar Mwakyusa, Tanzania: Samia Suluhu Hassan – a Tough Journey From Activism to Politics, in AllAfrica, 18 September 2014. URL consultato il 16 November 2016 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2019).
  7. ^ Alvar Mwakyusa, Tanzania: Samia Suluhu Hassan – a Tough Journey From Activism to Politics, in AllAfrica, 18 September 2014. URL consultato il 16 November 2016 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2019).Mwakyusa, Alvar (18 September 2014). "Tanzania: Samia Suluhu Hassan – a Tough Journey From Activism to Politics". AllAfrica. Archived from the original on 5 August 2019. Retrieved 16 November 2016.
  8. ^ Tanzania: History Made as Samia Picked Running Mate, in AllAfrica, 13 July 2015. URL consultato il 16 November 2016 (archiviato dall'url originale il 16 November 2016).
  9. ^ Alvar Mwakyusa, Tanzania: Union 'Stalwart' Samia Is CA Vice-Chairperson, in AllAfrica, 14 March 2014. URL consultato il 16 November 2016 (archiviato dall'url originale il 14 March 2014).
  10. ^ (SW) CCM, Twitter, https://twitter.com/anyuser/status/620203847663783936. URL consultato il 12 July 2015.
  11. ^ qz.com, http://qz.com/451460/tanzanias-ruling-party-nominates-a-former-chemistry-teacher-as-its-candidate-for-president/. URL consultato il 12 agosto 2015.
  12. ^ K. Daniel Kalinaki, CCM's John Magufuli declared Tanzania fifth president, in The East African, 30 October 2015. URL consultato il 31 October 2015 (archiviato dall'url originale il 31 October 2015).
  13. ^ (EN) John Magufuli: Tanzania's president dies aged 61 after health rumours, in BBC News, 17 marzo 2021.
  14. ^ (EN) Alvar Mwakyusa, Samia Suluhu Hassan: A tough journey from activism to politics, in Daily News, 18 settembre 2014. URL consultato il 12 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2015).<cita class="citation news cs1" data-ve-ignore="true" id="CITEREFMwakyusa2014">Mwakyusa, Alvar (18 September 2014). "Samia Suluhu Hassan: A tough journey from activism to politics". Daily News.Archived from the original on 12 August 2015. Retrieved 12 August 2015.</cita>
  15. ^ zanzibarassembly.go.tz, http://www.zanzibarassembly.go.tz/wanu_hafidh.php. URL consultato il 12 agosto 2015.[collegamento interrotto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]