Trevor Ariza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trevor Ariza
Trevor Ariza Wizards.jpg
Ariza con la maglia dei Washington Wizards
Dati biografici
Nome Trevor Anthony Ariza
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Rep. Dominicana Rep. Dominicana
Altezza 203 cm
Peso 95 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala piccola
Squadra Houston Rockets Houston Rockets
Carriera
Giovanili

2003-2004
Westchester High School
UCLA Bruins UCLA Bruins
Squadre di club
2004-2006 New York Knicks New York Knicks 116
2006-2007 Orlando Magic Orlando Magic 89
2007-2009 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 106
2009-2010 Houston Rockets Houston Rockets 72
2010-2012 N. Orleans Hornets N. Orleans Hornets 116
2012-2014 Wash. Wizards Wash. Wizards 133
2014- Houston Rockets Houston Rockets
Nazionale
2005 Rep. Dominicana Rep. Dominicana
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 luglio 2014

Trevor Anthony Ariza (Miami, 30 giugno 1985) è un cestista statunitense naturalizzato dominicano, che gioca nella NBA per gli Houston Rockets con il ruolo di ala piccola. Ottimo specialista difensivo, dalla stagione 2008-09 si è rivelato anche un buon finalizzatore.

È stato il più giovane rookie nella storia dei New York Knicks, squadra con cui ha esordito nella NBA.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

High school e college[modifica | modifica sorgente]

Ha frequentato la Westchester High School di Los Angeles, con la quale ha vinto il campionato statale californiano. Nel 2003 decide di iscriversi all'UCLA, ma dopo appena un anno si dichiara eleggibile per il draft 2004.

NBA[modifica | modifica sorgente]

Viene selezionato con la 43a scelta assoluta dai New York Knicks. Fa il suo debutto in NBA all'età di 19 anni, 4 mesi e 4 giorni, diventando la più giovane matricola di sempre dei Knicks. Utilizzato inizialmente come riserva, riesce a impressionare l'allenatore Larry Brown, che lo schiera 12 volte da titolare. È inoltre diventato la seconda matricola dei Knicks più giovane di sempre a disputare 80 partite. Nella sua seconda stagione da professionista ha disputato 36 partite, di cui 10 da titolare.

Il 21 febbraio 2006 viene stato ceduto agli Orlando Magic insieme a Penny Hardaway in cambio di Steve Francis. Dopo lo scambio ha disputato 21 partite, con una media di 4,7 punti a partita. Nella stagione successiva ha disputato 57 partite, di cui 7 da titolare, con una media di 8,9 punti e 4,4 rimbalzi.

Nell'ottobre 2007 viene ceduto ai Los Angeles Lakers in cambio di Maurice Evans e Brian Cook. Nel gennaio 2008 si frattura il piede, saltando il resto della stagione regolare e ritornando per le finali di Western Conference contro i San Antonio Spurs. Nella stagione successiva disputa 80 partite, di cui 20 da titolare. Il 9 marzo 2009, durante la partita contro i Portland Trail Blazers, viene espulso per un fallo ai danni di Rudy Fernández. Il 15 marzo 2009, contro i Dallas Mavericks, realizza un career-high di 26 punti, oltre a 3 palle rubate, 3 rimbalzi e 2 assist. In gara-1 del primo turno di playoff contro gli Utah Jazz realizza un career-high ai playoff di 21 punti. È stato fondamentale nelle finali di Western Conference, contro i Denver Nuggets; in particolare in gara-1 ha intercettato un passaggio per Chauncey Billups, permettendo alla sua squadra di vincere, mentre in gara-3, con 37,1 secondi rimasti e i Lakers in vantaggio di 2 punti, ha intercettato un passaggio di Kenyon Martin per Carmelo Anthony. I Lakers sono quindi riusciti a qualificarsi per le finali NBA contro gli Orlando Magic. In gara-4 Ariza, che aveva tirato con 0/6 nel primo tempo, ha realizzato 13 punti nel terzo quarto, aiutando la squadra a vincere al tempo supplementare. I Lakers hanno così vinto il loro 15º titolo. Ai playoff Ariza ha avuto una media di 11,3 punti e 4,2 rimbalzi, tirando da tre con il 50%.

Il 3 luglio 2009, rimasto free agent, firma un contratto quinquennale a 33,5 milioni di dollari con gli Houston Rockets, che lo hanno ingaggiato per sostituire Ron Artest, passato proprio ai Lakers. Il 31 ottobre 2009 realizza un career-high di 33 punti contro i Portland Trail Blazers. Il 14 aprile realizza la sua prima tripla doppia in carriera, con 26 punti, 10 rimbalzi e 10 assist.

L'11 agosto 2010 viene ceduto ai New Orleans Hornets in una trade a quattro squadre[1]. Durante i playoff 2011 ha avuto una media di 15,5 punti, 6,5 rimbalzi e 3,3 assist in 40,2 minuti, tutti career-high.

Il 20 giugno 2012 viene ceduto ai Washington Wizards insieme a Emeka Okafor in cambio di Rashard Lewis e della 46ª scelta del draft 2012. Il 12 febbraio 2014, in una sconfitta esterna dei Wizards contro i Rockets, realizza 32 punti, 11 rimbalzi, 3 assist e 3 palle rubate, diventando il secondo giocatore dopo Donyell Marshall ad aver messo a referto almeno 10 tiri da tre e 10 rimbalzi in una singola partita NBA[2]. Il 1º marzo 2014 realizza un career-high di 40 punti (tra cui 8 triple) nella vittoria per 122-103 contro i Philadelphia 76ers. Il 27 aprile 2014 realizza un career-high ai playoff di 30 punti contro i Chicago Bulls.

Il 12 luglio 2014 firma un contratto quadriennale a 32 milioni di dollari con i Rockets, facendo così ritorno a Houston.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

Legenda: PG=Partite giocate PT=Partite da titolare MPG=Minuti per gara PPG=Punti per gara SPG=Palle rubate per gara RPG=Rimbalzi per gara APG=Assist per gara BPG=Stoppate per gara.

Stagione Squadra PG PT MPG PPG SPG RPG APG BPG
2004-05 New York Knicks New York Knicks 80 12 17,3 5,9 0,9 3,0 1,1 0,2
2005-06 New York Knicks New York Knicks 36 10 19,7 4,6 1,2 3,8 1,3 0,2
2005-06 Orlando Magic Orlando Magic 21 0 13,8 4,7 0,7 3,9 0,7 0,1
2006-07 Orlando Magic Orlando Magic 57 7 22,4 8,9 1,0 4,4 1,1 0,3
2007-08 Orlando Magic Orlando Magic 11 0 10,5 3,3 0,4 2,2 0,7 0,3
2007-08 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 24 3 18,0 6,5 1,1 3,5 1,5 0,3
2008-09 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 82 20 24,4 8,9 1,7 4,3 1,8 0,3

Play-off[modifica | modifica sorgente]

Legenda: PG=Partite giocate PT=Partite da titolare MPG=Minuti per gara PPG=Punti per gara SPG=Palle rubate per gara RPG=Rimbalzi per gara APG=Assist per gara BPG=Stoppate per gara.

Stagione Squadra PG PT MPG PPG SPG RPG APG BPG
2006-07 Orlando Magic Orlando Magic 4 0 11,8 2,8 0,2 2,3 1,3 0
2007-08 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 8 0 5,6 2,1 0,1 1,4 0,1 0,1
2008-09 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 5 5 29,14 10,8 1,1 5,2 3,7 0,4

Record personali[modifica | modifica sorgente]

Punti 3 punti segnati rimbalzi offensivi rimbalzi difensivi rimbalzi totali assist palle recuperate stoppate minuti giocati
30 6 8 9 12 6 5 2 42:53

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Los Angeles Lakers: 2009

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Il padre Kenny McClary, era un giocatore dei Florida Gators alla fine degli anni ottanta. Il fratello più giovane è morto nel giugno 2004 cadendo dal trentesimo piano di un hotel in Venezuela.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) HORNETS ACQUIRE TREVOR ARIZA in NBA.com, 11 agosto 2010. URL consultato il 18 aprile 2011.
  2. ^ Da basketball-reference.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]