Chris Duhon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Duhon
Chris Duhon 2012-11-18.jpg
Duhon con la maglia dei Los Angeles Lakers
Dati biografici
Nome Chris Nicholas Duhon
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 84 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Playmaker
Squadra No flag.svg Free agent
Carriera
Giovanili

2000-2004
Salmen High School
Duke Blue Devils Duke Blue Devils
Squadre di club
2004-2008 Chicago Bulls Chicago Bulls 300
2008-2010 New York Knicks New York Knicks 146
2010-2012 Orlando Magic Orlando Magic 114
2012-2013 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 46
Nazionale
2001 Stati Uniti Stati Uniti U-21
Palmarès
 Mondiali Under-21
Oro Giappone 2001
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 febbraio 2013

Chris Nicholas Duhon (Mamou, 31 agosto 1982) è un cestista statunitense.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Viene selezionato con la 38ª scelta al draft 2004 dai Chicago Bulls. Nella sua stagione da matricola gioca con i Bulls, gioca tutte le 82 partite con una media di 5,9 punti e 4,9 assist. Gioca la sua miglior partita contro gli Atlanta Hawks, guidandoli a una grande rimonta nella seconda metà segnando 8 triple su 9, 24 punti complessivi; questo è stato un record per i Bulls finché Ben Gordon, scelto anch'egli dai Bulls al draft 2004, ha messo a segno 9 triple la stagione seguente. Dopo aver superato un'offerta dei Toronto Raptors, viene rifirmato dai Bulls per la stagione 2005-2006, nella quale ha una media di 8,7 punti e 5,0 assist a partita. Nel 2005, dopo l'uragano Katrina, la Duhon's Stand Tall Foundation raccolse oltre 450.000 $ per i residenti della sua città natale, Slidell. Ha un ruolo fondamentale nella vittoria dei Bulls della loro prima serie di play-off dall'era Michael Jordan, distruggendo i Miami Heat 4-0. Duhon ha avuto un ruolo chiave giocando come sesto uomo, giocando più minuti a causa dei problemi di falli che ha avuto Kirk Hinrich per tutta la serie. Dopo che i Bulls sono andati sotto per 0-3, svantaggio che nessuna squadra in NBA è mai riuscita a recuperare, Duhon ha giocato solidamente dalla panchina: in gara-4 ha segnato una tripla che ha portato i Bulls a 23 punti di vantaggio, ha invece segnato 8 punti (dei quali due triple e un tiro dall'area) in un relativamente facile vittoria in gara-5. La cessione di Ben Wallace e Joe Smith ai Cleveland Cavaliers in cambio di Larry Hughes e Drew Gooden ha causato dei problemi alla difesa dei Bulls. È poi riuscito a rientrare nella rotazione, dimostrando ancora una volta di essere un solido giocatore. Il 7 febbraio 2008, contro i Golden State Warriors, mette a segno un career-high di 34 punti (4 triple), con 9 assist, 3 palle rubate e 2 rimbalzi. Il suo contratto scade il 30 giugno 2008.

Il 4 luglio 2008 firma un contratto biennale a 14 milioni di $ con i New York Knicks. Nonostante l'altra squadra sua pretendente, gli Orlando Magic, fossero una squadra più competitiva, Duhon sarebbe stato una riserva di Jameer Nelson, ma con i Knicks ha l'opportunità di giocare nel quintetto di partenza visto che il playmaker titolare, Stephon Marbury, era stato messo fuori rosa. Il 29 novembre 2008, contro i Golden State Warriors, Duhon segna un record in una singola partita per i Knicks, mettendo a segno 22 assist.

L'8 luglio 2010 firma un contratto di quattro anni a 14 milioni di $ con gli Orlando Magic.

Il 10 agosto 2012 viene ceduto ai Los Angeles Lakers nell'ambito dell'affare a quattro squadre che porta il compagno di squadra Dwight Howard ai Lakers. Il 29 giugno 2013 viene tagliato dai Lakers.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • McDonald's All American (2000)
  • Campione NCAA (2001)
  • NCAA AP All-America Third Team (2004)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]