Nicolás Bertolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicolás Bertolo
Dati biografici
Nome Nicolás Santiago Bertolo
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 179 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Banfield Banfield
Carriera
Giovanili
Boca Juniors Boca Juniors
Squadre di club1
2006-2007 Boca Juniors Boca Juniors 10 (1)
2008 Nacional Nacional 15 (3)
2008-2009 Banfield Banfield 35 (8)
2009-2010 Palermo Palermo 21 (0)
2010-2011 Real Saragozza Real Saragozza 36 (5)
2011-2013 Palermo Palermo 35 (3)
2013 Cruz Azul Cruz Azul 13 (2)
2013- Banfield Banfield 2 (1)
Nazionale
2011 Argentina Argentina 2 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 agosto 2013

Nicolás Santiago Bertolo (Córdoba, 2 gennaio 1986) è un calciatore argentino, centrocampista del Banfield in prestito dal Cruz Azul.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ha origini italiane poiché sua nonna, emigrata in Sud America, è originaria del Piemonte.[1] Possiede il passaporto italiano.

È soprannominato El Cordobés.[2]

È sposato con una donna di nome Aldana, dalla quale ha avuto due figlie: la prima, Mia, è nata l'11 agosto 2009,[3][4] mentre la seconda, Isabella, è nata il 5 giugno 2012.[5]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Centrocampista offensivo[6] mancino, muscolare ma veloce[7] con un'importante tecnica individuale e buone doti di interdizione, nasce come trequartista, salvo poi affermarsi come esterno in un ideale centrocampo a rombo;[8] può giocare anche da regista.[9] È un giocatore di forte temperamento[10] che sa inserirsi in area con ottimi risultati.[11] Nel suo repertorio c'è la rovesciata.[12]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

A quattro anni sua madre gli fece fare un provino per la squadra che il piccolo tifava, l'Instituto Atletico Central Cordoba.[1] Dopodiché, cresciuto nelle giovanili del Boca Juniors nel quale è arrivato all'età di tredici anni,[13] debutta in prima squadra nella partita persa per 2-1 contro gli uruguaiani del Nacional e valida per la Copa Sudamericana, da titolare e per tutti e 90 i minuti; si è trattato anche del suo esordio in competizioni internazionali. Chiude la stagione con 4 partite nel torneo di Apertura, 2 nel Clausura, 2 nella già citata Copa Sudamericana e 3 nella vittoriosa Copa Libertadores; le reti sono 2: la prima nella gara di ritorno contro il Nacional (vittoria per 2-1), e l'ultima nella vittoria per 3-1 contro il Newell's Old Boys in campionato.

Nella stagione 2007-2008 gioca 4 partite nel torneo di Apertura e a fine 2007 partecipa con i bosteros alla Coppa del mondo per club FIFA persa in finale contro gli italiani del Milan.

In precedenza sostenne un provino con il Piacenza, della durata di una settimana, tuttavia non venne ingaggiato dagli emiliani.[14][15]

Nel febbraio 2008 viene ceduto in prestito agli uruguaiani del Nacional, squadra contro cui debuttò fra i professionisti, con cui mette a segno 3 reti in 15 partite e vincendo il premio come miglior giocatore del torneo uruguaiano.[16] Ha successivamente dichiarato che quelli sono stati i mesi più belli della sua carriera.[17]

Nelle sessione di mercato dell'estate 2008 è tornato al Boca Juniors, che l'ha ceduto poi in compartecipazione al Banfield. Tra le file biancoverdi viene eletto miglior centrocampista del Torneo d'Apertura 2008.[18]

Palermo[modifica | modifica sorgente]

Il 20 luglio 2009, data di deposito del contratto in Lega Calcio, passa al Palermo a titolo definitivo;[19] il costo del cartellino è stato di 3,7 milioni di euro.

Esordisce con la maglia rosanero il 15 agosto nel Terzo turno di Coppa Italia contro la SPAL (4-2), subentrando ad Antonio Nocerino, mentre il suo esordio nel campionato italiano avviene 8 giorni dopo nella vittoriosa partita contro il Napoli (2-1) alla prima giornata subentrando a Fábio Simplício al 60'.

Sotto la guida di Walter Zenga viene tenuto in considerazione giocando titolare alla 2ª e alla 4ª giornata di campionato, ma in seguito il suo minutaggio risulta essere scarso, anche dopo l'avvicendamento tra Zenga e Delio Rossi sulla panchina del Palermo. La svolta della sua stagione avviene alla 27ª giornata, quando fornisce l'assist a Fabrizio Miccoli per il gol vittoria contro il Livorno (1-0); subentra a partita in corso anche nelle due successive giornate rispettivamente contro Udinese (sconfitta per 3-2) ed Inter (pareggio per 1-1), garantendo affidabilità in entrambe le occasioni. Sfruttando a suo favore l'emergenza a centrocampo della squadra, il 24 marzo 2010 torna titolare dopo oltre sei mesi nella trasferta a Marassi contro il Genoa (2-2 il risultato finale), disputando una buona partita.[20]

Gioca poi tutte le altre partite del campionato (alcune da titolare, altre da subentrato, per un totale di sedici ingressi a partita iniziata) totalizzando dunque 21 presenze in campionato al primo anno in Italia (senza segnare alcuna rete) che si aggiungono alle 2 partite di Coppa Italia per un totale di 23 apparizioni stagionali.

Real Saragozza[modifica | modifica sorgente]

Dopo un solo anno al Palermo, il 6 agosto 2010 viene ufficializzato il suo passaggio agli spagnoli del Real Saragozza in prestito con diritto di riscatto, fissato a sei milioni di euro; il contratto sottoscritto ha la durata di quattro anni.[21][22][23]

Con la nuova maglia ha esordito il 29 agosto 2010 nella prima giornata della Primera División spagnola pareggiata per 0-0 in trasferta contro il Deportivo La Coruña,[24] ben figurando.[25] Segna la prima rete in stagione il 7 novembre 2010 in Real Saragozza-Maiorca (3-2) valida per la decima giornata di campionato.[26] Conclude la stagione con 36 presenze in campionato ed una in Coppa del Re, risultando così uno dei giocatori più utilizzati da José Aurelio Gay e Javier Aguirre.

Finito il prestito, il club aragonese non esercita il diritto di riscatto e il giocatore torna al Palermo.[27]

Ritorno al Palermo[modifica | modifica sorgente]

Torna a giocare con il Palermo il 4 agosto, in occasione della sfida di ritorno del terzo turno preliminare di Europa League contro gli svizzeri del Thun (1-1), entrando in campo al 78' al posto di Giulio Migliaccio;[28] per lui si è trattato dell'esordio nelle coppe europee.

Il 21 settembre, nella quarta giornata di campionato vinta in casa per 3-2 sul Cagliari, realizza la rete del momentaneo 2-0 che vale il suo primo gol sia nel campionato italiano che con la maglia del Palermo.[29] Chiude la stagione con 30 presenze (28 in campionato e una ciascuno in Coppa Italia ed Europa League) e 4 reti.

Nella stagione 2012-2013 disputa 7 partite in campionato e una in Coppa Italia prima di lasciare la squadra nella fine stra invernale del calciomercato.

Cruz Azul e prestito al Banfield[modifica | modifica sorgente]

Il 28 dicembre 2012, dopo aver sostenuto le visite mediche con la squadra messicana del Cruz Azul,[30][31] lascia il Palermo per accasarsi dai centroamericani, ceduto a titolo definitivo.[32] Dopo dieci giorni d'attesa per l'arrivo del transfer internazionale,[33][34] debutta il 21 gennaio 2013 nella partita pareggiata in trasferta per 1-1 contro il Chivas de Guadalajara, entrando al 40' al posto di Javier Orozco.[35]

L'8 agosto 2013 passa in prestito annuale, con clausola di interruzione dopo sei mesi, al Banfield, tornando a vestire la maglia di questa squadra dopo quattro anni.[36]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Il 18 maggio 2011 è stato convocato per la prima volta con la Nazionale argentina dal commissario tecnico Sergio Batista per le amichevoli di Abuja contro la Nigeria e di Varsavia contro la Polonia rispettivamente l'1 ed il 5 giugno.[37] Esordisce in Nazionale nella prima di queste due partite, subentrando al 61' a Fernando Belluschi nella sconfitta per 4-1 contro gli africani;[38] nell'altra partita (persa per 2-1) parte invece da titolare, lasciando il campo all'inizio del secondo tempo per far posto a Jonathan Bottinelli.[39]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 9 agosto 2013.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Argentina Boca Juniors PD 6 1 - - - CS+CL 2+3 1+0 - - - 11 2
2007-feb. 2008 PD 4 0 - - - - - - Cmc 0 0 4 0
Totale Boca Juniors 10 1 5 1 - - - - - - 15 2
feb.-giu. 2008 Uruguay Nacional PD 15 3 - - - - - - - - - 15 3
2008-2009 Argentina Banfield PD 35 8 - - - - - - - - - 35 8
2009-2010 Italia Palermo A 21 0 CI 2 0 - - - - - - 23 0
2010-2011 Spagna Real Saragozza PD 36 5 CR 1 0 - - - - - - 37 5
2011-2012 Italia Palermo A 28 3 CI 1 1 UEL 1[40] 0 - - - 30 4
2012-gen. 2013 A 7 0 CI 1 0 - - - - - - 8 0
Totale Palermo 56 3 4 1 1 0 - - - 61 4
gen.-giu. 2013 Messico Cruz Azul PD 13 2 CM - - - - 0 - - - 13 2
2013-2014 Argentina Banfield PD 0 0 - - - - - - - - - 0 0
Totale carriera 165 22 5 1 6 1 - - - 176 24

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Boca Juniors: Apertura 2005
Boca Juniors: Clausura 2006

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Boca Juniors: 2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Angela Attardo, La Repubblica, 14 aprile 2010.
  2. ^ Palermomania: Bertolo, vai a giocare! Calciomercato.com
  3. ^ Palermo: fiocco rosa per Nicolas Bertolo Mediagol.it
  4. ^ Palermo, Bertòlo vola in Argentina: diventa papà Tuttopalermo.net
  5. ^ È nata Isabella Bertolo Palermocalcio.it
  6. ^ BERTOLO: Sono centrocampista offensivo Stadionews.it
  7. ^ Palermomania. Alla scoperta degli argentini Calciomercato.com
  8. ^ Bertolo: "Queste, le mie caratteristiche" Mediagol.it
  9. ^ Ecco Bertolo, il nuovo asso del Palermo Corrieredellosport.it
  10. ^ La scheda: Nicolas Santiago Bertolo Mediagol.it
  11. ^ Palermo, ecco chi è Bertolo Tuttopalermo.net
  12. ^ Il re delle rovesciate vuole conquistare Palermo Rosanerogirls.it
  13. ^ Palermo: Bertolo si presenta "Sono un giocatore dinamico, fanatico del pallone" Calciomercato.com
  14. ^ Gazzetta: il ritratto di Bertòlo Mediagol.it
  15. ^ Gazzetta: I ritratti di Bertolo e Pastore Stadionews.it
  16. ^ Nicolas Bertolo, il "volante" del Banfield al Palermo! Calcioargentino.com
  17. ^ Bertolo: "Mi vuole il Nacional, ma non è il momento di tornare" Palermo24.net
  18. ^ Nicolas Bertolo: la scheda tecnica del giocatore Mediagol.it
  19. ^ UFFICIALE: Bertolo è del Palermo Tuttopalermo.net
  20. ^ Palermo, Bertolo da meteora a protagonista Tuttopalermo.net
  21. ^ (ES) Presentación de Bertolo, quinto fichaje Realzaragoza.com
  22. ^ Bertolo al Real Saragoza Ilpalermocalcio.it
  23. ^ ESCLUSIVA TMW - Bertòlo-Real Saragozza: i dettagli dell'operazione Tuttomercatoweb.com
  24. ^ Deportivo La Coruña-Real Saragozza 0-0 Transfermarkt.it
  25. ^ Liga: Bertolo brilla al debutto col Saragozza Mediagol.it
  26. ^ Real Saragozza-Maiorca 3-2 Transfermarkt.it
  27. ^ (ES) Agradecimiento a los exjugadores de la temporada 2010/11 in Realzaragoza.com, 15 luglio 2011. URL consultato il 15 luglio 2011.
  28. ^ Thun-Palermo 1-1 it.uefa.com
  29. ^ Palermo-Cagliari 3-2 Palermocalcio.it
  30. ^ CRUZ AZUL VIAJA A MONTERREY Cruzazulfc.com
  31. ^ ÚLTIMO AMISTOSO EN MONTERREY Cruzazulfc.com
  32. ^ Bertolo ceduto al Cruz Azul Palermocalcio.it
  33. ^ Foto: problemi per Bertolo, non può giocare Mediagol.it
  34. ^ Cruz Azul: c'è il transfer, Bertolo ora arruolabile Mediagol.it
  35. ^ Chivas de Guadalajara-Cruz Azul 1-1 Soccerway.com
  36. ^ (ES) Bertolo se suma al plantel de Banfield Clubabanfield.org
  37. ^ (ES) Nico Bertolo convocado por Argentina Realzaragoza.com
  38. ^ Nigeria-Argentina 4-1 Soccerway.com
  39. ^ Polonia-Argentina 2-1 Soccerway.com
  40. ^ Terzo turno preliminare.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]