Neil deGrasse Tyson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Neil deGrasse Tyson

Neil deGrasse Tyson (New York, 5 ottobre 1958) è un astrofisico e divulgatore scientifico statunitense, attualmente direttore dell'Hayden Planetarium del Rose Center for Earth and Space di New York.

È inoltre un ricercatore associato al dipartimento di astrofisica dell'American Museum of Natural History. Nel 2014 ha condotto Cosmos: Odissea nello spazio, il nuovo sequel di Cosmos, famoso programma americano degli anni ottanta sull'astronomia e divulgazione scientifica condotto dall'astrofisico e scrittore Carl Sagan.[1]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Premi[modifica | modifica sorgente]

  • 2001 Medal of Excellence, Columbia University, New York City
  • 2004 NASA Medaglia per il servizio pubblico
  • 2007 Premio Klopsteg Memorial
  • 2009 Douglas S. Morrow Public Outreach Award - dalla Space Foundation, per i significativi contributi alla diffusione pubblica dei programmi spaziali
  • 2009 Premio Isaac Asimov - dall'associazione americana umanistica[2]

Lauree Honoris Causa[modifica | modifica sorgente]

  • 1997 York College, City University di New York
  • 2000 Ramapo College, Mahwah, New Jersey
  • 2000 Dominican College, Orangeburg, New York
  • 2001 Università di Richmond, Richmond, Virginia
  • 2002 Bloomfield College, Bloomfield, New Jersey
  • 2003 Northeastern University, Boston, Massachusetts
  • 2004 College di Staten Island, City University of New York
  • 2006 Pace University, New York City
  • 2007 Williams College, Williamstown, Massachusetts
  • 2008 Università della Pennsylvania, Filadelfia, Pennsylvania
  • 2010 Università dell'Alabama di Huntsville, Huntsville, Alabama
  • 2010 Istituto Politecnico Rensselaer, Troy, New York
  • 2010 Eastern Connecticut State University, Willimantic, Connecticut
  • 2011 Gettysburg College, Gettysburg, Pennsylvania

Altri riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • 2000 Astronomo più sexy vivente, People Magazine[3]
  • 2001 Asteroide chiamato in suo onore: 13123 Tyson, rinominato dall'Asteroide 1994KA dall'Unione Astronomica Internazionale.
  • 2001 The Tech 100, votato dagli editori del Crain's Magazine, elenco delle 100 persone legate alla tecnologia più influenti di New York.
  • 2004 Eletto tra i 50 più importanti Afro Americani nella scienza e nella ricerca.[4]
  • 2007 Harvard 100: più influenti Harvard Alumni, Cambridge, Massachusetts
  • 2007 The Time 100, votato dagli editori del Time Magazine come una delle 100 persone più influenti al mondo.[5]
  • 2008 Discover Magazine - nominato come uno dei '50 cervelli migliori nella scienza'.[6]

Apparizioni televisive[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Matt Blum, Cosmos Will Get a Sequel Hosted by Neil deGrasse Tyson in Wired, 5 agosto 2011. URL consultato il 24 ottobre 2011.
  2. ^ Elenco premi vinti da Tyson.
  3. ^ Neil De Grasse Tyson: Sexiest Astrophysicist in People Magazine, 13 novembre 2000. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  4. ^ "50 Of the Most Inspiring African Americans", Patricia Hinds, 2002, Essence Books (New York), p. 145.
  5. ^ Michael D. Lemonick, Neil deGrasse Tyson in Time – The Time 100, 3 maggio 2007. URL consultato il 7 giugno 2009.
  6. ^ Corey Powell, The 50 Most Important, Influential, and Promising People in Science, Discover Magazine, 19 novembre 2008. URL consultato il 25 ottobre 2009.
  7. ^ Big Bang Theory: episodio 4x7, L'insufficienza delle scuse (The Apology Insufficiency).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 79110445 LCCN: n/88/297103