Sarah Silverman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sarah Silverman al Tribeca Film Festival 2012

Sarah Kate Silverman (Bedford, 1º dicembre 1970) è un'attrice, comica e musicista statunitense, nota per il suo umorismo politicamente scorretto che tocca argomenti tabù quali razzismo, sesso, religione e satira sulle celebrità.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce a Bedford, nel New Hampshire, il 1º dicembre 1970 da una famiglia ebraica discendente da immigrati da Russia e Polonia. Suo padre è l'impresario Donald Silverman e sua madre l'attrice teatrale Beth Ann Silverman. Iniziò a recitare a 12 anni, quando entrò a far parte della compagnia teatrale della madre, e a 17 anni già si esibiva da sola come comica in svariati ristoranti.

Il suo primo impiego importante arrivò nel 1993, quando venne scelta come comica per il Saturday Night Live, ma dopo una stagione venne licenziata poiché, a detta del programma, il suo umorismo era «un po' troppo sotto la cintura». Riuscì a ritrovare un impiego televisivo solo nel 1996, quando partecipò per 2 stagioni consecutive al The Larry Sanders Show, mentre continuava a fare numerose apparizioni in altri programmi televisivi accrescendo sempre più la sua popolarità.

È nel 1997 che inizia la sua carriera cinematografica, quando appare in Who's the Caboose?, una commedia esilarante inedita in Italia che non fece altro che farla diventare ancora più famosa, ma la sua affermazione nel cinema avvenne l'anno seguente, quando ottenne un ruolo in due pellicole: Tutti pazzi per Mary, in cui interpretava un'amica della protagonista (Cameron Diaz) e Bulworth - Il senatore di Warren Beatty, che ottenne anche delle nomination agli Academy Awards.

Così i ruoli cinematografici in film di successo arrivarono l'uno dopo l'altro: tra tutti si possono ricordare Lo scapolo d'oro (1999), Evolution (2001), School of Rock (2003) e la trasposizione cinematografica del celebre musical Rent (2005). Ha partecipato anche al doppio episodio Futuro anteriore della serie di fantascienza Star Trek Voyager.

È diventata una comica d'eccezione e partecipa o presenta regolarmente programmi di successo, tra gli ultimi, gli MTV Movie Awards del 2007. Nel 2004 ha creato una sua pièce di teatro intitolata Jesus is Magic, portata sul grande schermo nel 2005 con il titolo Sarah Silverman: Jesus is Magic.

Il canale televisivo Comedy Central le ha dato la possibilità di creare uno show tutto suo: il Sarah Silverman Show, partito nel 2007, che sta riscuotendo un enorme successo in tutto il mondo. Nel 2010 pubblica il libro The Bedwetter: Stories of Courage, Redemption, and Pee ("La piscialetto: storie di coraggio, redenzione e pipì") in cui affronta con ironia i problemi di incontinenza che ebbe durante l'infanzia e l'adolescenza.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Sarah Silverman al Tribeca Film Festival

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Da doppiatrice è sostituita da:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 29258917 LCCN: no2005020328