It's No Good

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
It's No Good
Artista Depeche Mode
Tipo album Singolo
Pubblicazione 31 marzo 1997
Durata 6:00
Album di provenienza Ultra
Genere Synth pop
Alternative dance
Etichetta Mute Records
Registrazione 1997
Certificazioni
Dischi di platino 0
Depeche Mode - cronologia
Singolo precedente
(1997)
Singolo successivo
(1997)

It's No Good è il titolo di una canzone del gruppo musicale britannico Depeche Mode ed è il secondo singolo estratto dall'album Ultra dopo Barrel of a Gun.

La canzone venne inserita nelle raccolte The Singles 86-98, Remixes 81-04 e The Best of, Volume 1. Il B-side della canzone è Slowblow, una traccia strumentale, appunto, lenta. Fu l'ultimo B-side del periodo di Ultra a non essere un remix.

Singolo[modifica | modifica wikitesto]

  1. It's No Good (Album Version) (5:58)
  2. Slowblow (Single Version) (5:23)
  3. It's No Good (Bass Bounce Mix) (7:14)
  4. It's No Good (Speedy J Mix) (5:01)
  5. It's No Good (Hardfloor Mix) (6:44)
  6. Slowblow (Darren Price Mix) (6:29)
  7. It's No Good (Andrea Parker Mix) (6:12)
  8. It's No Good (Motor Bass Mix) (3:47)

Tutte le canzoni sono scritte da Martin Lee Gore.

Video[modifica | modifica wikitesto]

Il video della canzone, diretto da Anton Corbijn (che all'inizio del video interpreta il personaggio che annuncia la band), mostra i Depeche Mode, accompagnati da due ragazze, che cantano in uno squallido locale. Dopo una rissa, la band si sposta poi, tra le strade di New York, al fittizio hotel Ultra (altro non è che il nome dell'album che contiene il singolo), dove si unisce al batterista , per esibirsi e ricevere un compenso utile per pagare le ballerine. Tuttavia, i contanti vengono rubati e, nella ricostruzione allegorica, il complesso di Basildon rimane a mani totalmente vuote (visto che anche le accompagnatrici lasciano il terzetto in solitudine), come un gruppo ormai decaduto, sotto la pioggia.

Un filmato alternativo in bianco e nero, girato sempre da Corbijn, è stato usato come sfondo durante l'Exciter Tour.

Alcuni spezzoni del video compaiono in Martyr.

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica