Il ritorno di Godzilla (film 1966)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Il ritorno di Godzilla
Ebirah.jpg
Ebirah in una scena del film
Titolo originale ゴジラ・エビラ・モスラ 南海の大決闘, Gojira Ebira Mosura nankai no daikettō
Paese di produzione Giappone
Anno 1966
Durata 87 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere thriller, azione, fantascienza
Regia Jun Fukuda
Sceneggiatura Shinichi Sekizawa
Produttore Tomoyuki Tanaka
Effetti speciali Eiji Tsuburaya
Musiche Sato Masaru
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il ritorno di Godzilla (ゴジラ・エビラ・モスラ 南海の大決闘 Gojira Ebira Mosura nankai no daikettō?, let. "Godzilla, Ebira, Mothra - Il grande duello nei mari del sud") è un film del 1966, diretto dal giapponese Jun Fukuda.

È il settimo sequel del film Godzilla del 1954.

Il film è il primo della serie Showa ad avere come regista Jun Fukuda.

Il film è il primo film della saga a non essere passato al cinema in America, ma direttamente in televisione, in Italia fu distribuito nei cinema all'inizio degli anni 70.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il giovane Ryota non si rassegna alla scomparsa del fratello Yata, dato per disperso dopo una tempesta. Va a cercarlo con una barca, che a causa di una tempesta fa naufragio su un'isola. Qui Ryota scopre che l'organizzazione dei Bamboo Rossi tiene in schiavitù gli abitanti di Infant Island e per tenere lontani i curiosi dall'isola, usano un mostro: Ebirah, un astice gigantesco.

Ryota allora raggiunge Infant Island e si ricongiunge con Yata, salvato dagli isolani.

I due fratelli trovano sull'isola Godzilla in una sorta di letargo. Decidono per aiutare gli isolani, di risvegliarlo (piantandoli una sciabola nella schiena che viene colpita da un fulmine) per combattere Ebirah e i Bamboo Rossi.

Dopo un primo scontro vittorioso contro Ebirah ma poi Godzilla viene attaccato da un Ookondoru (Condor gigante) e dalla squadra dei Bamboo Rossi ma Godzilla li distrugge. Godzilla distrugge la base dei Bamboo Rossi, per poi affrontare un'ultima volta Ebirah annientandolo. Mentre l'isola esplode, Godzilla ritorna nel mare e arriva infine Mothra a salvare gli abitanti di Infant Island prigionieri.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel progetto originale avrebbe dovuto esserci King Kong ma decisero di mettere Godzilla siccome più famoso. Questo spiega anche perché Godzilla si risveglia con l'Elettricità come il King Kong giapponese che nel progetto iniziale di Il trionfo di King Kong doveva esserci il Mostro di Frankenstein ! . Quindi, da Frankenstein, a King Kong, a Godzilla.[senza fonte] Le fatine gemelle dell'Infant Island poi non sono più interpretate dalle gemelle Ito.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La sequenza in cui Godzilla ed Ebira si rilanciano l'uno contro l'altro un macigno come se giocassero a tennis, è diventata un piccolo cult.[senza fonte]
  • Dopo aver scacciato il Dai Condor, Godzilla si tocca il muso: quel gesto è una citazione della serie Wakadaisho, all'epoca molto popolare in Giappone.
  • Secondo alcuni fans la presenza di Godzilla nelle caverne dell'Isola Letchi sarebbe dovuta al desiderio di riposarsi dopo le battaglie con King Ghidorah.
  • In Germania la pellicola fu distribuita con un titolo che si riferiva a Frankenstein anziché a Godzilla perché i distributori erano convinti che fosse un nome in grado di garantire maggiore successo, e si continuerà così fino a "Distruggete Kong! La Terra è in pericolo!"
  • In Papa Nuova Guinea Godzilla venne chiamato "il mostro Gorillaz", mentre Ebirah "King Kong", per garantire maggior successo al film.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il ritorno di Godzilla imdb.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema