Gojira VS Destroyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Gojira VS Destroyer
GVD.jpg
Lo scontro finale
Titolo originale ゴジラVSデストロイア, Gojira tai Desutoroia
Lingua originale Giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1995
Durata 103 min.
Colore Colore
Audio Sonoro
Genere horror fantascientifico, drammatico
Regia Takao Okawara
Sceneggiatura Kazuki Omori
Produttore esecutivo Tomoyuki Tanaka, Shogo Tomiyama
Casa di produzione Toho
Effetti speciali Koichi Kawakita
Musiche Akira Ifukube
Interpreti e personaggi

Gojira VS Destroyer (ゴジラVSデストロイア Gojira tai Desutoroia?) è un film del 1995 per la regia di Takao Okawara. È il ventiduesimo episodio della serie cinematografica dedicata al mostro (kaiju) Godzilla. Questo film doveva essere in origine l'ultima avventura del dinosauro mutante, visto che si conclude con la sua morte.

È stato rilasciato in America nel 1999 con il titolo Godzilla vs. Destoroyah. In Italia è inedito.

Trama[modifica | modifica sorgente]

1996: Birth Island, residenza del re dei mostri, viene distrutta misteriosamente.

Contemporaneamente il mostro Godzilla, con la pelle ricoperta di ferite ardenti, attacca la città di Hong Kong.

Lo studente Kenichi Yamane, nipote adottivo del professor Yamane, ritiene che Godzilla non sia più in grado di contenere le reazioni nucleari all'interno del suo corpo: se la potenza di Godzilla eruttasse completamente fuori, l'esplosione conseguente distruggerebbe l'intero Giappone, in altre parole, Godzilla si è trasformato in una bomba atomica ambulante. Per impedire ciò, la G-Force inizia a studiare gli effetti del Micro Oxigen, simili a quelli dell'Oxigen Destroyer, la bomba che neutralizzò Godzilla nel 1954.

Intanto nelle fogne di Tokyo e in un acquario cominciano a svilupparsi strane creature simili a crostacei, in grado di emettere Micro Oxigen. Si ritiene che gli animali siano stati creati dal Distruttore d'Ossigeno più di quarant'anni prima.

Godzilla comincia ad avvicinarsi al Giappone: viene dunque mobilitato il Super X-3 (stavolta a forma di un Space Shuttle), discendente del Super X e del Super X-2, sotto il comando di Sho Kuroki, già comandante del Super X-2. Usando missili al cadmio antiradiazioni, la fregata volante riesce a congelare Godzilla.

Una squadra armata irrompe nel palazzo dove si sono nascosti i crostacei (ribattezzati Destroyer dal nome dell'arma che li ha creati). L'attacco fallisce e i Destroyer escono allo scoperto, attaccando Tokyo.

Miki Saegusa, protagonista dei precedenti film, scopre che i propri poteri mentali stanno lentamente svanendo. Con l'aiuto di una sua amica ESP, richiama telepaticamente Godzilla Junior, dato per morto nella distruzione di Birth Island. Ora il cucciolo è quasi identico al padre, tranne l'altezza e le scaglie sulla schiena.

I Destroyer, attaccati dai Maser dell'esercito giapponese, si fondono in un unico gigantesco mostro simile ad un dragone battezzato Desotoroyah. Desotoroyah e Godzilla Junior iniziano a combattere, ma alla fine quest'ultimo ha la peggio.

A questo punto compare Godzilla, che affronta insieme al figlio e il mostro alato. Godzilla Junior viene colpito a morte e perde la vita.

Infuriato per la perdita del figlio, Godzilla attacca Desotoroyah. Dopo un durissimo combattimento, Destoroyah in fin di vita si alza in volo per fugge, ma viene ucciso dal Super X-3. La potenza nucleare sta irrompendo fuori da Godzilla: prima della catastrofe, però, la fregata volante bombarda con i missili al cadmio Godzilla, che inizia a sciogliersi senza esplodere. Godzilla è morto definitivamente.

Tokyo è inabitabile per le radiazioni, e tutti, soprattutto Miki, che ha perso tutti i suoi poteri (il legame che univa Godzilla e Miki era nato quando il re dei mostri aveva ucciso nel 1984 i genitori della ragazza), piangono la morte di un mostro che, nonostante abbia ucciso milioni di persone, ha difeso in varie occasioni il genere umano. Inaspettatamente, però, le radiazioni cominciano a svanire, i poteri di Miki ricompaiono e dal fumo compare Godzilla Junior, ormai diventato un Godzilla adulto grazie alle radiazioni assorbite dal padre.