Watang! Nel favoloso impero dei mostri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Watang! Nel favoloso impero dei mostri
W!NFIDM.jpg
Una scena del film
Titolo originale モスラ対ゴジラ, Mosura tai Gojira
Paese di produzione Giappone
Anno 1964
Durata 89 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere fantascienza
Regia Ishiro Honda
Sceneggiatura Shinichi Sekizawa
Produttore Tomoyuki Tanaka Sanezumi Fujimoto
Effetti speciali Eiji Tsuburaya
Musiche Akira Ifukube
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Watang! Nel favoloso impero dei mostri (モスラ対ゴジラ Mosura tai Gojira?, lett. "Mothra vs. Godzilla") è un film del 1964, terzo sequel di Godzilla del 1954.

Con questo film, alla denuncia contro il terrore atomico si unisce un messaggio ecologista e un atto di denuncia contro l'avidità dei capitalisti.

In questo film per l'ultima volta Godzilla ha un ruolo di cattivo. Mothra era già apparsa in un film omonimo del 1961, diretto anch'esso da Ishiro Honda.

Trama[modifica | modifica sorgente]

A causa di un furioso maremoto su una spiaggia della costa giapponese, viene trovato un gigantesco uovo che viene raccolto da alcuni speculatori, capitanati dall'impresario Kumayama, che si impadronisce dell'uovo ed allestisce un recinto per consentire la visione a pagamento al pubblico. L'uovo proviene dalla Infant Island di Watang e appartiene a Mothra, dea falena venerata dalla popolazione dell'isola, i cui abitanti detestano però gli altri uomini a causa dei danni che procurano alla natura. E quando dall'isola di Watang Mothra giungono due Fatine Gemelle, le Shobijin, per riprendere l'uovo, Kumayama tenta di catturare anche loro. Le fatine scappano grazie all'aiuto di due giornalisti, Shiro Sakai e Junko Nakashimi, e di uno scienziato, il Professor Miura.

Il gruppetto si organizza per recuperare l'uovo, ma proprio allora arriva a Tokyo Godzilla, risvegliato dal terremoto iniziale, e furioso si dirige verso il Giappone distruggendo tutto ciò che trova sul suo cammino.

Dopo che Godzilla ha ridotto in fumo molte città, l'esercito giapponese tenta di fermarlo, ma Godzilla pare inarrestabile.

A quel punto le Shojobin decidono di aiutare gli uomini e invocano Mothra, che combatte insieme all'esercito giapponese contro Godzilla.

Nella dura battaglia Mothra rimane uccisa, ma l'uovo si schiude e ne escono due larve di Mothra, che sconfiggono Godzilla bloccandolo in un enorme bozzolo e gettandolo in mare, liberando il Giappone dall'incubo.

Ottenuta la vittoria, le larve di Mothra e le fatine possono tornare sulla loro isola.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Vengono usati alcuni stock footage dal film Mothra (1961).

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

I produttori americani spacciarono Mothra come un mostro misterioso, intitolando il film Godzilla vs The Thing (letteralmente Godzilla contro la Cosa).

Nella distribuzione italiana del film l'attore Yoshifumi Tajima è doppiato da Ivano Staccioli.

Accoglienza e critica[modifica | modifica sorgente]

Il film ha venduto circa 3.510.000 biglietti in Giappone, e molti fan e critici considerano questo film come il migliore della serie showa di Godzilla dopo il primo film.[1]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Le due fatine gemelle dell'Infant Island sono interpretate dalle cantanti Peanuts, scelta non casuale poiché il film presenta alcune canzoni che negli anni verranno sempre accostate a Mothra, da Mosura no Uta/Song of Mothra a Mahara Mosura/Mahara Mothra, cantate in malese.
  • In alcune sequenze il muso di Godzilla sembra come sganciato dal volto e tremolante, un effetto che si ottenne per caso in seguito alla caduta di Haruo Nakajima, ma che Tsuburaya decise di mantenere nell'edizione finale in ossequio al suo desiderio di rendere la serie più infantile e spassosa, anche se servì molto poco visto che il film è molto serio ed è indirizzato a un pubblico adulto.[senza fonte]
  • Questo è il primo film che non è stato modificato pesantemente dagli americani, anche se hanno tagliato delle parti, il film è giunto in Italia nella versione originale.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.tohokingdom.com/reviews/romero/mothra_vs_godzilla.htm