Il re dei mostri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Il re dei mostri
Gojira no gyakushu poster 2.jpg
Locandina del film
Titolo originale ゴジラの逆襲, Gojira no Gyakushū
Paese di produzione Giappone
Anno 1955
Durata 82 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere azione, fantascienza, orrore
Regia Motoyoshi Oda
Soggetto Shigeru Kayama
Sceneggiatura Shigeaki Hidaka, Takeo Murata
Produttore Tomoyuki Tanaka
Montaggio Kazuji Taira
Effetti speciali Eiji Tsuburaya
Musiche Masaru Sato
Interpreti e personaggi

Il re dei mostri (ゴジラの逆襲 Gojira no Gyakushū?, lett. "Il contrattacco di Godzilla") è un film del 1955, primo sequel di Godzilla del 1954.

Se Godzilla creò il genere incentrato sui kaiju, il primo seguito introdusse la trovata dei combattimenti tra questi titani, caratteristica comune a quasi tutte le pellicole successive di tale genere. Il film è importante anche perché introduce Godzilla come un eroe e diventerà il protagonista dell'era Showa. I produttori americani realizzarono anche di questo film una versione rimontata per l'estero, alterando notevolmente la trama, che venne distribuita nel mondo nel 1959 (in Europa però, compresa l'Italia, arriverà la versione originale nel 1957). Tuttavia, per non pagare i diritti sul personaggio, gli americani intitolarono il film Gigantis the Fire Monster, nonostante in Giappone fosse già stato deciso il titolo Godzilla Raids Again per il mercato internazionale (titolo che comunque verrà usato dagli americani per l'edizione in videocassetta). Nel 1957 gli statunitensi avevano comunque già tentato un'operazione di rimontaggio molto spregiudicata, con aggiunta di footage girato ex novo e totale eliminazione delle scene con attori giapponesi, allo scopo di creare totalmente un altro film, The Volcano Monster, dove i kaiju sarebbero stati degradati a semplici dinosauri. Un'idea che vide la Toho coinvolta, tanto da fornire anche le tute gommate dei mostri; tuttavia la compagnia della casa di produzione americana fallì pochi mesi dopo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

In attesa di soccorsi su un'isola deserta, due uomini assistono al combattimento tra Godzilla e un altro mostro preistorico. I due uomini fanno giusto in tempo a fotografare le due creature prima che precipitino in mare.

Le foto vengono consegnate al professor Yamane, che riconosce nell'avversario di Godzilla un Anchilosauro probabilmente mutato anch'esso dalle radiazioni, che viene battezzato Angilas.[1] I due mostri riemergono ad Osaka, trasformandola in un campo di battaglia sotto i colpi dell'esercito.

Godzilla alla fine sconfigge Angilas, ma viene messo in fuga dall'esercito nipponico, che in un lungo inseguimento fino al Polo Nord riesce infine a seppellirlo sotto una montagna di ghiaccio.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Per le riprese del film fu chiamato Ishiro Honda, che purtroppo non era disponibile perché era già impegnato in un altro film, e la regia fu allora affidata a Motoyoshi Oda. Akira Ifukube non partecipò alle composizioni per le musiche del film per lo stesso motivo e le musiche vennero realizzate da Masaru Sato. Eiji Tsuburaya invece tentò di migliorare gli effetti speciali, facendo muovere gli occhi di Godzilla e impiegando del ghiaccio vero nel finale, ma la fretta con cui venne realizzata la pellicola influì su un impatto visivo non eccezionale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ In alcune versioni Angilas viene chiamato Anguirus.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]